Franco Mussida

In Italia un vero e proprio caposcuola. Le sue sonorità inconfondibili contraddistinguono, ormai da 30 anni, il suono della PFM, la più grande band progressive italiana, una delle più grandi d’Europa senza dubbio. Fu lui, insieme ai suoi “soci” della Premiata, ad importare in Italia il sound del rock sinfonico che proveniva da oltre manica, ispirato da gruppi come King Crimson, Yes e Gentle Giant.

Ne è una riprova certa l’ascolto dei primi album targati PFM quali “Storia di un minuto“, “Per un amico” e “L’isola di niente“. Memorabili i momenti in cui, durante i concerti della Premiata, viene lasciato solo al centro del palco armato di chitarra classica.

admin

22 Comments

  1. Esclusivamente il chitarrista più bravo d’Italia e probabilmente uno dei più bravi mai esistiti..Un grande

  2. Ciao,sono un Grande estimatore del superbo chitarrista Mussida e Suo “seguace” musicale, visto che “strimpello” la chitarra da oltre un ventennio, e che in un paio di occasioni ci siamo anche incrociati in serate,lo considero la vera anima artistica della P.F.M.

  3. Franco Mussida è forse il chitarrista rock italiano più completo: suona con grande padronanza e disinvoltura la chitarra classica, acustica folk a 6 e 12 corde e quella elettrica. Ma non è “solamente” uno dei più apprezzati chitarristi in circolazione: è anche uno straordinario compositore di musiche che riescono a suscitare emozioni, dalle più dolci e commoventi a quelle adrenaliniche di energia pura.

  4. Un vero professore a tutti gli effetti! Bravissimo anche negli arpeggi con la chitarra classica! Un maestro di puro rispetto

  5. Superbo, grandioso, dal suono pulito, fedele, quasi unico… pezzo raro della nostra Grande Italia che suona…

  6. l’avete sentito il trio con solieri e battaglia bravissimi. (forza solieri)

  7. Credo anche io che Francone sia uno dei maggiori chitarristi a livello mondiale. La sua tecnica di suonare, arpeggiando, insieme con il plettro e le dita,hanno fatto scuola. Come musicista e come compositore ha fatto e continua a fare scuola. Molto tecnico, anche se non molto spettacolare sul palco, gli dobbiamo pagine immortali di musica (come dimenticare è festa, la carrozza di hans, out of the roundebaut, harlequin, peninsula, alta loma, cyber alpha?)Grandissimo artista. 10 e lode.

  8. i piu’ giovani forse non conoscono franco mussida ma negli anni settanta,lo conoscevano tutti, era straordinario (un grande) strumentista, assieme agli altri della PFM, se lo ascoltassero (soprattutto all’acustica), se ne innamorerebbero!

  9. L’assolo di Amico Fragile del grandissimo e indimenticabile Fabrizio De Andre. Le magnifiche e insuperabili parole di Faber sommate alla grandissima chitarra di Mussida

  10. ciao a tutti! sono un’appassionatissima della premiata, quando posso non perdo un concerto… sono una persona difficile da convincere con le emozioni, servono i fatti… ma la pfm, con i fatti e con le emozioni, mi ha convinta… quindi, non toccatemi franco, testarda e insondabile anima poetica della premiata…

  11. Qualcuno ha scritto ROBA PASSATA…… be allora teniamoci il chitarrista dei finley

  12. Per Francesco: Che tra l’altro usa anche una Giò Ibanez (la versione giocattolo della Ibanez) 🙂 Per chi dice che è roba passata: La puoi ascoltare anche tra altri 100 anni, trovatemi uno che butta via la cassetta dal finestrino, tipo Cugini di Campagna, Pooh e C. Già a pensare che Battiato nel 2002 con “Fleurs 3” ha rifatto la cover di Impressioni di Settembre, quindi acqua passata ma acqua buona però!

  13. Sono un fan storico della mia amatissima PFM e naturalmente ho una sconfinata ammirazione per Franco.Un grande musicista è una gradevolissima persona che ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere prima o dopo gli innumerevoli concerti della Premiata a cui ho assistito.Un saluto affettuoso.Massimo Foglia.

  14. Non facciamogliene una colpa che non sia troppo spettacolare sul palco. Chitarristi come Robert Fripp e Steve Hackett hanno sempre suonato seduti, e a nessuno è mai importato. Immenso Franco, almeno in Italia nessuno è ai suoi livelli.

  15. …e stasera all’Europa auditorium di Bologna ci sarà la PFM che suonerà i pezzi di De Andrè e rispolvererà i suoi pezzi migliori.

  16. nella serata del festival di venerdi a suonare il pezzo del Prof Vecchioni c”erano i PFM con un magistrale assolo del grande Franco ciao a tutti Giuseppe

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *