Robben Ford

Uno dei migliori chitarristi blues e jazz blues degli ultimi 20 anni. Ha iniziato come chitarrista blues (nella sua numerosa famiglia di bluesman) jazz e fusion, militando prima negli Yellow Jackets, quindi ?approdato, anche se per poco tempo, nella band di Miles Davis. In seguito ha formato la Blue Line, una formazione blues (un trio) con la quale ha realizzato quasi tutti i lavori da solista. Il suo ?un blues vigoroso e sofisticato, con venature che spaziano proprio nel background musicale sviluppato in 25 anni di carriera. E’ un grande improvvisatore, che non stanca mai di essere ascoltato, sempre pronto a sorprendere con un fraseggio originalissimo, mai scontato ed un feeling incredibile nella modulazione delle note.

admin

13 Comments

  1. parlo desde México, indago sobre el disco Hij Ching (Robben Ford, Vini Coloita).

  2. GRANDE STILE…MASSIMA ELEGANZA …GRANDE SOUND !!! VI RICORDATE-L’ALBUM.. AND THE LINE BLUE.. RUGGED ROAD-SHEVROLET…E DON’T LET ME BE MISUNDERSTOOD..DEI SANTAESMERALDA, ESEGUITA CON UNA CLASSE E DINAMICA …STUPEFACENTE

  3. è L’UNICO CHE CON ASSOLI DI CHITARRA RIESCE A PASSARE DAL BLUES AL JAZZ CON ESTREMA FACILITA’. è SEMPLICEMENTE FANTASTICO

  4. ho visto dal vivo robben ford…devo dire che mi è piaciuto molto…mi piace il suo sound!

  5. robben ford è uno dei pochi chitarristi che mi hanno emozionato a prima vista; ha un tocco inconfondibile ; fa davvero molto piacere ascoltarlo

  6. uno dei migliori kitarristi blues(ma anke jazz).i suoi assoli sono potenti e carichi di energia

  7. semplicemente un grandissimo(secondo me è sottovalutato).sapete dirmi quando viene a fare un tour in italia?

  8. dopo larry carlton non potevo scordarmi di Robben Ford, conosciuto in casinò lights e nell’omonimo degli Yellojackets nonchè il primo Lp:scioccante l’aggettivo anche per lui all’ascolto per quel genere appena nato:lafusion con radici blues jazz.Oggi suona Blues, jazz a livelli elevatissimi.

  9. Guardatevi questo straordinario video di Robben Ford mentre suona, magnificamente, “Ain’t got nothing but the blues”, nel 1989, nella trasmissione [b]DOC di Renzo Arbore[/b], il più grande programma di musica mai realizzato dalla TV italiana, in cui suonarono anche Miles Davis, Pat Metheny, Michael Hedges e molti altri…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *