john petrucci

John Petrucci è un chitarrista giovane, praticamente di una generazione più giovane rispetto ai guitar heroes anni 80 e 90. Virtuoso straordinario, esegue anche le parti più complicate con una precisione assoluta. La sua carriera è legata in modo indissolubile ai Dream Theater, pur avendo comunque al suo attivo un cd solista. Riteniamo uno dei migliori assoli mai eseguiti quello su “Spirit carries on” dal CD “Scenes of a Memory” del 1999…Redazione

John Petrucci nasce principalmente come chitarrista jazz. Al berklee di Boston ha approfondito appunto armonia, tecnica e composizione jazz. Dall’incontro con Portnoy e Myung nasce il suo gruppo, nel quale ha riposto la maggior parte della sua carriera: i Dream Theater. Per quanti possano pensare a petrucci come un chitarrista freddo, plettratore per eccellenza, meccanico ecc si sbagliano. Petrucci nella sua tecnica unisce la velocità al gusto per le melodie più raffinate. Sicuramente ha dato il meglio di se nei dischi Images & Words, Awake e Scenes From A Memory. Qui Petrucci raggiunge il massimo connubio tra tecnica disumana e melodia sopraffina. Il suo stile è uno dei più complessi da capire: va oltre la semplice plettrata ed è un insieme ben amalgamato di teoria musicale e ritmiche davvero complesse. Inoltre la sua composizione è uno degli aspetti più interessanti grazie all’uso frequente di poliritmie e intrecci ritmici complessi e articolati tra i quattro strumenti (batteria-basso-tastiera-chitarra). Il migliore nella sua tecnica (la Plettrata) e nel suo genere…Matt7

Come si fa a rimanere indifferenti davanti all’incontrastata bellezza della musica di Petrucci è decisamente impossibile.Il chitarrista dei Dream Theater non solo è tecnico ed espressivo,è un vero genio di creatività.Ha dato alla musica metal,e non solo,un contributo fondamentale nel creare quel genere che ora è denominato progressive metal.Assoli come quello di  “under a glass moon”,”the spirit carries on”,”erotomania”,”another day”sono difficili(anzi impossibili)da dimenticare una volta sentiti;oltre al fatto di essere molto tecnici niente è messo a caso data la minuziosa cura dei particolari.L’espressione profonda e la sua tecnica raffinata fanno di John Petrucci uno dei più grandi chitarristi di sempre…Mary

PETRUCCI’S TONE
(inseriti da Redazione – 30/03/2007)

– ErnieBall Musicman John Petrucci model 6-string
– ErnieBall Musicman John Petrucci model 7-string, anche con Piezo al ponte
– Ibanez JPM100 P1,2,3,4 fino al 2000
  TESTATE:
Mesa Boogie Mark IIC+, Mark IV, Dual rectifier, Hearbreaker, Nomad
PRE
Mesa Boogie Triaxis, Formula
POWER AMPS:
Mesa Boogie 2:90
CABINETS
– Mesa Boogie Rectifier Traditional 4×12, w/ Celestion Vintage 30 speakers
Mesa Boogie Custom 2×12 Wedge Monitors
  Boss NS-2 Noise Suppressor, Bradshaw Pedal Board, DBX Compressors 7 gates, Dunlop 535 Wah
Dunlop Rack Mount Cry Baby Wah, Ernie Ball Volume Pedals, Eventide GTR 4000, Furman Power Supplies & Conditioners, Korg Digital Delay, Korg Tone Works Tuner, Lexicon MPX-1, Lexicon MPX-1 G2, Lexicon PCM 70, Lexicon PCM 80, Nady Wireless System, Rocktron VCA, Digital Music Corp. mixers and midi interfaces, T.C. Electronic 2290
   Racks designed and built by Mark Snyder including: Custom interfaces, custom wiring & custom multi-pin connections
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

admin

837 Comments

  1. Ma quale tocco dolce!!!!! Solo tecnica,tecnica,velocità,freddezza…mai cuore,espessivita’,melodia….se suonate la chitarra,imparate a suonare anche con poche note anzicchè fare sempre quartine a 180 di metronomo!!Non sta li la bravura,quella è solo questione di esercizio,,…nient’altro!!!!

  2. e’ semplicemente favoloso!!ascoltandolo in cd fa venire la pelle d’oca..e dal vivo e’ ancora + sensazionale!!!..e’ un’emozione unica vederlo e sentirlo suonare!!

  3. Solo un sordo potrebbe metterne in dubbio la perizia tecnica, però sinceramente a me non dice nulla.

  4. E’ veramente un mostro.Ma viene sottovalutato da chi lo ascolta e non si intende per niente di musica..ho sentito dire che Petrucci e’ niente in confronto a Satriani o a Vai ma sono solo orecchie inesperte.Chi e’ abituato ad ascoltare musica ed a non suonarla e’ difficile che riesca a dare un giudizio giusto e fare un confronto con la tecnica, la dolcezza e l’inventiva di Petrucci e gli altri celebri chitarristi.

  5. Consiglio di ascoltare il CD “Images and Words” a chi crede che Petrucci o tutti i Dream Theater siano freddi, ripetitivi e privi di inventiva.

  6. molti non lo considerano uno tra i più grandi ma vederlo dal vivo è un’emozione immensa. Non sbaglia una nota è una macchina. Grazie e alla prossima

  7. è il piu forte chitarrista al mondo, batte ogni cosa che c’è di naturale al mondo è una cosa spaventosamente bella sentirlo suonare e far gridare e cantare la sua kitarra….vi prego fate si che possa parlare con lui?????????????????

  8. E’ un Dio. Solo lui può creare melodie belle come quelle dei DT. Preciso solo il fatto ke Petrucci è il più produttivo del gruppo e autore di pezzi straordinari.Il primo album ke ho preso dei Dream Theater è stato AWAKE. All’inizio pensai ke fosse un gruppo un pò diverso dal solito ma che rientrava nelle sonorità gia ascoltate fino a quando non ho ascoltato l’assolo di “Erotomania” verso il minuto 4.38. Da allora ho iniziato a suonare la chitarra ho tutti i cd e dvd dei DT e spero di vederli presto dal vivo A luglio tornano in Italia.

  9. Magico, mitico, un grande,sia come persona che come musicista. un vero professionista

  10. Sul sito dei dream theater il progetto soilista del quale parlate non è neanke accennato come future thing..

  11. Inferiore solo a Satriani e Vai, anche se i due guitar hero non hanno di certo il grande senso della melodia che appartiene al magnifico Petrucci. Preciso come nessun’altro, temo che quanto a precisione debba dare lezioni ad un certo Yngwie…

  12. …assolutamente il migliore!!! incredibili la sua velocita e la sua precisione nell’esecuzione, ma soprattutto il suo estro nel creare mitici assoli quali “Under a glass moon” e “Voices”, solo per citarne due…

  13. Non solo tecnica, ma anche feeling,al contrario di tanti “pippaioli”;ascoltatevi con attenzione Metropolis II: lì l’ispirazione viene direttamente dal cielo…

  14. cavolo raga.il miglior kitarrista che io abbia mai sentito,lo conobbi grazie a mio padre che mi diede un cd dei dream theater awake….i primi tempi li odiavo dopo imparai a conoscerli mejo.per me petrucci è il migliore..anke il resto del gruppo nn skerza…grazie a loro ho avuto la passione,e ho ankora la passione di suonare alla grande

  15. grandissimo john petrucci…a parer mio uno dei più gandi chitarristi di sempre…una rivelazione…eccezzionale…un mostro…plettratore fulmineo…

  16. mah io nn ho davvero nulla da dire su questa specie di ALIENO… è qualcosa di assurdo..la prima volta ke l’ho sentito mi si è bloccata la circolazione !!!! io credo ke quest’uomo oltre ad avere una tecnica spaventosa a differenza di altri virtuosisti riesce a cacciar fuori delle melodie incredibili.!! nn voglio offendere nessuno ma credo ke ki dice ke petrucci nn è melodico nn capisce un bel pene di musica 🙂

  17. a tutti quelli che dicono un novellino….solo tecnica tecnica e nient’ altro…..ascoltateli bene i cd dei dream theater e poi ditemi se sono solo assoli a 180 di metronomo……io sarò sempre un chitarrista alle prime armi che non ne capisce un C…. ma se dite solo tecnica allora ascoltate Malmsteen quelle canzoni si sono solo scale fatte sempre a 220 ma uff……

  18. dio mio…….ma v rendete conto d cosa state dicendo?petrucci un mostro,un dio….si sarà anche bravo,didatticamente è stupefacente xò ragà ha rotto davvero i maroni,è solo velocità la sua!secondo me è cosi abituato a fare assoli veloci che nn sa neanche + fare una sincope!vabè satriani è un altro mondo anche rispetto a vai!cmq la forza nuova si chiama greg howe!altro che petrucci…..

  19. john petrucci secondo me rientra tra i 5 migliori chitarristi di tutti i tempi.tecnica da fare paura(basti vedere “live at budocan”o metropolis “live scene from new york”.

  20. cosa c’ è da dire?!tutte le parole sarebbero sprecate di fronte a quella che è la sua arte……un grande….

  21. E’ stato il primo kitarrista ke ho sentito e penso ke come quasi tutti i guitar heroes nn è solo velocità, ma suona davvero col cuore (anke se dal vivo mi sembrava un pò “freddino”), e poi x favore basta con la storia ke guitar hero=solo velocità, se sentite attentamente ogni chitarrista “solo veloce” vi akkorgerete ke la velocità è solo ciò ke rende la loro prestazione + preziosa, ma nn è la cosa fondamentale. L’uniko guitar hero (si fa x dire) ke fa solo kose a velocità stratosferica e nient’altro è Michael Angelo, e vorrei aggiungere x tutti quelli ke parlano male del grandioso Yngwie: ma nn è ke siete solo un pò invidiosetti?????

  22. Il master del prograssive e scusatemelo se suona con Mike Portnoy e compagnia bella..un po “ice Man” ma il migliore

  23. dotato di una capacità inventiva senza limiti, ha scritto gran parte di quello ke suonano i dream theater. è capace di melodie piene di gusto, di armonie ricercate(si vede ke ha fatto la Berklee..) e magiche ke mai ho trovato nei vari satriani,malmsteen.tutto realizzato con la perfetta conoscenza del mondo dei suoni e del ritmo(non ho mai sentito figure ritmiche più interessanti di quelle dei DT!). ah dimenticavo ke petrucci è tecnicamente superiore a chiunque altro ciò ke gli permette esecuzioni perfette.

  24. Non suono la chitarra ma ascolto musica da diversi anni, dai beatles ai dream theater dai mr. big ai vari satriani e vai citati da tutti nei vari commenti… JP è un grande chitarrista anzi grandissimo, ma come lui c’è ne sono a centinaia che hanno tecnica e velocità uguali o anche meglio, penso che un Vai possa tranquillamente suonare nei dream theater…. il fatto è che ci suona JP, lui è diventato un grande perchè oltre alla tecnica e la velocità ha fatto quello cha ha fatto nei dream theater con la sua creatività, per questa ragione è il mio chitarrista preferito e lo considero il migliore di tutti.

  25. NN penso che sia giusto confrontare un chitarrista ad un altro,Petrucci e’ unico,come lo e’ Vai o Satriani,ognuno di loro ha qualcosa di eccezzionale,ma dire che John e’ solo veloce,significa nn averlo ascoltato per niente…….vi consiglio Suspended Animation,il suo album solista,mi saprete ridire!!!

  26. E’ X ECCELLENZA UNO DEI MIEI CHITARRISTI PREFERITI…NON TOCCATEMI PETRUCCI…LO VISTO 2 VOLTE IN LIVE …NON CI SONO CAZZI CHE TENGONO..MAGICOOOOO!!! TOCCO -TECNICA-VELOCITA…E MERAVIGLIA MUSICALE…

  27. E’ un cyborg.troppa tecnica e poca improvvisazione.ungradino sotto gli altri componenti del g3.grande chitarrista,ma con pochissima fantasia.è fermo sul palco.sembra l’abbiano inchiodato a terra.

  28. troppo tecnico, veramente ammirevole, ma poco, poco, poco spettacolare. lho visto suonare il 31 a roma, e vi dico ke mi ha divertito di + myung, il bassista. a volte suonava pezzi di canzoni voltando le spalle al publico. spocchioso.

  29. Quando sento dire “troppo tecnico” mi vien da ridere,ma vi rendete conto che e’ una contraddizione!La tecnica nelle chitarra(come in tutto),e’ importantissima,nn ha meno valore dello studio dell’armonia,o della musica teorica,questi elementi,in ogni chitarrista dovrebbero andare di pari passo,poi c’é chi sviluppa piu’ una cosa di un altra,ma cmq ognuno lavora il piu’ possibile per arrivare al massimo.Questo sempre se parliamo di chitarristi e nn di chitarrari che si muovono solo su pentatoniche.Petrucci potra’ avere tanti difetti,ma nn mi dite che uno di questi e’ la troppa tecnica,perché nn ha senso….

  30. Chitarrista tecnicamente ineccepibile, però attenzione ad affermazioni tipo “maestri del progressive” (riferita a lui ed ai Dream Theater), “grande creatività“, “inventiva senza limiti”: non so se avete mai sentito nominare un “certo” gruppo che l’anno scorso ha festeggiato il trentennale e che risponde al nome di Rush; beh, credo che Petrucci e la sua band debbano non poco (se non altro perchè ripropongono cose che loro facevano 25 anni fà!) ad Alex Lifeson, Geddy Lee e al Professor Neil Peart (del quale Portnoy è una specie di clone con infinita classe in meno): peraltro loro stessi ammettono, mi risulta, la pesante influenza della band canadese (e anche di altri “titani” quali Yes, King Krimson, Metallica e via discorrendo) nel loro songwriting. Mi sembra una puntualizzazione doverosa, perchè la Storia non è iniziata oggi e bisogna stare attenti a dare giudizi superficiali.

  31. ho sentito tutto il lavoro di john petrucci con i dream, i liquid tension, la performance live con jordan rudess e il suo lavoro solista; ho visto i suoi video didattic e alcune performance live…

  32. Decisamente uno dei migliori,adottando una posizione classica fa rendere tutto più facile non credete?Inoltre la dinamica musicale è completa e affascinante

  33. Più passa il tempo più John Petrucci si propone come miglior chitarrista della scena.Chitarrista tecnicamente perfetto,pulitissimo.Il suo nome è legato a quello dei Dream Theater(suo gruppo)ma adesso si possono ascoltare anche brani solisti tratti dal suo album Suspended Animation.John Patrucci inoltre ha partecipato al G3 cn Vai e Satriani a testimonianza del fatto che questo chitarista ormai domina!

  34. anche se preferisco satriani non posso dire che non sia estremamente bravo, soprattutto la canzone del g3 del 2005: Glasgow Kiss; capolavoro ascoltatelo

  35. Come in ogni cosa,anche nella chitarra esiste l’evoluzione…guardando il g3 possiamo perfettamente capire che questo e’ il chitarrista della nuova generazione,maniacalmente preciso,plettrata ineguagliabile(ci sono piu’ veloci di lui,ma nn plettrano tutte le note!)suono dinamico e moderno,e poi…..Damage Control è fantastica!!!

  36. petrucci ha molta tecnica,è bravo ma non lo metto allo stesso livello di joe satriani e steve vai….

  37. Smurky qui casca l asino vedi bene che petrucci è la nuova generazione!!e poi è superiore a satriani come tecnica ed inventiva ma anke di vai!petrucci a differenza loro si confronta con altri musicisti mostri(dream theater)quindi vive un’altra realtà!!Petrucci è la chitarra

  38. fulvio nn credo proprio che petrucci è molto + inventivo di satriani e sopprattutto + bravo satriani fa uscire dalla sua chitarra parole nn suoni, sa farla parlare la sua chitarra, e poi i dream theater sono bravi ma nn sono mostri solo perchè suonano tutti con le cuffie e quindi nn sanno tenere il senso del tempo da soli sono da umiliare (basta che controlli il g3 del 2005…. petrucci ha le cuffie)

  39. x smurky:io nn ho parole!!!!!!le cuffie servono per portare il tempo!?????????ma chi te le dice ste cose???i dream nn sanno portare il tempo???ho capito che parli senza conoscere “veramente” la musica,cmq te lo dico io,le cuffie i dt le hanno usate per la prima volta nel 2002,”six degrees tour” e la loro funzione e’ quella di sostituire i monitor,quelle casse che di solito puoi vedere ai piedi del palco!!poi non vedo perche uno se ama satriani deve sminuire petrucci o viceversa,mi sembra ridicolo…..per concludere,e’ ovvio che satriani e’ piu’ espressivo,usa il wha-wha 1 volta su due,mi sembra scontato che da quell’impressione,ma tecnicamente,mi spiace dirlo(anzi no perche’)petrucci e’ un altra cosa!!!!saluti

  40. Smurky.. cristofer ha ragione le cuffie le usano al posto dei monitor i contenuti speciali del live at budokan dei dream theater lo confermano..

  41. lo capisci che sono 3 chitarre?????ti 6 risposto da solo,anche johnson portava le cuffie!!!i monitor sn per vai e satriani,il suono e’ programmato per loro,le cuffie servono a scandire il suono,e’ un aiuto…..Ascolta Pastorius che e’ meglio!!!

  42. che schifo, suonano con le cuffie, nn hanno stile, sono una manata di buffoni. li apprezzo solo perchè hanno inventato il prog. ma di chitarristi per esempio kiko Loureiro nn gli fa capire niente a quel diciamo chitarrista di nome petrucci

  43. e tra parentesi, fulvio tu proprio nn ne capisci niente di musica, ascolta un pò + di musica prima di parlare

  44. gia’ perche’ ti firmi “anti dream” significa che 6 ridicolo,ma che stai allo stadio????se una cosa nn ti piace nn la ascoltare,la musica e’ bella per questo,nn per sparare puttanate!ma io non lo so,tutti qua stanno gli esaltati!!!

  45. x fulvio, guarda che la chitarra la rappresentano chitarristi molto più importanti, non petrucci.BB KING,HENDRIX,CLAPTON.Questi nomi ti dicono qualcosa?

  46. ragazzi ma cm mai su sto sito nn ci sono i profili di Al Pitrelli e Jani Liimatainen????sono bravissimi entrambi credo ke li conocete no?ciao

  47. x pepper fratello tanto di cappello ai nomi illustri ke hai fatto ma nn sono il mio genere..la musica è bella x qst no?ciao raga

  48. Dici del vero,io considero i dream un gruppo metal con influenze prog,e non li metto a paragone con nessun gruppo da te citato,la loro musica e’ ben distinta e unica,poi per quanto riguarda i gusti personali,penso sinceramente che pochissime band abbiano la qualita’ e la costanza dei 5 americani,non hanno inventato niente,hanno personalizzato un concetto musicale,lo hanno fatto alla grande e cambiando sempre i loro orizzonti.Questo molti non lo hanno accettato,definendoli finiti ho commercializzati,ma la verita’ e’ che nella musica bisogna rinnovarsi,bisogna sperimentare,images and words,awake,sono unici,sarebbe suprfluo ripetersi,come altre band che fanno la stessa cosa da trent’anni per mancanza di creativita’ o per non perdersi la loro fetta di fans…..preferisco mille volte la strada intrapresa dai dream theater!saluti e scusate lo sfogo

  49. ke dire cristofer mi hai tolto le parole da bocca!!!!!!cmq mattia nn ha tutti i torti sul fatto ke hanno ripreso e perfezionato un genere cm ho gia detto xo mattia mi sento in dovere di dirti ke il fatto di 6degrees of inner… nn è assolutamente vero;cioe io ti invito ad ascoltare l album con attenzione e vedi ke è un disco molto curato(lasciando stare il gusto ke puo o nn puo piacere).secondo me i dream theater è un gruppo ke aldilà dell aspetto tecnico sforna ancora diski di valore ke nella scena musicale di oggi è raro..ad esempio tutti sti gruppi new metal io li odio tipo i linkin’ park ecc..cmq i dream sono musicisti seri!x concludere ormai i dream theater si sa ke nn sono attacabili sotto l aspetto tecnico(tralasciando le solite gare: meglio questo rispetto a portnoy o a petrucci o a rudess ecc..)ma in quanto a musica come ogni altro musicista possono piacere o meno qundi credo ke il discorso di mattia sia proprio un discorso personale di gusto..

  50. x fulvio:io no,l’ho visto 2 anni fa ed e’ molto particolare;lui suona tutto,e la maggior parte delle volte sul palco sta da solo.Per quanto riguarda 6 degrees,ad uno che non e’ fan puo’ sembrare pesante,ma perche’ la musica rispecchia le liriche che parlano di malattie mentali….

  51. ragazzi non diciamo baggianate!(((ASCOLTATE))) NON SENTITE la cosa è ben diversa!Non ripetete sempre sa storia della TROPPA TECNICA,mi fate solo ridere!Può non piacere..questo si, ma non dite che fa schifo….sarebbe peggio di una bestemmia!Invidia o ignoranza?

  52. x mattia:quando ho detto che non li metto a paragone con gruppi da te citati,non era per dire che sono superiori o piu’ bravi,era solo per dire che “io” li reputo diversi!Per il resto non sono assolutamente d’accordo con te,io nei dream theater l’ultima cosa che ascolto e’ la tecnica,perche’ come loro ce ne sono a migliaia….vedi tutto quello che hai detto e’ molto relativo,paragonando questo a quello,c’erano prima loro,i dream hanno ripreso a quel gruppo piuttosto che a quell’ altro,la differenza sostanziale sta tutto nel gusto di una persona…perche’ vedi,per me non sono affatto in crisi di idee,octavarium mi piace anche se non c’entra niente con SFAM o I a W,six degrees non e’ affatto un insieme di chitarre flamenche,riff alla metallica o assoli neoclassici(the glass prison e’ stata dichiarata da diverse riviste del settore “una delle perle metal del decennio….”.Nessun altro gruppo ha la loro costanza,e’ questo non vuol dire che non abbia ascoltato Queensrhyche o Rush o Yes,hanno fatto grandi cose,ma altre(molte)noiose e banali,e mai deviando quello che era il loro standard…e’ facile dire che non hanno piu’ idee solo xche’ cambiano totalmente indirizzo musicale,forse e’ il contrario!!Come si dice dalle mie parti “le chiacchier’ se l port lu vent”,una band che ha fatto SCENES FROM A MEMORY merita tutto il rispetto del mondo!

  53. Caro Fulvio, io non ho detto che per essere considerati un buon gruppo bisogna inventare un genere, io parlavo di stile e di personalità: tutti hanno influenze, ma se queste non vengono incanalate in una propria visione della musica (“progressive” come “progredire”), si può diventare una band valida ma si rimane sostanzialmente derivativi, ed è il caso dei Dream: per capire quello che dico ascoltati ad esempio i Tool di “Aenima” e “Lateralus”, i Faith No More di “The real thing” ed “Angel dust”, i Voivod di “Dimension Hatross””, “Nothingface” ed “Angel rat”, i Fates Warning di “A pleasant shade of grey”, i Mars Volta di “De-loused in comatorium”, perchè no qualcosa dei Sistem Of A Down….Il fatto poi di far uscire album ogni due anni non significa che hanno mille idee, anche Malmsteen sforna dischi a ripetizione e da tempo non ha più niente da dire, mi sa che tu sottovaluti l’aspetto commerciale della cosa (non nel senso che loro sono un gruppo “commerciale”, ma che in questo momento sono in auge, e vendere cd e dvd non fa schifo a nessuno!). Sul riferimento agli omaggi live ai classici del passato non avevo intenti critici, anzi, apprezzo il fatto che abbiano cultura musicale e coscienza delle proprie origini, volevo appunto farti notare come loro stessi implicitamente riconoscano le fondamenta sulle quali poggia il loro sound; a ciò mi ricollego per dire a Cristofer che appunto TU li reputi diversi da quei gruppi che ho citato nel post precedente, in realtà oggettivamente propongono un assemblaggio delle migliori intuizioni di quei capiscuola, soltanto “cucinate” con una produzione da anni duemila e suonate con una tecnica da professorini della Berklee (ti potrei citare un sacco di passaggi copiati pari pari – non rielaborati – da questo e da quello, ma non voglio infierire, hai orecchie per sentire), cosa che, e questo è un PARERE PERSONALE, anche se condiviso da molti critici, li rende sovente un po’ freddi; poi, cosa vuol dire “nessun altro gruppo ha la loro costanza”? Ma scusa, allora i Deep Purple, gli Stones, gli Ac/Dc, i Motorhead, gli Yes, i Toto, gli Aerosmith, i Judas Priest, i Maiden, i Rush ecc. che suonano da trent’anni e passa che cos’hanno? Mi parli di Queensryche, Yes e rush e dici che hanno fatto MOLTE cose banali e noiose mai deviando da quello che era il loro standard, e da ciò deduco che, contrariamente a quanto affermi, non li hai per nulla ascoltati attentamente: secondo te in “Rage for order” (un disco che davvero ha ridisegnato un genere!), “Operation Mindcrime”, “Empire”, “Promised land” non ci sono crescita artistica e originalità? Secondo te in “Hemispheres”, “Grace under pressure” e “Counterparts” (album esemplificativi di tre periodi, ma potrei dirtene altri dieci!) non ci sono quei “cambiamenti di indirizzo musicale” che così tanto invece riscontri nei Dream (e, probabilmente, non c’eri a Milano il 21/9/2004, a vedere il concerto del terzetto di Toronto, altrimenti avresti capito chi sono i Maestri e chi gli allievi!)? Credi davvero che i Dream Theater possano seriamente essere accostati a chi ha scritto “The yes album”, “Fragile”, “Close to the edge”, “Relayer”? Sei tu che confondi i gusti con la realtà dei fatti, perchè non c’è nulla di male se mi dici che a te i Dream Theater piacciono di più, ad esempio, dei Rush (ti ribadisco che io stesso li rispetto e apprezzo pure alcune loro cose), ma non mi puoi dire che i Dream Theater sono più grandi e più importanti dei Rush, perchè questa è una sciocchezza che nessun conoscitore della storia della musica ti farebbe mai passare impunemente! Ho voluto puntualizzare questo aspetto perchè il discorso era partito dal presupposto di collocare Petrucci e la sua band in una prospettiva storica, e con ciò credo di essermi spiegato a sufficienza. Comunque, se vuoi il mio PARERE PERSONALE, ti dico che, in definitiva, per me il problema dei Dream non è quello di aver intrapreso nuove direzioni musicali (quali, poi, se non un progressivo indurimento del suono?), ma semplicemente quello di non riuscire più a scrivere pezzi come “Pull me under”, “Take the time”, “Caught in a web”, “Innocence faided”, “Lifting shadow of a dream” ecc.; poi, tu e i critici che citi siete liberissimi di pensare che “The glass prison” sia una perla, ci mancherebbe, mi limito solo ad osservare che sono curioso di vedere come certi “miracoli” contemporanei resisteranno alla prova del tempo……Però, e mi devi permettere un ultimo cenno polemico, io ad uno che dice che Petrucci è “La Chitarra Elettrica” e Santana “La Vergogna Della Chitarra” (siete lo stesso Cristofer, vero?) un ripassino sul Bignami come minimo glielo consiglio!

  54. caro mattia tutti i gruppi da te citati li conosco benissimo e li ascolto anke ma sarà un gusto personale ma mi piacciono molto di piu i dream theater..mi sto riferendo a system,tool,mars volta,at drive in ecc..secondo me è inutile continuare qst conversazione in quanto siamo su lunghezze d’onda molto differenti…riconosco le radici dei dream theater ma sono anke d accordo cn cristofer sul fatto ke i nuovi album sono pieni di idee e ottimi concetti musicali…cmq a me santana fa cagare anke se è stato un grande x la maggior parte dei chitarristi cioè perchè mi deve piacere x forza???riconosco il suo valore ma nn apprezzo la sua musica èè forse un reato?ciao a tutti

  55. Che significa che gruppi come Iron o Aerosmith,Mothored o Stones suonano ancora,allora anche i Pooh!!!Per costanza non intendo quantita’,ma qualita’,non dirmi che Brawe New World e Dance of Death non sono uguali,come appunto da trent’anni a questa parte,gli Aerosmith sono finiti da anni,come gli Stones che oramai fanno pubblicita’ x i tel. Per non parlare dei Deep Purple che oggi sono solamente Steve Morse,per stessa ammissione di Paice! Perche’ poi dovrebbero rifare canzoni alla Take the time,Pull Me Under etc.. non e’ progredire quello ma e’ ripetersi,come fanno i Sympony X o Shadow Gallery!!Ti 6 un po contraddetto.PS:Su Santana confermo vivamente,e’ imbarazzante definirlo chitarrista,e non mi venite a dire le solite cazzate del tipo,il tocco,la melodia,e’ stato uno dei primi….ce lo vedo proprio a suonare ad un G3!Ha venduto tantissimo,(anche Valeria Rossi ha fatto il tour in america-latina)ma per il resto e’ un ottimo strimpellatore dell’oratorio….dal vivo poi non ne parliamo!!!!In conclusione,ascolto la musica in base alla qualita’ dei lavori,siano loro degli anni 70 o 2000,non e’ assolutamente vero che chi ha inventato una cosa poi non possa essere superato,anzi nel caso dei Dream e’ il contrario. Saluti

  56. Caro Fulvio, non è vero che siamo su lunghezze d’onda differenti, io volevo dire proprio quello che tu hai scritto adesso! A te piacciono di più i Dream Theater, va benissimo, volevo solo farti capire che è vero che i loro album sono pieni di idee e di ottimi concetti musicali, il fatto è che sono idee e concetti musicali presi da altri, il che, se mi permetti, sminuisce un po’ il valore di una band che si pretende sia portacolori e innovatrice di un intero genere: tutto quì! Anche su Santana hai ragione, mica ho detto che ti debba piacere per forza, però è doveroso che tu riconosca, come giustamente fai, la sua grandezza (che è indiscutibile). A Cristofer che posso dire? Forse hai letto un po’ di fretta il mio post, perchè non intendevo che i Dream dovrebbero rifare canzoni ALLA “Take the time” ecc., mi riferivo chiaramente alla QUALITA’ di quelle canzoni, che secondo me non hanno più raggiunto se non in sporadici casi (poi tu la pensi in un altro modo e rispetto la tua opinione). Però su Santana non la passi liscia! Secondo te, quindi, la sua timbrica (che Petrucci e tantissimi altri uomini-computer di oggi venderebbero la mamma per avere!), le sue intuizioni melodiche, il suo stile unico fatto di blues contaminato con ritmi afro-cubani e con un uso straordinario delle percussioni, fortemente anticipatore della World Music, tutte queste cose sono cazzate? Allora buttiamo nel cesso dischi fondamentali come “Abraxas”, “Caravanserai”, “Love,devotion, surrender”, trasudanti emozioni da tutti i solchi (guarda che Santana non è mica nato con “Supernatural”!)? E poi mi vieni a dire che tu ascolti musica in base alla qualità dei lavori! Non ce lo vedi a suonare al G3…..certo, lui ha suonato “solo” a Woodstock! Poi, cos’è, se uno non suona al G3 non può essere considerato un grande chitarrista? Il G3 è un carrozzone per gente di bocca buona, in quel contesto non si vede l’artista, si trasformano tutti in fenomeni da baraccone che fanno a gara a chi suona più veloce (e te lo dice uno che era sotto il palco di Steve Vai a Firenze lo scorso settembre, perchè lo considero un chitarrista eccezionale, ma tutte le sfaccettature della sua musica le vedi in un concerto da solista, non al G3 dove deve stupire con trucchi ed effetti speciali); non a caso chi si sottrae un po’ a questa regola, o viene fischiato (tipo Robert Fripp, trattato a pesci in faccia proprio qui in Italia, a dimostrazione dell’ottusità di una certa parte del nostro pubblico) o, se trova un uditorio più competente, colpisce molto di più (vedi Eric Johnson, il quale, con la forza dei propri pezzi e del proprio stile nel ’96 si è letteralmente mangiato gli altri due). Per concludere voglio raccontarti una storia: quando avevo diciassette anni un mio compagno di scuola mi fece ascoltare i Dream Theater: beh, rimasi folgorato, per me erano il miglior gruppo del mondo, nessuno suonava come loro, nessuno aveva quelle canzoni; poi ho progressivamente allargato i miei orizzonti, e ho capito i pregi e i limiti di questa band (che sono quelli che ho cercato di argomentarvi in questi post); con questo voglio dirti che capisco il tuo entusiasmo (immagino tu sia molto giovane), ma sono altrettanto sicuro che tra qualche tempo mi darai ragione, perchè è vero che chi ha inventato qualcosa può anche essere superato, ma, fidati, non è il caso dei Dream Theater.

  57. Per quanto riguarda Santana,lasciamo perdere,la mia concezione di chitarrista e’ diversa dalla tua,mi sono sforzato parecchio ad ascoltarlo ma piu’ che banale melodia non ho trovato niente per definirlo un grande…per G3 intendevo che non si puo’ accostare a quei grandi chitarristi come Vai che sono anni luce superiori a Santana e non per velocita’ ma per tutte quelle cose che un chitarrista dimostra con lo strumento… e’innegabile! ma passando oltre ho capito benissimo quello che intendi,infatti non ho mai detto che i Dream hanno inventato un qualcosa o un genere…su questo siamo d’accordo.Io ho 22 anni,e non so se i DT siano i migliori,se scrivono pezzi inimitabili(forse tecnicamente),in confronto agli altri,e non mi interessa, perche’la musica non e’ una gara,ma x il fatto di orizzonti posso garantirti che ho ascoltato tutte le band che tu in precedenza hai citato…tanto per dirti,hai accostato Operation Mindcrime con Six Degrees,denunciando di ben altro spessore il primo…per me e’ l’ opposto!Ho sentito moltissimi album che suonano come quello,non ci trovo assolutamente niente di folgorante,chitarra molto ripetitiva e ritmo scontato……quindi non e’ entusiasmo il mio,(adoro anche altre band come opeth o tool,e anche loro in vari campi staccano di gran lunga i dream)perche’ posso giudicare personalmente,secondo i “miei” standard,le band finora conosciute………………PS:Hai nominato Eric Johnson,un genio secondo me,dal tocco unico ed inimitabile..lui! 🙂

  58. ciao mattia nn condivido le cose dette sui dream ma rispetto fino in fondo la tua tesi…

  59. premettendo che i dream theatre non sono proprio il mio gruppo preferito , vorrei dire la mia sulla questione : innovazione, scopiazzatura.

  60. Ciao ragazzi, innanzitutto devo dire che è un piacere scambiare opinioni con chi ama veramente la musica. Sul fatto dell’età, beh, anch’io sono giovane, ho 30 anni, mi ritengo fortunato ad aver avuto vicino persone che mi hanno trasmesso questa passione, non voglio assolutamente insegnare niente a nessuno, ma solo portare degli spunti per la discussione. Condivido quasi in toto gli argomenti di Paganino, sopratutto la riflessione sui Dream “manieristi” (è quello che sostenevo, la prevalenza della “forma” sulla sostanza), l’unico distinguo che mi sento di fare è che, magari, a volte, il fatto di costruire qualcosa di mirato può anche non dipendere dalle pressioni dei discografici ma da propri limiti artistici (che poi è quel “quid” che differenzia le grandi band dalle band solo buone o normali). In un post precedente ho scritto: “vorrei esortare a non interpretare la musica come una gara tra band (teniamo presente che i gusti sono gusti)”, perciò, come vedete, siamo perfettamente in sintonia; dico soltanto che il gusto si crea con la conoscenza e con l’ascolto di più cose possibili, anche distanti tra loro, perchè la musica è un grande contenitore pieno di riferimenti e di sfaccettature; certo, poi gli artisti non possono essere presi come entità a sè stanti, vanno per forza inquadrati in una qualche prospettiva, sia essa storica o tecnica, sennò diventa difficile capirne appieno il valore. A questo mi collego per chiedere a Cristofer (senza polemica, solo per capire) quale sia la sua concezione di chitarrista, perchè non mi sono ben chiari i suoi parametri di riferimento: per intenderci, io non credo di avere “una” concezione di chitarrista, ascolto ed apprezzo chitarristi diversissimi tra loro, sia a livello tecnico che musicale (vado da Pete Townshend a Steve Howe, da Tom Verlaine ad Eric Johnson – un grande, concordo in pieno! -, da Allan Holdsworth a Danny Gatton, passando per Yngwie Malmsteen e tantissimi altri), però quello che tu dici (“chitarristi come Vai superiori a Santana per quello che dimostrano con lo strumento”) apre un fronte abbastanza complesso: so benissimo che Vai (lo prendo come archetipo) è imparagonabile tecnicamente a Santana, ma Santana, come definizione stilistica e ricerca timbrica è un artista non meno importante di Vai, anzi (e non lo dico io, ma la GRANDE ENCICLOPEDIA DELLA CHITARRA E DEI CHITARRISTI: “Figura fondamentale nella storia della chitarra elettrica e del rock, sia per il suo apporto al suono dello strumento che per il contributo alla definizione di un vero e proprio genere”, e scusa se è poco……). Devi anche tenere conto del gap temporale tra gli artisti: i grandi degli anni ’70 erano quasi tutti degli autodidatti e disponevano di mezzi tecnologici limitatissimi rispetto ai loro colleghi di 15-20 anni dopo, perciò considera che, in proporzione, quello che hanno fatto i vari Hendrix, Iommi, Blackmore, Page, Santana, Beck, McLaughlin ecc. è qualcosa di valore inestimabile, che, lo si voglia o no, ha influenzato tutto ciò che è venuto dopo. Chitarristi come Vai e Petrucci appartengono già alla generazione degli shredder, performer formatisi perlopiù nelle scuole specializzate e molto orientati verso lo sfruttamento dello strumento in chiave virtuosistica ed ipertecnica (filone, mi concederai, dal quale sono usciti alcuni personaggi importanti, ma anche moltissimi “velocisti” senza anima e senza idee dei quali non si sentiva la mancanza). Per finire una cosa su “Operation Mindcrime”: io ho citato questo disco perchè secondo me dimostra come si possa scrivere un concept su argomenti pesanti senza per forza doverci mettere musica prolissa e contorta; sul valore artistico, per dare a Cesare quel che è di Cesare, ti riporto il giudizio che ne da METALLUS, IL LIBRO DELL’HEAVY METAL, enciclopedia curata dai massimi esperti italiani del genere: “E’ il capolavoro……il concept si trascina fra pazzia, omicidi, droghe e denunce sociali in un crescendo di emotività che raggiunge il vertice in “Suite Sister Mary”, singolo di ben 11 minuti. E’ qui che si trova la matrice di almeno altri cento grandi dischi usciti negli anni novanta”: non mi sembra, francamente, di aver letto considerazioni simili su “Six degrees”……

  61. cari ragazzi… ma nn vi siddia (secca) parlare cosi lentamente (intendo al fatto che per pubblicare un commento ci sta un giorno) venite su msn (x ki c’è l’ha) e facciamo una discussione seria di musica ok? chi vuole mi aggiunga, l’e-mail è scritta

  62. matti a se mi permetti anke il parere autorevolissimom della rivista sarà basato sull 80%da gusti personali nn trovi?

  63. Caro Fulvio, ma scusa, secondo te una “Storia della Letteratura Italiana” viene fatta in base ai gusti dei critici letterari? Certo che no, semmai sarà fatta in base ai loro studi e alle loro ricerche! Eppure magari potrà esserci qualcuno di essi a cui non piace, mettiamo, Dante, ma non scriverà mai in un’antologia che Dante non vale niente o non è un autore fondamentale! Così è per la musica! In un’enciclopedia (non una rivista, è un’enciclopedia quella che citavo) non si tiene conto del gusto degli estensori, ma di quello che gli artisti e i loro dischi hanno rappresentato nella Storia; il limite del tuo ragionamento è che ponendo come unico parametro il gusto puoi attribuire valore a tutto e a niente, mentre un giudizio oggettivo su un’opera lo si può dare solo attraverso strumenti critici adeguati: se non fosse possibile stabilire e contestualizzare la grandezza o l’importanza di qualcosa o di qualcuno io potrei anche venire qui e scrivere, che so, che i Ricchi e Poveri sono la più grande band di tutti i tempi! Allora, siccome questa affermazione rappresenterebbe il mio gusto e perciò sarebbe insindacabile, nessuno me la potrebbe contestare? Ma niente affatto! Mi si potrebbe a ragione dire: “é legittimo che ti piacciano da impazzire, ma sono una barzelletta!”. Vedi, è proprio sul punto di partenza che non riusciamo ad intenderci: il gusto musicale (ma, in generale, qualsiasi tipo di gusto) attiene alla nostra sfera personale, è ciò che a noi piace ascoltare durante la giornata perchè ci rilassa, ci da la carica, ci emoziona, e come tale può andare da Casadei agli Immortal, da Nilla Pizzi ai Nine Inch Nails, è un qualcosa di potenzialmente vastissimo, inclassificabile e naturalmente insindacabile; ma se noi cominciamo a porre questioni tipo il confronto tra artisti dal lato della loro importanza storica, tecnica, creativa, beh, allora siamo su un piano che va oltre la dimensione del gusto, e bisogna ragionare in termini “critici” e “filologici”; ti faccio un altro esempio: Hendrix è un Immortale, perchè tale è stato giudicato dalla Storia, è un qualcosa di condiviso e di riconosciuto, nessuno lo può mettere in dubbio: ci può essere però benissimo qualcuno a cui Hendrix NON PIACE: se però quel qualcuno mi viene a dire “Hendrix non mi piace perciò non è un grande artista”, oppure “a me piace Petrucci e non Hendrix, perciò Petrucci è meglio di Hendrix” fa un discorso sbagliato, perchè confonde il proprio gusto personale con un giudizio oggettivo di merito, che è un qualcosa che non si può esprimere seguendo le proprie preferenze. Se vuoi un’opinione su Petrucci ti dico che sicuramente è uno dei chitarristi più importanti attualmente sulla scena, e che la qualità che tu gli riconosci (il fatto di aver coniugato molto bene ipertecnicismo e melodia) secondo me gli deriva molto dal fatto di suonare prevalentemente in un contesto di gruppo, dove comunque la chitarra deve necessariamente amalgamarsi agli altri strumenti e non ha solo funzione solistica (come nel caso di svariati altri egocentrici guitar- heroes, che riducono la parte ritmica all’osso) ma anche di costruzione dell’architettura dei pezzi; io petrucci lo trovo freddo e meccanico quando vuole suonare 2000 note al secondo, mentre credo che in passaggi più riflessivi e pacati denoti sicuramente una certa classe, è un chitarrista che complessivamente non mi fa impazzire ma che rispetto molto (dal punto di vista compositivo con i Dream ne abbiamo già parlato a sufficienza, non mi esprimo sui suoi lavori solisti perchè non li conosco abbastanza, a parte i Liquid Tension Experiment che ritengo un progetto interessante anche se un po’ ostico per ascoltatori non avvezzi al virtuosismo esasperato).

  64. cmq..per quanto mi riguarda Metallus, enciclopedia dei gruppi metal, non mi sembra sia molto competente come libro…infatti sembra quasi stroncare Awake e Scenes…e definisce A change of seasons uno scarto di Awake, sapendo che infatti è stata pensata già dal lontano 1988…I dream forse non hanno creato un genere ma l’hanno sicuramente perfezionato, non è molto, ma neanche poco….Petrucci ha il merito, oltre alla tacnica, ad aver sviluppato un genere musicale che un pò si era spento….

  65. caro mattia secondo me nn è come dici tu in quanto se dobbiamo classificare i gruppi in base all’importanza storica ci troveremo ad elogiare solo i precursori di ogni genere…la musica nn è assolutamente una cosa oggettiva come la stai ponendo tu..anzi!

  66. Caro Fulvio, è dalla notte dei tempi che si stabilisce il valore di ciò che un artista produce in base ad oggettivi parametri di riferimento (uno dei quali, non certo l’unico, è sicuramente l’importanza storica, ma intesa non come fattore temporale, bensì qualitativo, cioè nel merito di aver innovato o tracciato una strada o definito uno stile o una tecnica – in questo senso, ad esempio, l’”Images and words” che tu citi, album del 1992 quindi recente, si può considerare un disco “storico”, perchè ha rilanciato un genere e ha comunque costretto chi è venuto dopo a confrontarsi con esso); è talmente ovvio che ci siano artisti più importanti e meno importanti, più influenti e meno influenti, come è altrettanto ovvio che in tutto ciò il gusto c’entri come i cavoli a merenda, che mi sembra quasi incredibile che si stia a discutere su questo punto! Allora, secondo il tuo ragionamento, dovremmo prendere i primi dieci artisti nelle classifiche di vendita, e, siccome sono quelli che incontrano di più i favori della gente, ne dovremmo dedurre che sono anche gli artisti migliori? Ma neanche per sogno! (E’ una provocazione, ma voglio farti capire che il gusto – perchè poi non parlare anche del cattivo gusto, qualche volta? – è un qualcosa di assolutamente relativo, è fondamentale per il NOSTRO modo di intendere la cose, ma il quadro con la veduta marinara che abbiamo in casa non avrà mai il valore di un Picasso solo perchè a noi magari piace di più, rimarrà sempre la crosta che è!). Non puoi negare che per capire molti degli artisti attuali (Dream in testa) sia necessario individuare il loro retroterra culturale, perciò non trovo affatto che i riferimenti al passato, un passato sul quale si è edificato tanto di quello che ascoltiamo oggi, sottraggano qualcosa a band che attualmente scrivono e in futuro scriveranno sicuramente pagine memorabili (e ce ne sono). Ti ringrazio comunque di non avermi incluso tra i “nemici” dei Dream, e di aver compreso che non lo sono affatto, ma a proposito di ciò vorrei dirti una sensazione che ho da tempo, e che un po’ in un certo senso ribalta il tuo discorso. Mi spiego: se tu vai a leggere ad esempio i forum sui quali si parla dei Dream, ti trovi solitamente impantanato in interminabili discussioni sull’abilità tecnica dei componenti (con gente che magari sa a memoria anche i minimi passaggi di batteria del bootleg più sconosciuto) e mai che si parli un po’ della musica! Mi sembra cioè che siano gli stessi fans della band a mettere spesso troppo in risalto questo aspetto, quasi a voler dare per scontato che siano dei grandi artisti solo perchè suonano da paura. Facci caso, a volte è anche il fastido che provoca questa ottusa intransigenza (unita poi a castronerie come quella, abbastanza in voga, di spacciare i Dream come inventori del prog o altre amenità simili) che poi fatalmente (soprattutto in chi di musica un pochino ne mastica….) si proietta nei confronti del quintetto di New York (certamente a torto, perchè bisogna innanzitutto dare atto alla band di non aver mai alimentato dualismi o guerre di religione, eppoi, come tu giustamente rilevi, nessuno è obbligato ad ascoltarli se non sono di suo gradimento). Su Petrucci ho espresso sicuramente la mia opinione personale, però ti prego di notare come, coerentemente con quello che ti dicevo prima, io abbia sottolineato comunque, nonostante il mio tiepido gradimento, la sua importanza, che è un qualcosa che non mi sognerei mai di negare nel nome del mio gusto personale. A Matt7 vorrei dire che, visti i nomi coinvolti nel progetto, mi sembra difficile sostenere che “Metallus” manchi di competenza; certo non vuole essere il Vangelo e neanche un lavoro completo (sarebbe stato ben difficile in una Babele come quella del metal) ma, come sottolineano gli autori, “un testo base solido ed autorevole”. Detto questo mi sembra che tu abbia letto con poca attenzione alcune cose: di “Awake” si dice semplicemente che è un disco controverso (ed è vero, è forse il disco dei Dream sul quale i pareri sono più discordi, chi lo ritiene un mezzo capolavoro – tra i quali il sottoscritto, è il loro album che preferisco in assoluto – e chi un passo falso; di “A change of a season” non si dice che è uno scarto, ma “una suite di oltre 20 minuti, scritta tra l’89 e il 93, rimasta estromessa da Awake”(probabilmente per mancanza di spazio), cioè non mi sembra si diano giudizi sul valore del pezzo, ma solo una notazione di cronaca; “Scenes from a memory” è definito “un album molto più progressive e influenzato in egual misura da Rush, Genesis e Pink Floyd (direi accostammenti lusinghieri!), esattamente ciò che i fan attendevano”: mi sembra sia una considerazione obiettiva. Se poi ti ha dato fastidio la frase “d’ora in poi il “Teatro dei sogni” dovrà trovare nuove soluzioni per evitare di essere ripetitivo” beh, la mia opinione sulla produzione dei Dream ormai l’ho ripetuta fino alla noia, perciò sai che non è molto distante da quella dei recensori, però non vorrei che tu facessi l’errore di quei fan intransigenti dei quali parlavo prima, cioè quello di pensare che un disco dei Dream debba essere considerato un capolavoro a prescindere.

  67. Ho avuto la fortuna di vedere Jihn dal vivo per tre volte…secondo me è il più grande chitarrista di tutti i tempi…Quello che più mi piace del suo sound è sicuramente il modo di interpretare i soli lenti, sono strepitosi

  68. freddo tecnica spaventosa, ma freddo anzi glaciale.grande chitarrista ma nn rimarra nella storia.

  69. Petrucci non rimarrà nella storia? l’ha già scritta con Images&Words.

  70. john petrucci è un grande in un contesto secolo di musica commerciale!ha dalla sua parte tecnica e musicalità che fa di lui e tutti dream theater,grandi musicisti.sono contento che nel 2006 esistono ancora musicisti come lui per soffocare la musica commerciale!!!

  71. è il chitarrista migliore in scale iperveloci e assoli ipertecnici su modelli lirici. in live in budokan ha usato un a doppia chitarra a 7 corde e 12 corde, elettrica eh, bravissimo, il mio voto da 1 a 10 è naturalmente 10!!!!

  72. Ho iniziato ad apprezzarlo da poco ma sicuramente è un grande musicista!mi piace la sua precisione e i suoi concerti sono impressionanti da questo punto di vista!amo il suo modo di interpretare il rock!tecnicamente forse non è forse a livello di steve vai o satriani ma al g3 non ha affatto sfigurato!pensa poco ad apparire ma molto a suonare quando è sul palco peciò lo apprezzo!

  73. A mio parere John Petrucci è cresciuto negli ultimi album,direi da Metropolis Part 2 in poi..La sua tecnica e la sua musica è diventata arte anche perchè è supportato,certamente,dagl’altri componenti del gruppo che sono quanto di meglio si trovi su piazza..

  74. come commentare il PROFESSORE?? Basterebbe solo dire IMAGES AND WORDS… L’album si commenta da solo…

  75. cmq la chitarra che usa nel budokan, durante solitary shell, è una doppia manico 12 e 6 corde, non 7….tecnicamente non è inferiore a Vai e neanche a Satriani, suonano stili diversi in maniera diversa e non si possono assolutamente paragonare

  76. ragazzi petrucci nn è assolutamente inferiore a satria ni a vai..anzi…

  77. Bravo Fulvio…anche se non è del tutto vero che la sua tecnica è in continua evoluzione…ma rimane un grandissimo, il mio preferito in assoluto e ora che si sta ricrescendo i capelli sembrerà sempre più metaller

  78. io nn capisco cm mai siate cosi fissati kn gente cm petrucci e satriani…questa gente qua nn fanno altro k esercitarsi 24 su 24 pensando più alla velocità k a trasmettere emozioni profonde cm Page, Hendrix, Blackmore, Clapton. Sn capaci tutti (nn sto skerzando) d suonare cm loro se c si perde tutto il giorno a fare esercizietti del cazzo x migliorare la tecnica. Nn saranno MAI dei grandi chitarristi, ma solo dei mediocri suonatori di strumenti (xk si chiana chitarra solo quello strumento k si suona col CUORE), ed è inutile k li osanniate cosi tanto! Neanche dopo secoli questi vostri miti (k sn degli smanettoni pagliacci) riuscirebbero ad avvicinarsi a Knopfler, slash e Gilmoure.

  79. oltre alle sue doti tecniche, mi soffermerei un attimo riguardo la sua capacità di rendere spontanee e cariche di passione sequenze sonore inusuali e ricche di significato, ascolto di strange dejavu, acid rain under a glass moon

  80. troppo tecnico…. personalmente non mi piace anche se non posso dire che non sia un bravo chitarrista..

  81. Petrucci, diplomato Berkeley, è – insieme ai suoi DReam Theater- il re indiscusso del progressive metal degli anni ’90. Si distingue per l’utilizzo di pattern ritmici molto efficaci e veloci. Come tecnica solista, è abbastanza personale, ma si distingue soprattutto per la velocità. Predilige l’uso della pennata alternata e del legato: solo occasionalmente ricorre al tapping e allo sweep; questo ha legato la sua fama al mitico rumore di “frullatore” che sviluppa la sua pennata. Negli anni ha migliorato molto la precisione, ma bisogna ammettere che le sue soluzioni pur brillando per virtuosismo non sempre sono fantasiose.

  82. continuate a rosicare xk qst uomo e il meglio ek si puo trovare!!!abbina tecnica gusto recisione e passione cm nessun altro..alla faccia di ki dice ke e solo un tecnico!!ascoltatevi i soli di goodnight kiss,take away my pain,hollow years e tante altre e ditemi se nn vi trasmettono nulla…

  83. E’ inutile criticare male ragazzi, è bravo e basta! Anche se non a tutti può piacere (i gusti son gusti ed è giusto rispettarli). E’ vero che possiede molta tecnica ma… ha studiato e quindi perché negargli di suonare così? Però ci sono pezzi dove mette tanto cuore e feeling. E aggiungerei anche che ascoltarlo suonare una chitarra acustica, fa venire i brividi! Molto tarato e preciso da apprezzare comunque.

  84. L’ultimo commento è stato fatto il giorno del mio compleanno!comunque,alcune considerazioni:Petrucci è bravissimo,anche se un po’ freddino/è inutile dire chi sia meglio e chi peggio,ogni musicista è diverso (es. Vai ha un legato più avanzato e sviluppato di Petrucci,ma questi ha una plettrata migliore)/scrivete in italiano,vi prego!tutte quelle parole abbreviate sono illeggibili!!!

  85. Il miglior chitarrista di tutti i tempi…di gran lunga migliore di molti altri chitarristi quali jimy hendrix,slash,………………ecc

  86. Non piace a tutti!! E’ vero ma non si puo’ dire che con l’album AWAKE non abbia dimostrato il suo buon gusto!!

  87. freddo,statico,non spettacolare,molto introverso,tecnicamente però DI UN ALTRO PIANETA,grande JOOHHNNN!

  88. un ottimo chitarrista degno di partecipare al + grande evento per questo strumento a testa alta….sinceramente nn mi piace petrucci ma nn posso negare la sua bravura

  89. Comunque il suo album da solista è uscito nel 2005 dal nome di “suspended animation.

  90. e ke dire..1 altro grande..ho lasciato 2 minuti fa 1 commento su jimi hendrix…ora lo lascio anke x zio john(cosi lo kiamo)…la prima volta ke lo visto e stato al g3 live in tokyo…nn ho parole ..e 1 grande…ho comprato il cd da solista suspended inamation..e fantascito sopratutto il pezzo numero 4…scarikate scarikate…tutto il cd…e poi ke dire della sua plettrata alternata…ha 1 motore in qll mano..nn pensate?..la vorrei io!!!!wabbe 1 po di pratica…ciauzzz… e rikordate..I

  91. Una sorta di Enciclopedia della chitarra:passa da Morse,a Vai,Satriani e Malmsteen con una facilità a dir poco sconcertante.Una precisione assoluta,inventore di un genere assolutamente spettacolare quale il prog metal…un grande tra i grandi..

  92. Signori, scusate. Ho 42 anni e sono un tardone, ma suono da più di trent’anni e ne ho visti e sentiti un mucchio. Credo che i chitarristi di riferimento siano tuttora Paco De Lucia per la chitarra classica, John McLaughlin per la chitarra acustica ed il mandolino, David Lindley per la steel guitar, Steve Vai per la chitarra elettrica, Zappa-Fripp-Holdsworth per l’arditezza delle scale. Ovviamente Petrucci, Malmsteen ed altri mostri di tecnica meritano ogni rispetto, ma vorrei ricordare che ci sono chitarristi che hanno inventato un suono (lo stesso Fripp, Mike Oldfield, Brian May), oppure semplicemente hanno suonato “certe cose” prima di tutti – magari negli anni ’60, quando i Kinks erano l’heavy metal (“You Really Got Me”)ed i Cream o la Jimi Hendrix Experience rappresentavano il power rock più avanzato. Ascoltiamo musica col cuore & con la testa, è tutta bella! (Non dimenticate di “scoprire” gli Area, ragazzi).

  93. mi dispiace per quei poveretti che ritengono petrucci il più grande..un dio..uno tra i più grandi..Non ha creato niente..il suo modo di suonare è il risultato di uno scopiazzamento da gambale, steve morse, malmsteen..etc..e quasi tutti che dormono..non se ne accorgono..tecnicamente è bravo..cavolo se non fosse preciso neanche con la chitarra ad altezza ascelle e immobilità statuarie ci sarebe da preoccuparsi..anzi sarebbe proprio scandaloso..tanti si lasciano impressionare dalla velocità (non così estrema)che raggiunge ripetendo sestine a getto..e tutti gli ignorantoni che sbavano enfatizando queste cazzate che si fanno tranquillamente se non si è cessi a suonare..come giustamente dice poco sopra Luigi..se non avesse fatto parte dei Dream non si sarebbe per nulla parlato di lui…!!

  94. “se non faceva parte dei Dream no si sarebbe parlato di lui”……grazie soprattutto a lui si e’ parlato dei Dream,casomai……..che tristezza leggere sti commenti!!!!!!scopiazzato,sestine a getto…ma proprio un fan del maiale svedese parla….uahsuhsuhsauhs!!!!!!poi scusa ma che cazzo c’entra Gambale e il maiale con PETRUCCI!!!!dici ignorante agli altri,sei sicuramente lo shredder delle stronzate….!!!

  95. Grandissimo Petrucci!Però ragazzi io suono la chitarra da 15 anni e per esperienza posso dire che un fenomeno della chitarra come di qualsiesi altro strumento é un musicista che fa dello strumento un appendice del proprio corpo,non un oggetto estraneo.A buon intenditore…Tornando a noi

  96. hahahaha fate ridere ma vi rendete conto ke malmsteen è ridicolo? cioe stiamo paragonando la classe alla sbruffonaggine…è kiaro a tutti ormai ke PETRUCCI è super nn solo tecnicamente ha classe stile feeling idee e mostruoso.. e fateci un favore voi invidiosi nn scrivete nel suo profilo qui xke è inutile proprio siete buffi vi appellate a delle cose prive di fondamento hahahah…JOHN PETRUCCI from DREAM THEATER’s our God!

  97. grandissimo chitarrista dotato di una tecnica grandiosa, e poi con i dream theater fa cose da pazzi

  98. john pertrucci é senza dubbio un grande, ma quando fa quei trilli fa veramente schifo, é nauseante, é molto indietro rispetto ai grandi come Glbert, Vai, Satriani o Malmsteen

  99. é ridicolo ed é piu ridicolo chi pensa che sia un dio, non ha niente a che vedere con gli altri grandi non capisco come faccia a sunare al G3

  100. può essere forte quanto vi pare, può essere il miglior plettratore del mondo, ma non hanno sentimento i suoi assoli, non hanno dinamica, e ha una prsenza scenica penosa. joe satriani ha fatto una cazzata a prenderlo nei G3.

  101. nn sarebbe ora di aggiornare il profilo riguardo all’uscita del suo album solista?????????????

  102. ROBOCOP!Preciso e con una tecnica sbalorditiva! E per chi afferma che e’ freddo andatevi ad ascoltare l’assolo di Voices…

  103. Se si parla tecnicamente,ha un bagaglio supercompleto,ma un rusty cooley gli è già migliore su ogni tecnica(sweep,alternata,tapping,skipping etc.),inoltre i suoi soli a volte esprimono rabbia come quel fenomeno chiamato ROCK vuole,ma in un 80% di ciò che esegue,io personalmente vedo solo sfoggio di tecnica(questa purtropppo è un gravissimo labiurinto senza uscita nel quale cadono moltissimi..troppi giovani che escono diplomati dalle più grandi scuole del mondo!)..

  104. ok va bene..possiamo dire che a volte è troppo tecnico e poco espressivo..ma ha dimostrato molte volte di essere anche un ottimo chitarrista espressivo…riesce ad esprimere belle sensazioni con la sua music man. E’ riuscito ad inventarsi melodie bellissime..e comunque difetto o non difetto resta sempre uno dei migliori chitarristi del mondo..anche se stipulare una classifica penso sia impossibile xkè comunque è una questione di stile e gusti..

  105. Smettetela di dire stronzate,la verita’ e che non avete ascoltato niente di petrucci,parlate a sproposito,ancora con sta storia troppo tecnico,freddo?MA CHI????the spirit carries on,voices,peruvian skies,change of season,octavarium,another day,metropolis,learning to live,assoli e atmosfere allucinanti,fatte da un magnifico chitarrista,senza se e senza ma,ASCOLTATELO VERAMENTE PERO’,perche’ forse e’ l unico chitarrista da cui si puo’ trovare la musica a 360 gradi

  106. Non capisco perché tutti lo vedono solo dal punto di vista tecnico! (Forse è l’invidia?) Ci sono dei lenti dove lui suona con molto “cuore”, quindi perché sotto questo profilo non lo commentate mai? Può suonare musica a 360°, è molto completo e preparato e poi dai ragazzi è giovanile, piace tanto ai giovani, alle nuove generazioni, ecc…! Nonostante vengono pubblicizzati poco i Dream, continuano ad avere successo e sfornano CD & DVD (belli o brutti che siano) questo perché sono sempre innovativi dal punto di vista musicale! Meglio un innovatore/tecnico/melodico come Petrucci che un monotono come Malmsteen (purtroppo ormai monotono e sorpassato)….

  107. Dire frasi del tipo “Petrucci è un innovatore della chitarra”,oppure,”l’unico chitarrista dal quale si può sentire suonare di tutto” è pura bestemmia di chi forse nemmeno ha ascoltato bene i dream theater od i lavori solisti di questo chitarrista..non c’è nemmeno bisogno di replicare alcun tipo di obiezione che sarebbe altra pioggia su bagnato..chi dice queste ca..ate,abbiate pazienza:1- come nome di chitarristi conosce solo ed esclusivamente “john petrucci” 2- ascolta solo ed esclusivamente hard rock(a volte mischiato a qualcosa che somigli al prog..).

  108. Sfido chiunque a dire che Petrucci non sia capace di suonare un pezzo Flamenco, un walzer alla Raul Casadei, un Fusion alla Mike Stern e un jazz alla Joe Diorio e che non abbia ringiovanito il Progressive Rock dei Rush, Pink Floyd, Genesis, Jethro Tull ecc…..

  109. Io apprezzo moltissimo Petrucci in tutti i sensi..tranne uno: ho visto 4 volte i dream theater in live e sono rimasto delusissimo (in tutte e 4 le occasioni) dalla sua presenza scenica totalmente assente dal mio punto di vista, insomma per me una mummia dalle INCREDIBILI DOTI. non che gli altri membri del gruppo saltino e facciano headbangin’ per ore 😀

  110. I dream theater semmai hanno ripreso un pochetto il prog degli yes dei floyd e via dicendo e l’hanno tutt’al più mescolato all’hard rock degli anni 90(anche se tutto il lavoro del loro “rinnovamento” diciamo cosi,a mio modesto avviso,va al grande jordan rudess e non a petrucci!)..ma questo è veramente diverso dal dire che petrucci è un innovatore della chitarra,frase degna di chi mi spiace dirlo ma non sa nemmeno di che forma è fatta una chitarra!

  111. beh cristian,quello che dici è vero ma ha anche un suo perche’secondo me….l unico che fa “chiasso” è Portnoy,poi myung lo conosciamo, a malapena parla figurati se puo’ saltare o altro,Rudess,anch egli mooolto tranquillo,poi suona la tastiera,non è che puo’ fare molto stando fermo!Labrie invece se la cava come frontman,Petrucci è vero potrebbe fare meglio ma sinceramente a me personalmente interessa altro ad un concerto dei Dream Theater,non la presenza scenica altrimenti vado a vedere i Slipknot o i Maiden che li puo’ suonare chiunque!!I Dream con il Gods a Giugno sono 8 volte che li vedo live!!!!!!!!!!Sempre e comunque molte spanne sopra la concorrenza,la miglior band del pianeta,a discapito degli invidiosi che rosicano….

  112. Inviterei “qualcuno” a leggere quanto scritto prima da me! Penso che ci sia scritto che Petrucci e i Dream sono molto innovativi dal punto di vista musicale! Nel senso che non fanno come per esempio gli AC/DC che propongono sempre Hard & Roll (ma quello devono farlo perché è quello che il pubblico si aspetta sempre da loro). Sono innovativi perché nei loro pezzi prog inseriscono molti passaggi vari, effetti nuovi, ecc, fa parte del loro genere! Ma se qualcuno mi dice che ho scritto che Petrucci è un innovatore della chitarra allora….(no comment)! Se ho scritto Petrucci innovatore/tecnico/melodico significava sempre per lo stesso discorso fatto prima (questo discorso vale per anche per Steve Vai, anzi di più), poi se qualcuno si sente offeso da questa frase per l’amor di Dio creda come vuole! Per me gli innovatori della chitarra sono Hendrix, Van Halen, Blackmore, Morello e Michael Edges (per i sapientoni, notare come sia fatta la forma della chitarra che usava il povero Hedges). Diorio, Metheny e altri citati potrebbero azzardarsi a suonare altri generi, Metheny stesso tante volte volte ha sfumato la New Wave con del Rock, in poche parole..si è avvicinato, mentre Al Di Meola ha suonato anche con Paco De Lucia in duetto acustico. Saluti a tutti e godiamoci questi chitarristi validi finché ci sono…..

  113. Voglio fare una rettifica visto che,a quanto pare,quanto scritto da me non è stato alquanto recepito..ma pardon,sono io che non sono stato chiaro chiedo venia….

  114. Fabio,non dire eresie per favore,Hendrix e’ stato importantissimo per la chitarra,ha dato l input per un certo tipo di musica….pero’ quello che dovrebbe pulire il palco e’ proprio jimi,oggi….messo nel contesto del 70’ era un re,ma gia’ dopo 10/15anni è stato scavalcato alla grande da molti rock/bluesman…..parli di preistoria,la musica è soprattotto EVOLUZIONE,se fosse vivo oggi suonerebbe identico a 30 anni fa…pensa che gioia!!!!

  115. Ho visto il DVD “Dream Teather – The Dark Side Of The Moon”, a dir poco….spettacolare lui e il resto dei Dream! Alta preparazione scolastica, Jordan Rudess su tutti.

  116. bhè..cristofer..a dir la verità..quel suonava a fine 70 hendrix ha qualcosa di ancora attuale….

  117. E’ superfluo dirvi che ci sono stati a cavallo tra gli anni 80 e i 90 chitarristi altrettanto tecnici e strabilianti se non di più di John Petrucci. Qualche nome: Shawn Lane, Greg Howe, Jason Becker (sigh!), Darren Housholder, Joey Tafolla, Paul Gilbert, Bruce Boullet, Richie Kotzen, Nuno Bettencourt, Vinnie Moore e la lista potrebbe andare avanti… anche se per me i più grandi sono Gilmour, Hendrix, Clapton che sono anni luce lontano. Più si cresce e più si apprezzano le cose più profonde… è una caratteristica del diventare più vecchi. A 18/25 anni ci piacciono le bionde alte 1.70 con la 4 di reggiseno. A 30 / 40 anni non ci interessano le misure ma guardiamo dentro alle persone. Questo è ciò che è successo a me… mi sono rotto le palle di Petrucci che ascoltavo 15 anni fà perchè ho capito che la poesia di Gilmour vale 1000 volte il talento di uno shredder.

  118. Sono veramente contento di aver letto questi ultimi commenti perchè ho capito che esistono persone che di musica ne capiscono….pensavo ci fossero solo bambini deficenti che non sanno calibrare i musicisti in base a quello che realmente valgono….nigel mi trovi pienamente d’accordo….

  119. sono cresciuto con hendrix,page,van halen,satriani,vai,malmsteen e….PETRUCCI!come si fa a dire che sembra steve morse?

  120. beh,ha inventato i dream theater,scusate se è poco!!!ricordatevi sempre che lui fa parte di un gruppo,non è un solista…..ancora una volta vi ripeto,ascoltate i dream theater,dal disco dell 89’ ad oggi,non mettete le barriere solo perchè quest uomo non è nato negli anni 40/50’,ha scritto pezzi che qualunque altro chitarrista SOGNA!!!!la sua costanza non c è l ha nessuno,ogni suo pezzo è riconoscibilissimo,per chi ovviamente non si mette i prosciutti alle orecchie!!!!

  121. Ciao ragazzi, sono nuovo di qui ed aver trovato questo sito che mette la possibilità di parlare con persone che sanno che vuol dire MUSICA e l’hanno nel sangue, è un piacere immenso. Io suono la chiyarra ormai da parecchi anni e devo dirvi che ho ancora molto da imparare(penso che la musica è un qual cosa che scaturisce in noi la voglia di vivere e per questo non si potrà mai raggiungere il limete di aver imparato tutta la musica). Queste parole che dico sono rivolte a chi dice che petrucci non è quello che gli altri pensano,lui è bravissimo e si può dire che sa suonare di tutto; ma anche errato dire che sia il più grande.Con questo non voglio togliere niente a lui, anche perchè ognuno interpreta la musica a suo modo scegliendo di conseguenza il chitarrista(o l’artista)che si avvicina di più al proprio sentimento del suono. Petrucci è davvero bravo ma, anche se ce ne sono pochi, per me ci sono altri di cui hanno dato una svolta alla musica. la musica che amo di più è il blues, il jazz, il rock leggero e ancora altri. ora devo salutarvi. spero che ognuno che ha scritto qualcosa sa che vuol dire musics perchè veramente mi ricuor ail fatto che esistano ancora delle persone cche amano la vera MUSICA.Ciao a tutti e un bacione

  122. ok! Basta con sta storia che Petrucci è insuperabile, tra i migliori del pianeta etc etc etc.

  123. ho deciso di scrivere qui perche’ ne ho lette veramente troppe sul mio preferito…niente presenza scenica,troppa tecnica,poca espressivita’,poca invenzione…mah…

  124. x nigel:dimmi per favore un nome di un album come images and words fatto prima del 1992…NON ESISTE!!!!!!!

  125. E’ senza dubbio un buon chitarrista, ma c’è di meglio, anche in Italia (giusto perchè tra i più grandi compare sempre un cognome italiano… chissà come mai..)

  126. Petrucci non è solo velocità…è tecnica ed espressione,cosa che manca in tanti virtuosi.

  127. scrivo questo commento perchè vorrei ke voi aveste anche un parere di un 13enne ke suona la kitarra elettrica ..penso ke la musica sia tecnica ma anke rabbia e creativita..credo ke petrucci sia un grande e page e gilmour sn degli innovatori,,i piu grandi,,,stairway to heaven o comfortabily numb vi dicono qualacosa???io preferisco page ma ognuno la vede a modo suo…ricordo ke la musica e arte e l arte e soggettiva…rock’n’roll..mi fate ridere voi adultiiii….nn potete ragionare confrontando page con vai o petrucci???sn due cose diverse..uno e un grande chitarrista l altro e un genio muisicista e innovatore..commentate ci conto(sopratutto voi adultii..))))))ciauuuu

  128. John Petrucci da venerare.. In ogni suo aspetto tecnico e produttivo..

  129. per john petrucci. il chitarrista della storia. ragazzi inchinatevia. grande john

  130. X Luca….ascoltati gli assoli di The spirit carries on e Another day….SE x te questa è freddezza e inespressività,mi dispiace ma non sono d’accordo.

  131. Salve ragazzi.Ho letto direi abbondantemente i vari commnenti e ho notato che buona parte di chi scrive qua ha ottime cognizioni valutative nei confronti di un chitarrista, in questo caso di petrucci.Io dal canto mio ho imparato molte cose oggi; però vorrei che foste meno critici nei confronti di questo chitarrista che ha dato molto con i dream.A me gilmour piace sentirlo,. ma non suonarlo; i gusti ci sono ragazzi ….lasciamoci guidare dal nostro cuore e troveremo cuore anche in quei chitarristi che sembrano non avercelo.A quanto pare il cuore di petrucci lo porta a fare quello che fa.E comunque è vero che ci sono dei bei lenti dello zio John,forse un po’ freddino e poi scusate se ve lo dico ma della sua scarsa presenza scenica me ne frego perché è troppo bravo a suonare.Comunque gente il chitarrista perfetto non esiste. Si parla di abilità.Petrucci fa cose che altri non fanno e viceversa.E ’ inutile buttarsi in un confronto perché la completezza non esiste.Quindi giù il cappello davanti allo zio John per le sue abilità e giù il cappello davanti a chitarristi come Page,santana,clapton per abilità di tipo diverso.A sto puinto uno sceglie dove stare.

  132. Bravo Andrea! Concordo pienamente con te! Finalmente uno che capisce cosa significa commentare un musicista! Unica cosa…a me Gilmour piace suonarlo, ci si impara anche da lui credimi. Produrre i suoni di Gilmour o di The Edge è un qualcosa di eccitante! Il G3 l’ho visto, hai ragione Satriani e Petrucci sono più bluesman di Vai, Vai è molto particolare, però la cover di Little Wing è un qualcosa di strepitoso, ad esempio Malmsteen la farebbe sempre nel suo modo neoclassico, a quel punto preferiresti Vai, ne sono sicuro!

  133. Mai Visto un chitarrista così sopravvalutato, forse perchè chi lo esalta, ascolta solo i dream theater? O perchè avvicina i ragazzini alla sei corde?

  134. A tutti coloro che lo disprezzano:Ovvio,i gusti sono gusti,e io li rispetto più di chiunque altro…ma lavatevi la bocca prima di dire il nome “John Petrucci”.Non sarà un grande nei confronti di geni e grandi innovatori (qualcuno ha digitato addirittura Oldfield per un confronto senza capo ne coda),non avrà il gusto di Vaughan o Clapton,non vi piacerà,ok,ma non mi venite a dire che non sa suonare e che non ha inventato nulla,perchè altrimenti le vostre accuse vi si ritorcono contro.

  135. X Little Italian Virtuoso: proprio l?esempio che fai tu dimostra che Petrucci sa suonare ma non ha inventato nulla: nell?assolo di ?Under A Glass Moon? puoi sentire contemporaneamente Hammett, Malmsteen, Holdsworth, Vai, Van Halen, ma Petrucci dov?è? Voglio dire, dà prova di essere un mostro di tecnica, ma non ha un PROPRIO stile, e così la sua band! La musica dei Dream Theater non è altro che un collage sonoro (sto parlando di passaggi UGUALI, basta ascoltare con attenzione) del meglio che hanno espresso i grandi del progressive e del metal: non si chiamerà copiare, ma essere derivativi sì (e questo gioco di rimandi e di clichè ha funzionato finchè i cinque newyorkesi sono comunque riusciti a scrivere grandi pezzi, affievolendosi irrimediabilmente nel tempo, sino ad arrivare al paradosso – ma neanche poi tanto tale, a ben vedere…. – che la diminuzione della qualità dei loro lavori ha invece coinciso con l’aumentare della loro fama)! I primi tre dischi dei Led Zeppelin sono infarciti di cover di motivi blues e folk tradizionali, eppure talmente trasfigurati e piegati ad una nuova concezione sonora da essere divenuti a tutti gli effetti dei LORO pezzi: questo significa rielaborare! Ci sono band attuali, come i Tool, i Mars Volta, i Phish, i Mercury Rev, che dimostrano come sia possibile essere originali pur avendo delle influenze (e i vari Adam Jones, Omar Rodriguez Lopez, Trey Anastasio, sono chitarristi infinitamente più ?personali? di Petrucci). Proprio per questa differenza fondamentale non puoi accostare Berry, Hendrix e Zappa a Petrucci: i primi tre sono dei veri innovatori e stazionano di diritto nell?Olimpo dei Grandi, l?altro, anche se di gran classe, è un epigono. Nel loro caso non è vero che il successivo ha copiato dal precedente, ma ha semmai ?aggiunto? qualcosa: Berry ha di fatto inventato il rock & roll, Hendrix ne ha fatto assurgere a strumento principe la chitarra, dilatando a dismisura le possibilità espressive del suo strumento, Zappa ha integrato la visione di Hendrix con il Jazz, la musica contemporanea, la musica classica, ecc. arrivando ad una forma d?arte totale: sono tre artisti ugualmente fondamentali. Steve Vai, ad esempio, pur essendo indiscutibilmente un chitarrista formidabile, ha sicuramente una rilevanza storica minore, perché, a fronte di una tecnica enciclopedica, è troppo debitore nei confronti di artisti precedenti per poter essere definito un caposcuola. Approfitto per rispondere anche a Cristofer, dicendo che 2112, A Farewell to Kings, Hemispheres, Moving Pictures, Permanent Waves dei Rush, Master of Puppets dei Metallica, per non parlare di The Yes Album, Fragile, Close To The Edge degli Yes, sono solo alcuni dei dischi usciti prima del 1992 nei quali si possono trovare tutte le idee che compongono Images and Words; in particolare, pezzi come le suite 2112, A Farewell To Kings, Cygnus X-1, Cygnus X-1 Book II Hemispheres, Natural Science, o gli strumentali YYZ e La Villa Strangiato, si configurano già a tutti gli effetti come progressive metal, sia nell?incisività dei riff che nella struttura ritmico-armonica: questo dimostra che i Dream Theater non hanno inventato nessun nuovo genere, in realtà ne hanno riportato in auge uno che all?inizio degli anni novanta se la passava male a causa dell?esplosione di nuove tendenze come il grunge (è questo, fondamentalmente, il loro merito: i Dream Theater sono tutt?altro che degli innovatori, anzi, sono semmai dei ?restauratori?!). Poi, come ho già abbondantemente scritto, i gusti sono gusti, ma ci sono fatti oggettivi che non possono essere tralasciati! Quello che secondo me i fan dei Dream Theater e di Petrucci non capiscono è che non c?è nulla di offensivo nel dire che un artista o una band sono, per usare una tua frase, ?rimasti nello standard?: lo ?standard? può essere formalmente impeccabile e di qualità elevata, ed è sicuramente il loro caso!

  136. ma come fate considerare un chitarrista questo che si basa solo sulla tecnica.Il rock non è nato per essere suonato in questo modo…….. il rock é passione e lui non ne ha!!!!!!! lui va bene per le orchestre dove gli danno lo spartito, suona quello che ce su ed é contento.

  137. talmente é bravo petrucci e la sua band che hanno pubblicato solo un album. Ma per favore la musica non può essere cosi!! é nata per far esprimere emozioni, elaborare nuove melodie e nuovi modi di suonare!!!!!!! lui é “imbachecato” continua a fare le stesse cose, ho capito che ce ne sono tante di tecniche ma non sono infinite.per me ha sbagliato lavoro la musica é adatta per chi ha fantasia…

  138. Io adoro John Petrucci perchè mi trasmette ciò che cerco da un chitarrista, ovvero un giusto mix di espressività e di tecnica.

  139. Dico ma….tutto questa pretenziosità nei confronti di questo chitarrista e relativa band dei Dream Theater da cosa nasce?Ma perché…non hanno fatto abbastanza?Forse i DT devono dimostrare di scrivere bei pezzi e che Petrucci sa fare gli assoli?Ma cosa volete da un essere umano?Prendete il suddetto chitarrista con pregi e difetti.Con i dream ha fatto cose da paura.Ma poi scusate…..fare musica vuol dire per forza creare un genere?Io capisco l’aspirazione legittima dell’uomo di tendere al meglio se non alla perfezione, però ragazzi….AD IMPOSSIBILIA NEMO TENETUR!I latini dicevano così per dire che nessuno è tenuto all’impossibile….ergo….quindi…apprezziamo quello che ci viene dato e offerto dallo zio John che direi è di gran lunga lodevole!

  140. X Little Italian Virtuoso. Intanto dobbiamo metterci d?accordo sui termini: un conto è rielaborare e aggiungere, che significa stravolgere e integrare una materia esistente assecondando una propria visione innovatrice, cioè in pratica ?andare oltre?, e questa è prerogativa dei Grandi (ti faccio un esempio, tra i più eclatanti: i Black Sabbath non erano altro che una band di rock-blues, ma lo hanno interpretato come mai nessuno prima di loro aveva fatto, creando di fatto un sound inimitabile che ha posto le basi per un nuovo genere musicale); un?altro è riprendere, cioè utilizzare un qualcosa di già codificato senza modificarne di una virgola i codici (aspetto peraltro molto comune nell?arte, ma non c?è nulla di squallido in questo se lo si fa con la classe, la preparazione tecnica e la cultura musicale proprie dei Dream Theater): è un po?, in parole povere, la differenza che passa tra il genio ed il talento. Sul fatto che il progressive metal non sia nato col quintetto di New York, ti voglio riportare un brano di un esaustivo excursus di Michele Chiusi sulla storia del progressive, tratto dal sito Onda Rock: ?Dalla metà degli anni 90 il termine progressive comincia sempre più a fare capolino nella stampa musicale ufficiale e generalista e tra gli appassionati di rock in generale, il genere esce un po’ dal dimenticatoio delle nostalgie e vive un piccola fase di maggiore esposizione. Vediamo alcune delle ragioni. – Prende piede e ha notevole successo un sottogenere del progressive: il progressive-metal, cioè l’unione di strutturazione generale dei pezzi di tipo progressive con sonorità, durezze, epicità e strumentazione tipiche del metal. In realtà, tale sottogenere non nasce affatto negli anni 90 ma ha per lo meno un antecedente importante, seppure a volte misconosciuto, negli anni 70: il gruppo canadese dei Rush, che tramite opere seminali e di notevole spessore come “2112”, “A Farewell To Kings”, “Hemispheres”, “Permanent Waves” e “Moving Pictures” ha posto la matrice di una contaminazione tra sonorità hard e progressive ben prima del successo dei Queensryche e soprattutto dei Dream Theater nonché di tutti gli epigoni?. Come vedi non ho citato i Rush a caso, poiché essi sono, sia nella sostanza della loro musica che nell?attitudine, una band di progressive metal ante litteram (ascolta bene i loro dischi, soprattutto quelli del periodo ?76-?81, e, se ti capita, vatti a vedere un loro concerto ? vengono a Milano a ottobre, impedibile! ? e ti renderai conto che quello che ti sto dicendo risponde a verità; poi, tieni conto che si sta parlando della seconda metà degli anni settanta, è chiaro che un disco del ?92 o del ?94 ?suonerà? in maniera differente, a livello produttivo, ma bisogna guardare la ?concezione? musicale, non tanto i meri aspetti tecnologici). Non ci sarebbe neanche bisogno di rimarcare queste cose, poiché i Dream Theater stessi le riconoscono e ne sono consapevoli: nel documentario sulla storia della band presente sul dvd celebrativo ?Score?, Portnoy, Petrucci e Myung non fanno altro che individuare le fondamenta del loro sound in quello della band canadese (e, naturalmente, di altre ben note, quali Metallica, Yes, Iron Maiden, non a caso gruppi che omaggiano anche nei loro live riproponendone album interi!), e tutti gli aneddoti che raccontano sono legati al loro amore di fan che vogliono emulare i maestri (atteggiamento, tra l?altro, molto bello e vero, che dimostra quali livelli a volte si possano raggiungere partendo dalla semplice passione e applicandosi con costanza sulle proprie capacità): dalle magliette dei Rush indossate quando erano studenti alla Berklee, al primo incontro tra Petrucci e Portnoy che stava provando un loro pezzo, alla nottata all?addiaccio per prendere i biglietti per una data del tour di ?Power Windows?, alla scelta del nome Majesty dopo aver constatato la ?maestosità? di ?Bastille Day? (da ?Caress of Steel?, 1975) che stavano sentendo alla radio………..Anche tecnicamente parlando, è evidente come, ad esempio, Mike Portnoy adotti soluzioni e impostazioni tipiche di quel mostro sacro che è Neil Peart (sui risultati non mi esprimo perché so di rischiare la lapidazione….), così come Petrucci abbia forgiato il proprio chitarrismo su modelli ben chiari e (fin troppo) riconoscibili (ne abbiamo già parlato….). Concludendo voglio dire che i Dream Theater vanno presi semplicemente per quello che sono, ovverosia cinque strumentisti di gran livello che fanno musica progressive di qualità (quest?ultima, a mio parere, per la verità, decisamente scesa da ?Scenes From A Memory? in poi, ma so di suscitare un vespaio con un?affermazione di questo tipo……..), e guarda che è già moltissimo, soprattutto in un panorama odierno perlopiù desolante! Non gli si rende, secondo me, un buon servigio quando, da fan più realisti del re, si vogliono attribuire loro chissà quali ?illuminazioni? che in realtà, oggettivamente, non hanno mai avuto.

  141. X Mattia.Si,si..I Rush non li escludo,per carità,sono forse il gruppo da cui i DT hanno più ripreso (con il valore semantico che attribuisci tu a questo termine).Non li ho citati nel campo Prog-Metal solo perchè,obbiettivamente e anche ovviamente poichè siamo nei secondi ’70,loro non sono Metal (quindi escludi tutta l’influenza trash che invece i Theater hanno “ereditato” dai metallica) .Cmq,almeno tra noi ,caro Mattia (mi prendo un po di confidenza dato che è ormai 1 settimana che chiacchieramo su ’sti 5 carciofi) si è trovato un semi-compromesso nel definire questo gruppo.è piuttosto palese che a me piacciano di più rispetto a te,tuttavia credo che alla fine sia rimasta solo una cosa da dire,la cosa che è emersa più di ogni altra in questi interventi:è ovviamente importante che una band esprima caratteri innovativi,o che esponga una grande maestria a livello tecnico,ma alla fine,ciò che conta e che vincola più di ogni altra cosa il nostro giudizio di gusto è la bellezza dei pezzi,per quanto questo carattere sia estremamente soggettivo.E sinceramente credo che,anche in un panorama odierno desolante (come tu lo definisci),in cui la vena creativa e innovativa sembra essere quasi totalmente scemata rispetto al passato,finchè qualche gruppo,da qualche parte,scriverà pezzi belli,ci sarà sempre da ascoltare qualcosa.

  142. Caro Little Italian Virtuoso, è chiaro che i Rush non sono ?metal? nell?accezione con la quale noi usiamo attualmente questo termine, ma nella sostanza la musica di quei dischi che ti ho ricordato ha tutte le caratteristiche di fondo del genere che i Dream Theater porteranno al successo quindici anni più tardi, e questa è una cosa che storicamente viene loro riconosciuta. A proposito dei Metallica, che ho citato eccome tra le influenze principali dei nostri cinque ?carciofi?, in ?Welcome Home (Sanitarium)?, da ?Master of Puppets? (non un dischetto qualunque….) sono citati un paio di passaggi di ?Tom Sawyer? dei Rush e la band canadese viene espressamente ringraziata nei credits, a dimostrazione di come la musica dei tre di Toronto sia stata importante ed influente come definizione stilistica anche in ambito metal più estremo. Lo stesso discorso potrebbe valere, ad esempio, per i già menzionati Black Sabbath, che non si possono non considerare una band metal a tutti gli effetti (anzi, probabilmente sono i veri fondatori del genere), perché i riff di Toni Iommi sono stati e sono tuttora saccheggiati da migliaia di gruppi (un famoso musicista, del quale mi sfugge il nome, disse una volta che qualunque riff tu possa suonare lo avrà già sicuramente suonato Toni Iommi!). Come vedi è fondamentalmente un problema di definizioni, le quali però lasciano molto il tempo che trovano poiché la musica non può essere giudicata a compartimenti stagni. Sul resto delle tue considerazioni concordo completamente, così come su ciò che ha scritto Andrea Lusso, il quale ha colto perfettamente il senso del mio pensiero, cioè la necessità di apprezzare questa band per quello che ci sa offrire, senza doverli considerare dei ?profeti della musica?. Voglio dire comunque che io, pur rimarcandone alcuni limiti, apprezzo molto i Dream Theater: secondo me sino a ?Falling Into Infinity? (album ampiamente da rivalutare, alla luce dei successivi) sono stati una grande band, poi trovo che abbiano fatto dischi troppo ?calcolati? e dalle soluzioni più ?scontate?, con l?intento da una parte di tornare sui propri passi (?Metropolis pt. II? come corrispettivo di ?Images And Words?, ?Train of Thought? come alter ego dello splendido ?Awake?, ?Six Degrees? un po? un ibrido tra i due), dall?altra di intercettare nuove tendenze (certe influenze avvertibili in ?Octavarium?); hanno sicuramente guadagnato pubblico, ma a mio parere stanno scrivendo musica di qualità nettamente inferiore a quella che sarebbe nelle loro possibilità. Aspettiamo comunque fiduciosi il nuovo album!

  143. Nel ben o nel male Petrucci rimane il chitarrista più discusso in testa alla top10 dei chitarristi…..quindi vuol dire che Petrucci è……se qualcuno vuol completare la mia frase faccia pure….ciaooo!

  144. Nel ben o nel male Petrucci rimane il chitarrista più discusso in testa alla top10 dei chitarristi…..quindi vuol dire che Petrucci è……se qualcuno vuol completare la mia frase faccia pure….ciaooo!

  145. Caro Mattia non so chi tu sia, ma la penso esattamente come te… seguo i Rush dal lontano 1981, non sono più un ragazzino e di musica ne mastico a quintalate. Aggiungo che Peart (il miglior batterista del pianeta), Lee e Lifeson abbiano avuto la fortuna di incontrarsi per dar vita ad una band che è pura magia. Diciamo che i Dream Theater sono qualche milione di anni luce lontani da esprimere la poesia e la perfezione dei Rush. Perfezione artistica e non solo meramente tecnica…

  146. cacchiarola…non mi hanno publicato la risposta a Crsitofer eppure non c’era niente di censurabile..niente di volgare e/o pesante da non poter essere pubblicato..mah

  147. Nigel, in linea di massima sono d’accordo con te. Time Odissey di Vinnie Moore lo conosco benissimo e aggiungerei anche Meltdown che è un altro capolavoro. E’ vero che Rudes è un gran musicista già operativo negli anni 80, ma risalta perchè inserito in un ambito rock. In quegli anni nel genere jazzrock fusion c’erano già Chick Korea, Joe Zavinul e Jan Hammer che sono iperstellari!

  148. Ma secondo voi suonare come Petrucci è il frutto di grande studio o di semplice talento o di entrambi?Io sinceramente non tutti gli assoli dei dream riesco a fare…la cosa mi fa innervosire, ma forse è li che dimostro i miei limiti e quindi la grandezza dello zio John dove difficilmente un chitarrista medio riesce ad arrivare.Ho letto poi che alcuni qui dentro hanno un gruppo e fanno le cover dei dream…dico ma…mi rivolgo ai chitarristi….c’è qualcuno che sa fare, dico bene, ,l’assolo di ” erotomania “?Io non ce la faccio, forse a tratti….se invece ci riuscissi Petrucci non sarebbe quello che è…cioè un grande!

  149. Dici bene, Andrea Deluxe… l’assolo di erotomania lo suono anch’io con una certa approssimazione, che risulta uguale soltanto a chi non conosce benissimo la chitarra e quel pezzo lì… ma sapete cosa piace a me di JP? Il fatto che sia così modesto, me lo immagino davanti che mi spiega le cose come le spiegherei io ad un amico. Forse è quella la chiave di tutto. E’ come un mio amico.

  150. Scusate ma da 1 a 10 quanto è tecnico secondo voi John petrucci?O comunque se non siete in grado di dare un voto come analizzereste questo chitarrista dal punto di vista tecnico?Comunque faccio i complimenti all’ideatore di questo sito perché è possibile confrontarsi e arricchire il proprio bagaglio conoscitivo sui chitarristi.In più ci sono alcuni qui dentro che lasciano dei commenti veramene validi.Grazie a voi ho imparato alcune cose.Ciaoooo.

  151. Come detto diversi post fa… di chitarristi ne sono stati citati..Nuno..pure quelli che hai riportato…ma sono troppi e non è che si possono riportare ogni volta he si scrive… 😉

  152. Johnny è uno dei miei chitarristi preferiti, ma una cosa sola che posso lamentare di lui è che non si lascia mai trasportare e rimane sempre con i piedi aggrappati a terra, concentratissimo che guarda sempre la tastiera.

  153. Io non credo che Petrucci sia il più bravo al mondo, ma è in assoluto il mio chitarrista preferito.

  154. Dai CECIO non fare così!Non chiuderti in un riccio ottuso!Keith sarà un grande, ma anche tu devi riconoscere che petrucci e company hanno delle abilità non indifferenti per fare quello che fanno.Se non ti piacciono amen.Ma riconosci però che ci sta uno studio non di poco anche dietro ai chitarristi virtuosi.Se John Petrucci non è adatto a te non ingaggiare lotte inutili.Guardati il mio commento di qualche settimana fa.Li dicevo che ognuno ala fine sceglie il suo guitar-hero.Quindi giù il cappello a John petrucci per quello che fa e giù il cappello anche al tuo keith che ha creato riff intramontabili nella storia.Fare a gara non serve, ognuno si merita la sua nicchia di successo per quello che originalmente ha saputo creare.Ciao CECIO!!!

  155. Una cosa che nn sopporto di questo chitarrista è la cosiddetta plettrata alla petrucci,una tecnica molto semplice che contribuisce alla popolarita di qesto chitarrista in modo ingiusto,provate a fare un scala muovendo la mano destra a 200 e la sinistra a 100,questa tecnica è vero che è stata utilizzata gia prima ma abusarne su intere scale troppo e spesso secondo me gli da poco onore anche se in alcuni suoi primi video dimostra il contrario

  156. Con tutto il rispetto, classificare la plettrata alternata di John come “abbastanza facile” mi sembra un po’troppo, considerando che non muove sempre la mano a cento quanto invece ogni benedetta nota è pennata anche nelle scale più veloci. E’ vero che mandando la destra in automatico come un frullino si ottiene qualcosa di simile, ma non è il caso suo,perchè se lo si ascolta bene ha una precisione pazzesca…

  157. EVVIVA LA PRECISIONE….lusso ma che stai a dire ma sai quanti chitarristi e musicisti in genere di vario panorama musicale che ho sentito ho visto in concerto? non te ne rendi nemmeno conto…giravo pure con la stampa americana un periodo ed ho conosciuto molti musicisti anche steve vai malmsteen e satriani ed il grande steve morse che per me tra questi è il migliore…poi come persone nulla da dire ci mancherebbe è sempre una grande emozione star li con loro anche se il mio inglese lascia un po desiderare….comunque io non litigo con nessuno dico solo quello che penso senza peli sulla lingua! si vede che ha qualcuno non va giù….comunque giù il cappello a keith e a chi ha fatto la storia come lui..ma caro amico me ne bado ben prima di levarlo a petrucci….non te la prendere io la penso cosi..rock an roll forever

  158. Certe volte Petrucci mi piace di più come ritmico che non come solista….non so perchè…forse perché ho bevuto troppi caffè!La prossima volta mi tiro un decaffeinato, però cosi mi viene fuori l’assolo dell’ultimo album di Orietta Berti!Insomma cosa devo fare zio John?Ci vuole un deus ex machina che risolva la questione;ecco ho la soluzione:la patata lessa!Va bhe non divaghiamo.IO amo petrucci,ma sopratutto i dream,musica ai massimi livelli!Ciao zio John….ciao a tutti!

  159. Oh fra l’altro mica scemo, l’avete vista la moglie – Rena Petrucci? Una gran bella…signorina, e per di più chitarrista anche lei! Hai capito zio John

  160. Ma chissenefrega di JP… bravo Nigel. Sono perfettamente d’accordo con te. Alcuni ragazzi che vengono a lezione da me sono davvero portati per il cosiddetto shredding, ma quando come compito a casa per esempio gli do da studiare Stevie Ray Vaughn tornano da me imbarazzati perchè non riescono a riprodurre quelle cose che solo ad un primo ascolto sembrano semplici… quando si tratta di bending, tocco e aggressività, allora casca l’asino.

  161. suonare la ritmica non vuol dire che uno è meno bravo anzi spesso si sente parlare chitarristi di un certo spessore RIPETO DI UN CERTO SPESSORE…a dire che prima di essere un gran solista devi per forza essere un grande CHITARRISTA RITMICO non accompagnamento RIPETO RITMICO BEN ALTRA COSA…e me ne baderei ben di fare commenti inutili su questi chitarristi che son pochi in verità che son quelli che scrivono RIPETO SCRIVONO E COMPONGONO L OSSATURA DELLE CANZONI A SUON DI RIFF!! il cappello anche sto giro non me lo tolgo per petrucci…

  162. suonare la ritmica non vuol dire che uno è meno bravo anzi spesso si sente parlare chitarristi di un certo spessore RIPETO DI UN CERTO SPESSORE a dire che prima di essere un gran solista devi per forza essere un grande CHITARRISTA RITMICO non accompagnamento RIPETO RITMICO BEN ALTRA COSA…e me ne baderei ben di fare commenti inutili su questi chitarristi che son pochi in verità che son quelli che scrivono RIPETO SCRIVONO E COMPONGONO L OSSATURA DELLE CANZONI A SUON DI RIFF!! il cappello anche sto giro non me lo tolgo per petrucci…meglio la patata lessa che da 45 anni viaggia a suon di record…informarsi prima di parlare poi vedremo questo signore fra una una 40 anni dove sarà…forse a indianapolis a fare giri veloci o forse nemmeno se lo ricorda nessuno…ASPETTIAMO!!

  163. salve!!ho letto dei commenti poco inteligenti in questo sito anche se rispetto le opinioni degli altri . sono stato mezzora a leggere commenti uno più inutile dell’altro .Iniziamo dicendo che per commentare un chitarrista oltre a vedere le capacità tecniche bisogna commentare il lato musicale . Il mio maestro ogni santa volta mi dice: “prima di essere un chitarrista bisogna essere MUSICISTA”. ripeto MUSICISTA . Due chitarristi non potranno mai essere messi a confronto perchè l’unica cosa che si può confrontare è il lato tecnico e discografico ma il lato musicale non può essere messo a confronto . Il motivo è perche ognuno di noi ha una sensibilità musicale propria che ci distingue dagli altri.Quindi non si può confrontare petrucci con tommy emanuel anche perche lui(T.E) non suona l’elettrica ma un’acustica e poi chi ha fatto il questo commento dimostra che musicalmente è IGNORANTE perchè la chitarr elettrica è uno strumento apparte dall’acustica, è come voler confrontare un pianista con un tastierista o un trobettista con un batterista…BISOGNA ESSERE UN Pò SCEMI PER FARLO . Ho sentito dire che pertrucci è un frullatore!!!….forse chi ha detto ciò non ha sentito l’album “scenes from a memory” , forse non ha sentito l’album ” folling to infinity”…….peccato non sapete cosa vi perdete!!! ho sentito dire che non si muove sul palco , strano io lo visto in concerto ed ho tutti i dvd dei dream e non credo di averlo mai visto in mobile , forse perchè la gente è talmente banale che quando sente un riff deve scapocciare!!!OPPURE perche nessuno a mai fatto caso che petrucci suona in un gruppo progressive che richiede molta tecnica concentrazione ed una miriade di effetti . Come dicevo prima gli unici commenti che ho sentito fin’ora riguardavano solo e SOLAMENTE la tecnica. Credo che per descrivere le eccezionali doti di petrucci bisognerebbe prima studiare un pò più di musica . PERCHè FORSE CHI GLI REMA CONTRO NON SI è ACCORTO CHE I DREAM THEATER SONO STATI ELETTI COME UNA DELLE BAN MIGLIORI DI SEMPRE E PETRUCCI ANCHE COME CHITARRISTA. Ora spiego!!.. nella categoria dei migliori di sempre ci sono i seguenti gruppi: Quenn , Pink floyd , led zeppeling , deep purple ecc……gruppi che rappresentano la storia ed il presente del rock!!! e J.P a quasi quarantanni ed è INDISCUTIBILMENTE!!! UN GRANDE CHITARRISTA . Evitiamo di fare discorzi solo e sulla tecnica anche perchè solo in italia i commenti rimangono fermi a ciò!!!! BANALITà BANALITà E BANALITà …un’altra cosa che ho sentito è che i dream theater sono commerciali!!!……fose chi dice questo non ha i cd originali e i dvd originali dei dream perchè altrimenti avrebbe letto ” prodotto da mike portnoy e john petrucci”(cosa che invece negli altri gruppi anche sopra citati non leggo). Come del resto anche sui liquid tension ; sul suo album solista e tutti quelli che sta facendo.Per quanto riguarda il lato compositivo forse ci siamo dimenticati che petrucci a studiato alla berkley e che ha studiato composizione jazz….PECCATO PER CHI NON SI è INFORMATO. Dico e ripeto evitiamo di fare solo commenti sulla tecnica e penziamo anche all’espressività dell’artista in questione che è ECCEZZZZZZZIONALEEE!!! UNICA!!!anche perchè se penziamo solo alla tecnica allora è meglio che ogni jazzista e chitarrista elettrico abbandoni i propri strumenti perchè i chitarristi classici fanno un CULO COME UN SECCHIO A QUESTE CATEGORIE!!!! sia al livello tecnico che musicale ed esspressivo..(anche se come ho detto prima non si possono confrontare perche suonano strumenti diversi e suonano musiche diverse…ma ho fatto questo discorso solo per far aprire occhi ed orecchie a chi si fa le pippe sull’alternative piking)…ciao w petrucci

  164. io ascolto e suono da molto poco i dream theater.se devo dare un parere i deduco assolutamente che i dream theater,sono uno dei migliori gruppi al mondo.nn c’è nessuno del gruppo che nn abbia una dote particolare,sono tutti bravissimi,nn potete biasimarli xkè sono tecnici.c’è gente che mi dice che suonano solo x impressionare la gente e che sono senza cuore.io quello che voglio dire,e che ne sanno loro,e poi nn è vero che loro sono di pietra,e un gruppo di tutto rispetto.e io penso che parlano male xkè loro stessi nn riesco a fare le stesse cose che fanno i dream.ma xkè nn studiano abbastanza.x fare i dream theater ci vuole una costanza impressionante.sia a livello teorico e sia a livello pratico.conoscere tutti i tipi di tecniche.sapere il + possibile.studiare x immedesimarti nella tua passione nn ha prezzo.salve da massimo da messina

  165. Premetto che non conosco molto il chitarrista in questione. Il mio giudizio deriva soltanto da ciò che ho visto e sentito nel DVD “Live in Tokio”, nel quale Petrucci si confronta con Vai e Satriani. Dò inoltre per scontato che stiamo parlando di un chitarrista tecnicamente preparatissimo.

  166. si,è vero.Spesso la sua plettrata alternata lo porta a quell’effetto Zanzara che è un po cacofonico..

  167. Possiamo dire che petrucci è un chitarrista metal che ha studiato. mette la nota giusta al posto giusto eccetera eeccetera. ma non trovate che il suo modo di suonare sia un po banale? voglio dire..certamente ha del gusto ma..non é un po il gusto scolastico da turnista? cioé ascolto scenes from a memory per la prima volta e quando fa l’assolo so gia piu o meno la melodia che farà, e io sono una persona nella media!!!! e in piu non trovate che macini un po troppo in direzioni geometriche senza troppo rendere melodiose le sue parti superveloci? è ovvio che chi è un fan dei dream theater lo adori..ma allora i commenti dei fan sono un po come i commenti che un vostro genitore fa su di voi….non ci sono critiche!

  168. ma come ci si puo’ permettere di chiamare la plettrata di petrucci ’a zanzara’?

  169. Ma come no?Ma li ascolti mai gli assoli di john??Sentiti il g3 di tokyo..è un continuo..

  170. Solo a sentir parlare di ’sto elemento, mi vengono i nervi. Un chitarrista adatto alle orecchie di adolescenti alle prime armi soltanto capaci di giudicare un chitarrista dalle sue doti meccaniche. Agli ascoltatori più maturi ed esigenti di Petrucci e della sua band di maniaci esaltati non gliene frega un bel niente. Zakk Wylde, Dimebag and Doug Aldrich are number 1, chitarristi che violentano il loro strumento invece di costruire gli assoli alla lavagna, altro che storie… Ascoltatevi Petruccio finchè avete i paraocchi… quando crescerete ne riparliamo… saluti e baci (di Giuda…).

  171. ..la gente non ascolta petrucci,ascolta i Dream Theater,il che non è la stessa cosa.Chi ascolta John lo apprezza più che altro nel contesto del suo gruppo.Esistono chitarristi molto più espressivi,più “vivi” di lui, i quali,guarda caso,hanno molto spesso optato per una carriera pseudo solista..

  172. noiso palloso sempre uguale come del resto satriani vai … meglio i metallica con hetfield e hammet

  173. plettratore dalle velocita metronomiche folli,lo preferisco molto di piu come creatore di riff e parti ritmiche nei dream theather,ho ascoltato il suo cd solista,un po pesantino,cmq gran musicista ed esecutore impeccabile

  174. Scherzi? Si chiama plettrata a zanzara che devi usare se suoni il volo del moscardone se te lo insegna Begotti o volo del calabrese se te lo insegna Stornello.Poi leggo spesso Malmsteen…è freddo

  175. Zanzare, metronomi, plettri, lavagne, calabroni… io ribadisco che sua moglie è una strafigona. W JOHN PETRUCCI, ma anche RENA!!!

  176. Jacopo se non fosse per l’uso del Wah Wah, sai come sentiresti le piccole stecchine del signor Hammeth!? Petrucci non è di certo il Dio della chitarra ma come precisione non c’é discussione, è una macchina!

  177. SMETTETELA!!!!!!quello che voglio dire è secco ed efficace, cioè la maggior parte dei commenti che leggo riguardo a Petrucci etcc.. sono cretinate!!!!tra tutti non ho trovato un commento degno di intenditore di musica…solo stronz…!!!volete sempre trovare difetti alla perfezione,perchè lui nella musica ha quello che non esiste e che nessuno sa imitare e quindi siete tutti gelosi!!! pertrucci ha tutto, anima tecnica,classe,in poche parole quello che mai nessun altro, neanche il ridicolo hendrix ha posseduto perchè l’ uomo si evolve e con lui anche i modi di fare e quindi non potete paragonare il passato e la musica classica con quello che fa petrucci insieme ai dream, è come paragonare la scimmia all’ uomo sapiens, anche se io credo in Dio e non nell’ evoluzione della scimmia!! quello che fà petrucci insieme ai dream th.è la vera musica, quello che dite voi sono solo parole indegne e prive di intendimento, ciao

  178. Scusate..sentitevi stern..o scofield…che ci fate del computer…l’arte ci vuole..

  179. io direi che il 90% di quello che si dice su sto sito siano cretinate..ognuno(chiunque) passa di qui e lascia un commento…boh,per me tutto questo non ha senso.io preferisco la musica suonata a quella “commentata” sinceramente..mi sembra più che altro di stare in un bar a leggere la gazzetta dello sport commentando il **** delle ragazze che passano..il livello è quasi quello..senza offese per nessuno!

  180. Uè Frank Londino, ti è bastato dare del ridicolo ad Hendrix per farci capire quanto te ne intendi, praticamente zero… molte delle cose fatte in passato sono più valide di ciò che sento adesso, soprattutto compositivamente. Secondo il tuo ragionamento il Partenone o l’Ultima Cena di Leonardo, sarebbero meno valide di una chiesa o di un quadro odierni. Un’opera artistica quando è valida lo è in eterno… ma la smetto quì a provare a spiegarti questo concetto perchè da come scrivi non credo capiresti. Chiediti solo una cosa: perchè il tuo idolo fa schifo a così tanti di quelli che sono intervenuti su questo forum?!? Davvero credi che siamo solo gelosi? Io impazzisco per una miriade di chitarristi rock, hard rock e metal… li ammiro, mi piace il loro stile e non sono geloso di loro… la verità è che non siamo gelosi di Petrucci, ma proprio non ci piace, fattene una ragione!

  181. sono abb d’accordo con Fabri…tuttavia se odiate a tal punto questo chitarrista (o presunto tale),non ascoltatelo..perchè vi accanite tanto su di lui??Ci sono centinaia di musicisti,chitarristi validi in tutto il mondo..ascoltatevi chi vi pare.

  182. infatti se tu guardi seattle 89 hammet non usa quasi mai lo wah wah e di stecchine non ne molla neanche una … quindi lascia perdere gigio

  183. Messa giù come la scrivi, Little Italian Virtuoso, posso condividere… certo è che quando invece a senso unico lo dipingono come la nuova frontiera della chitarra o cose di questo genere, e nel frattempo danno dello scarpone a Hendrix o a chitarristi con meno tecnica, allora bisogna intervenire e tirare le orecchie a chi sparla con tanta facilità, dovuta forse a poca esperienza e a poco cultura chitarristica. Forse farò la figura dell’arrogante, ma è dal 1992 che di professione faccio il chitarrista elettrico (www.misternosite.it) e ne capisco più di qualcosina, quindi quando sento esagerazioni del tipo “Petrucci è Dio”, “Nessuno è meglio dei DT”, “Chi non apprezza Petrucci non capisce niente”, “Hendrix, Young e Slash sono una merda perchè non sono precisi” allora mi incazzo!

  184. ti quoto al 100%..Per crescere come musicisti è necessario aprire la mente a tutto e prendere da ognuno ciò che c’è di buono..e quando qualcuno non piace esprimere le propria idea sempre nel rispetto altrui,cosa che in questo sito manca(a mio modo di vedere cmq il sito non ha motivo di esistere,è solo una grande arena di caciaroni..e si leggono talvolta commenti al limite del comico)..stiamo parlando di musica non di sport.

  185. ciao frank londino,scusami io apprezzo la musica in generale e rispetto tutti ma dare del ridicolo a hendrix e sinonimo di semplice ignoranza!6 libero di ascoltare petrucci ma anche ai G3 finisco spesso con cover di jimi e ti 6 mai chiesto il xkè?………i grandi rimangono sempre!!ciao

  186. per me è un grande chitarrista,personalmente non mi piace tantissimo il suo stile,ma con i dream ha creato canzoni stupende,oltre chè riff talvolta molto particolari,per certi aspetti fuori dai normali canoni dell’heavy.C’è chi lo definisce come freddo..boh per me non lo è anche se talvolta le sue scelte tecniche sono discutibili.Io magari l’ho sempre valutato nei Dream,e devo ammettere che ha creato parti di chitarra davvero formidabili,quelle che più apprezzo sono in “falling in to..”dove fa anche una bella ricerca nei suoni..Per me è un innovatore,ripeto non tanto dal punto di vista strettamente tecnico,per cui anche a me un pò annoia specialmente nei suoi pezzi da solo ma sono gusti,ma soprattutto dal punto di vista della ricerca dei suoni,per me molto belli e particolari.Per me,ripeto,è un grande chitarrista e francamente non mi sento di dire altro.boh sarà che adoro i dream soprattutto il loro lato più sperimentale (avete presente i pezzi del primo disco di six degrees?Per me sono davvero innovativi in campo rock..gusti)

  187. Non ce la faccio a fare tutti i suoi soli….è troppo bravo, del resto ha studiato parecchio.A proposito….spesso si parla dell’assolo di Erotomania…., ma avete mai provato ad eseguire quell’immenso virtuosismo che sta in FATAL TRAGEDY traccia n.ro 5 su ” scenes from the memories ” ?Provate a farlo poi mi dite….una tarellata unica….sarà virtuosismo fine a se stesso ma io non ce la faccio a riprodurlo….fate vobis!Meno male che non c’è bisogno di suonare come Petrucci per essere dei buoni chitarristi, senno altrimenti sai quanti chitarristi avrebbero chiuso bottega….comunque lo zio John mi emoziona troppo….però vale sempre la legge dell’alternanza….quindi posate le Ibanez e cavalcate una bella Fender strato col pick-up al manico per un suono più morbido e sparatevi un bel blues, che nella vita serve sempre!Buon viaggio!

  188. che cosa dire…John Petrucci…molti dicono che non gli piace perche spara tutti i soli a velocità folli…beh secondo me Petrucci è un chitarrista che possiede una tecnica a dir poco eccellente, quando fa i soli plettrati veloci lo ammetto non piace neanche a me, pero i soli lenti sono fantastici, come quello di “A Change Of Season”, oppure “The Spirit Carries On” o altri sono fantastici…certo poi con la sua plettrata esasperata riesce a rovinare bei pezzi tipo “Through Her Eyes”…cmq Petrucci è un ottimo chitarrista solo che spesso e volentieri esagera, e cmq vorrei far notare una cosa, un chitarrista non si valuta solo nei soli, guardiamo anche le melodie!!Cmq PETRUCCI SI AI SOLI LENTI…NO AI SOLI SPARATI A 1000!!!!!(ammetto che però quando si raggiungono certe velocità è bello farne uso:)

  189. John Petrucci è il chitarrista più completo tecnico che ci sia sulla faccia della terra……per non parlare dei suoni,strumentazione che ha….è veramente il migliore in assoluto!!!un Mito

  190. Uè Paolo, ma quanti dischi di chitarra elettrica hai? Solo quelli dove suona Petrucci? Immagino che sia così, perchè di chitarristi con la tecnica del tuo idolo ce n’è una valanga. Quando vuoi qualche consiglio su qualcuno che suona anche meglio di Petrucci scrivimi pure.

  191. Caro Fabri,ho visto il video che consigliavi a Paolo:quel ragazzino suona da dio, effettivamente Petrucci ne suonarebbe forse solo la parte finale, e forse solo uno come Steve vai potrebbe riprodurlo interamente.Comunque non per questo Petrucci deve essere sminuito perché è un ottimo chitarrista, ma sopratutto un ottimo autore di pezzi coi dream cose che magari quel ragazzino nel video non riuscirebbe a fare.Grazie di avermi fatto scoprire questo sito.Ciao!!!

  192. john petrucci è un chitarrista dal punto di vista tecnico eccezionale,mi piacciono moltissime delle sue canzoni anche se non è il mio guitar man preferito.Comunque credo che continuerà ad avere una gran carriera nel suo campo

  193. petrucci è un ottimo chitarrista ma senza cuore e senza palle w dimebag darrel e zakk wilde

  194. Per favore ragazzi…potete dire che petrucci non vi piace, questo si, ma che non sappia fare quelle cose è inaudito…Petrucci insegna ad Hollywood, alla stessa accademia dove ha insegnato Paul Gilbert…non è cosa da nulla, non valutate un chitarrista solo da quello che vedete nei dream theater o anke nell’album solista, informatevi, chiedete a chi petrucci lo conosce o ha preso lezioni da lui…informatevi meglio, e non sono cose che si trovano su internet, pero non venitemi a dire che petrucci, come un paul gilbert non riesce a fare certe cose, dopo tutti questi anni di esperienza, i chitarristi “SHRED” sanno fare tutti quelle cose…e poi analizzate bene le tecniche di petrucci, a partire dalla plettrata fino ad arrivare al legato, e guardate i video didattici con attenzione, e vi accorgerete che ogni dettaglio è studiato, dalla postura delle corde al modo di mutare le corde durante un legato o uno sweep…

  195. voi ragazzi non capite la grandezza di questo chitarrista poiche non siete connessi nel suo mondo come lo sono io,non potete dire che le sue canzoni sono prive di emozioni ,tutti i suoi assoli suscitano in me qualcosa sara la perfazione con cui li inventa o come li esegue il suo stile la sua chitarra per me è il numero uno in assoluto ,sa creare delle melodie uniche quando vuole che non hanno nulla da invidiare ad altri chitarristi che ricercano più la melodia oltre che alla tecnica ,viene molto accusato perche e tecnicamente perfetto ma freddo con il pubblico,lui è uno che con la chitarra ci fa miracoli e perche non farli se si ha una tecnica come la sua,guardatevi il live al budokan o quello del g3 a tokio e poi ne riparleremo w il petru e i dream.

  196. sicuramente un gran virtuoso,un gran chitarrista..privo a mio avviso di quella marcia in piu’ che contraddistingue alcuni grandissimi..per me solo grande esecutore…

  197. scusa shredder_87…. se nel tuo nick c’è la data di nascita..bhè…quando ho ascoltato Petrucci la prima volta tu eri ancora nella culla!!

  198. Ragazzi,io non capisco.Alcuni commenti di questo sito mi lasciano davvero paraplegico.petruccci è freddo,steve vai è troppo tecnico,malmsteen è freddo,braido è freddo,rusty cooley è freddo,frank gambale è tamarro,holdsworth è freddo.Boh.Lo fate apposta a prendervela con chi ha talento e suona bene?

  199. ..nel complesso però Shredder87 ha ragione.Petrucci è un chitarrista tecnicamente completo (e bada che lui ha esclusivamente parlato di tecnica,non ha mai messo in discussione l’espressività e cose simili).Io sinceramente non so come si faccia a strapazzare in tal modo il caro John,siamo arrivati al punto tale di criticare la sua tecnica..pazzesco.Caro nigel,è vero (fortunatamente)che esistono tantissimi chitarristi diversi dai soliti nomi,ma ciò non implica che questi debbano essere catalogati come vecchi,passati,banali o addirittura incapaci.Io dico sempre la stessa cosa quando intervengo su questo chitarrista:è espressivamente carente (per il fatto che non ha un sound e uno stile d’improvvisazione particolarmente originale),ma è tecnicamente uno dei più mostruosi chitarristi del mondo.Non me ne vogliate,lungi da me la generalizzazione,ma credo proprio che sia così.Sono davvero pochi i chitarristi in grado di manipolare (forse scimmiottare??) con una tale destrezza gli stili e le tecniche dei maggiori riferimenti chitarristici degli ultimi 20-30 anni.Lui,Loureiro,Gilbert..per citarne altri famosi..tutta gente è veramente in gamba.Poi certo,anch’io,dall’”alto” dei miei vent’anni,so apprezzare il jazzista di 60 anni sconosciuto che mi fa i live a stazione birra,o chi per lui…cerchiamo però di stare con i piedi per terra:se si parla di petrucci si puo dire tutto fuorchè sia poco competente tecnicamente (come qualcuno ha detto,da qualche parte…).

  200. l’ho visto il g3 dopo il suo assolo un certo “steve vai”quando hanno suonato insieme gli ha fatto fare 1 grandissima figura di merda

  201. john petrucci nn e’ neppure degno di essere paragonato a steve vai..nn paragoniamo gli alieni(VAI) con i bravi chitarristi per favore..

  202. Esatto,niente gare..non servirebbe..Ma sai comunque qual’è la cosa che più mi colpisce?In tutte queste discussioni,si getta fango su tantissima gente in gamba,che al di la dei gusti personali,merita davvero non solo per il lato puramente tecnico,ma soprattutto per il fatto che molti di questi “criticati” personaggi,hanno dato la loro vita alla musica,con grandissimo impegno e sforzi.Dietro il raggiungimento del livello “tecnico” di un Petrucci,o chi per lui,ci sono anni ed anni di duro lavoro e,credo, non possono venire liquidati con queste banali osservazioni come se non avessero alcun valore..In qualsiasi forma d’arte per raggiungere dei buoni risultati ci vuole dedizione,cerchiamo quantomeno di portare rispetto per questo.Che poi un personaggio piaccia o meno va bene,il confronto è giusto se costruttivo,ma scadere in conversazioni che poco hanno di artistico fa veramente male alla musica.

  203. “..Non sò, fra un pò qualcuno comincerà a discutere su chi è più bello fra Gilbert e Petrucci, però anche Vai, è così alto…” Ahahahahah!!Allora scelgo la Batten,nn so voi,ma io preferisco il suo corpicino ai legati di Vai e ai plettrati di Gilbert..

  204. ..Cerchiamo di focalizzare l’attenzione sulla musica,che ne pensate di “Systematic Chaos”?

  205. John petrucci è il miglior chitarrista del mondo è inutile che viene paragonato a malmsteen ecc… ascoltate suspended animation è poi vediamo chi è il più bravo

  206. ..Cerchiamo di focalizzare l?attenzione sulla musica,che ne pensate di “Systematic Chaos”?

  207. Systematic Chaos è un album spettacolare nn si sono mai visti assoli di petrucci così veloci (Costant Motion,Dark Eternal Night,In the Presence of Enemies part 2)senza parole

  208. Premesso che i gusti sono gusti e tutta la musica è arte ok…….ma sentire certa gente che non riconosce la grandezza di John Petrucci allora bè….questo sito non ha più ragione di esistere…….

  209. Vale, se la metti su questo piano allora io ti posso dire che trovo più incredibile (ma estremamente indicativo della mentalità dell’ascoltatore medio attuale….) che ci siano 276 commenti su Petrucci e poi manchi, ad esempio, il profilo di Steve Howe (anzi, appena ho un attimo di tempo, lo inserisco io), uno che, mi consentirai, è sicuramente un po’ più grande del nostro John (spero che tu lo conosca….).

  210. ragazzi per me petrucci e’ un grande chitarrista ma comunque un secondario rispetto a tanti altri..nn dico tecnicamente,petrucci e’ una forza..dico proprio come planning,cm genio musicale..il 70% dei suoi pezzi,dei suoi pattern sono solo esercizi di tecnica esasperati nella velocita’(lo so perche’ li ho studiati per didattica,nn per piacere)..be’ io dico,retoricamente,”chitarrista senza cuore…freddo esecutore tecnico…

  211. ehehehehe…qui è una causa persa…troppi ragazzi che non vedono al di là del proprio naso..sono sicuro che fra alcuni anni rileggendosi i loro post…proveranno un pchino di vergogna..:P

  212. Non avrei voluto aggiungere un commento a questo chitarrista perché ne parlate già troppo, e a mio avviso non merita tutta questa popolarità…

  213. Ciao a tutti volevo solo dire che Petrucci è sicuramente un grande, uno dei migliori (a me piacciono soprattutto le sue parti ritmiche nei Dream Theater, riff complessi, potenti e fantasiosi), però cerchiamo di non fossilizzarci!Non dimentichiamoci che il progressive non l’ha certo inventato lui, ma gente come Fripp, Lifeson e Steve Howe (a proposito, è vergognoso che in un sito dedicato ai migliori chitarristi di tutti i tempi ci siano personaggi come Slash e non un mostro sacro come Howe, che non solo è un virtuoso di ogni tipo di tecnica chitarristica, ma ha pure fatto la storia del rock con gli Yes!!!!)

  214. A mio parere credo ke john petrucci, insieme a david gilmour ed a steve vai, sia il kitarrista migliore al mondo..perke kome tecnica fa paura sia con la mano destra ke con la sinistra quando fa gli shredding nn capisco piu nient, e poi anke kome komposizione è straordinario l’ha dimostrato in SUSPENDED ANIMATION e in tutti i cd dei dream theater specialmente in ANOTHER DAY che in quei due assoli fa piangere…io credo ke ki critica john petrucci per il fatto ke sia solo tecnico e poco armonioso, stiano fuori cn la testa…perke john è fuori natura.

  215. Ciao a tutti volevo solo dire che Petrucci è sicuramente un grande, uno

  216. mi rode il culo vedere che petrucci ha 283 commenti e il più grande chitarrista heavy DIMEBAG DARREL ne ha solo una ventina andate affanculo!!!!!!!!!!!!

  217. MA QUALE JOHN PETRUCCI REGààà MICHAEL ANGELO è IL PIù TECNICO!!!!!

  218. mettiamo in chiaro una cosa una volta per tutte…petrucci è un ottimo chitarrista ma niente più.virtuosisticamente poi sarebbe tra gli ultimi…pensiamo a holdsworth,vai,garsed,jake e.lee,malmsteen.cercate di sparare meno scemenze,grazie.se poi si pensa al tocco al gusto,all’espressività dello strumento come si fa a non pensare a:blackmore,page,howe,hackett…rothery dei marillion,la coppia dei priest dei maiden senza quella mezza sega di gers…ace frehley dei kiss.mi pare che conosciate ben poco della storia della chitarra.ops,dimenticavo satriani,jason becker,me ne sarò anche dimenticato qualcuno per strada,ma evitate di far passare petrucci per un dio.a me piace,ma a troppi deve accordare la chitarra…bye bye.

  219. ..virtuosisticamente sarebbe tra gli ultimi???è l’unica cosa che sa fare bene!!no regà..gli potete dire tutto,ma non potete accusarlo di questo.Ci sono chitarristi più estrosi e ingegnosi di lui,ma di certo non cosi tanti da piazzarlo tra gli ultimi..

  220. petrucci è in assoluto senza nessun dubbio uno tra i più grandi chitarristi al mondo che resterà per sempre nella storia della chitarra non soltanto per avere la pennata più veloce al mondo ma anche per la sua musicalità e la sua straordinaria creatività. Chi rinnega ciò secondo me nn capisce un c**** di musica e spesso e preprio l’ignoranza in materia a far parlare male.

  221. Video sicuramente interessenate per i fans di Petrucci e DT: il making di Systematic Chaos (prima parte)

  222. non è un caso che i dream si siano fermati dopo i primi 2 cd images,e awake…dopo,il buio.gli iron maiden ancora hanno molto da dire,solo per dirne una.con 30 anni e più di attività.nonostante ciò, li ascolto ancora.petrucci per apprezzarlo devo tornare inevitabilmente a quei 2 lavori che rasentano la perfezione.troppo sopravvalutato,come qui dai commenti che leggo.(ma la chitarra la sapete almeno suonare?ahahahah).la prima chitarra l’ho imbracciata a 10 anni nel lontano 1978,se qualcuno vuol fare brutta figura col sottoscritto,fatevi avanti…g3 live in tokyo, notare bene,fa anche parecchi errori,bestemmia del secolo accostarlo a steve vai che con allan holdsworth rappresenta il book dell’universo chitarristico…eppoi jason becker lo farebbe piangere in eterno.andatevi a guardare il dvd dello sfortunato genio delle 6 corde.quello si che sapeva suonare di tutto.fate i bravi.ciao ciao.

  223. Con Petrucci o senza Petrucci la storia della musica non cambierebbe. Non ha portato niente di più di ciò che già c’era. E’ un musicista sopravalutato soprattutto tra la miriade di ragazzini al massimo 20enni che conoscono ben poco della storia del rock. Sono d’accordo con Giacomo, chi se ne intende davvero non si impressiona a sentire Petrucci, dopo aver ascoltato personaggi ben più importanti ed influenti di lui. Anche se Petrucci non fosse mai esistito, l’universo derlla chitarra rock sarebbe esattamente lo stesso.

  224. io non vi capisco proprio ,voi dite che petrucci non ha cuore è che è un freddo esecutore di note,no ma siete pazzi?sembra che la dote di avere una tecnica superba sembri un difetto,non potete dire che non è niente rispetto a page,slash,guilmore e tutti gli altri che secondo voi hanno un gran cuore ;anche il petru ce l’ha ,e secondo me anche più grande di loro.

  225. LEGGO DI CONTINUO COMMENTI SU PETRUCCI,COME COMMENTI SU TOTTI FATTI DAI TIFOSI DELLA ROMA,CIOE A SENSO UNICO.DENOTO PURTROPPO ANCHE UNA SCARSA CONOSCENZA DELLA STORIA MUSICALE CHE HA RADICI ANTICHE ANCOR PRIMA CHE PETRUCCI VENISSE AL MONDO.JOHN PIACE ABBASTANZA ANCHE A ME,MA LO OSANNATE TROPPO.OLTRETUTTO MOLTE DELLE COSE CHE FA NON SONO SCALE MA PASSAGGI,E TORNO A RIPETERE NEL G3 A TOKYO INCIAMPA DI CONTINUO,MOLTA LA PAURA DI SFIGURARE CON VAI CHE CON HOLDSWORTH E IL CHITARRISTA DEI CHITARRISTI.TROPPA DIFFERENZA,UN ABISSO OSEREI DIRE.RICORDO AI PIU PICCINI:FRIDAY NIGHT IN SAN FRANCISCO,CON AL DIMEOLA,JOHN MCLAUGHLIN E PACO DE LUCIA.3 CHITARRE CLASSICHE DEL 1981.STUDIATE BIMBI STUDIATE…

  226. indiscutibile dal punto di vista tecnico,molto preciso ecc. ecc,volevo invece aprire una parentesi sui dream theater,che sento osannati da molti commenti.ma come si fa a considerarli ancora un complesso serio?quelli di awake o images and words che sono dei capolavori,sono i veri dt,gli ultimi album non sono altro che il frutto di interminabili suite,in cui l’unico pretesto e lo sfoggio di tecnica,pure noiosa da parte mia,musicisti di tale bravura secondo me dovrebbero e potrebbero sfornarte album molto migliori di questi mattoni degli ultmi anni

  227. JOHN PERTUCCI PULISCE LE SCARPE A MICHAEL ANGELO!!!! JOHN è NETTAMENTE INFERIORE A MICHAEL ANGELO è CREDO PROPRIO CHE SIETE TUTTI D’ACCORDO CONE ME.

  228. Allan Holdworth è un chitarrista fusion. Ci sono tantissimi chitarristi da mensionare che sono spettacolari:

  229. a mio giudizio “Octavarium” non è nè fine a se stessa,nè noiosa..un bel pezzo,ben articolato con tutti i temi portanti del album..poi se ti annoiano le suite,evita in generale il prog..

  230. A REGAAA MICHAEL ANGELO!!!! MICHAEL aNGELO!!!! MA QUALE JOHN PETRUCCI….

  231. a me petrucci piace tantissimo però il primo petrucci fino a scene from amemory…quello che viene dopo è un po troppo tecnico e poco melodico…però nessuno può dire che i primi album esagera con la tecnica o non ha melodia perchè another day per esempio è tutto quello che un chitarrista vuole avere….velocità di esecuzione nell assolo ma melodia allo stesso tempo come per esempio the spirit carries on….grande John sei il migliore….torna ad essere come 7 anni fa

  232. Son tornato gente….mi son perso qualcosa?Secondo me lo criticate troppo lo zio john, che poi non vi piaccia altro discorso.Poi questa cosa che petrucci aveva paura di sfigurare con steve vai, secondo me è il contrario.Ho sentito VAI fare Hendrix e i Deep purple, ecco diciamo che poteva anche fare a meno di suonare.Vai non sa nemmeno dove sta di casa il blues….sentitevi quella porcheria di assolo di red house del G3 del ’97.Però per me VAI rimane un dio.Questo cosa significa?Significa che si può essere grandi chitarristi anche con dei difetti.Poi ricordo che Petrucci è il chitarrista dei DREAM, quindi non visto come singolo elemento che esegue assoli tanto per fare.Qualunque chitarrista ve lo posso osannare come distruggere perché la perfezione non esiste…..forse l’unico imperfetto era HENDRIX…….comunque lo zio JOHN mi piace…..e chi lo critica è perché ” chi disprezza compra “!!!Ma mi spiegate perché ce l’avete coi tecniconi?Ognuno suona la chitarra come gli piace…..poi il pubblico può gradire o meno…..chiaramente un chitarrista melodico arriva prima alla gente, risulta più gradevole, uno più funambolico magari è più preparato ma piace a meno alla gente.Va beh….ognuno faccia quello che vuole….io per esempio amo Gilmour come Petrucci….fate anche voi così….la legge dell’alternanza nella musica sia a livello di ascolto che di suonata è la mossa vincente….ciao gente…YEAH!!!!

  233. A ragazzi qui si parla di PETRUCCI,uno dei pochissimi chitarristi veramente originali e geniali di questi tempi poco prolifici di fenomeni.Ascoltate l’assolo di UNDER A GLASS MOON,pazzesco!Freddo esecutore??Ma non avete altro da scrivere per giustificare che è proprio BRAVISSIMO?Che gente…..

  234. io sono un fan dei dream…sono daccordo con chi critica il petrucci degli ultimi 4 album da six degrees a systematic chaos in quanto usa tanta forse troppa tecnica e velocità per niente vedi gli assoli dias i am in TOT oppure sempre in TOT la canzone strumentale…però nessuno può criticarlo da images and words a scene from a memory…when dream and day unite non lo considero perchè essendo il primo album ( bellissimo!!!) ovviamente doveva e dovevano ( i Dream) far sentir chi erano quindi un po sputtanamento di note e tecnica da parte di tutti è capibile…deto questo dm images a scene from a memory nesuno può dir niente perchè c è il chitarrista con la C maiuscola…melodia cuore sentomento tecnica velocità usate nella maniera giusta e nei punti giusti vedi per esempio another day, surrounded ( se non ha cuore surronded !!!) la pazzesca metropolis…poi passiamo ad awake:innocence faided melodica e potente tecnica insieme lifting shadows ( ogni volta mi scendono le lacrime dagli occhi) poi ok lie e the mirror violentissime con assolo da paura…erotomania…follow into infinity:hell s kitchen iper melodica ok assolo un po troppo veloce ma ci sta il cuore c è…scene from a memory:the spirit carries on come fate a dire che non ha cuore con una canzone così…quando sento l assolo dall inizio alla fine hio la pelle d oca e i brividi nella schiena…mi entra nel cuore…ripeto sono daccordo con chi critica petrucci per gli ultimi 4 album perchè è vero esagera con la tecnica e velocita( d altra parte è super tecnico iper veloce e anche ultra pulito) però ok anche a me da un po fastidio quando esagera…ma gli album che vanno dal 1992 al 2000 petrucci è indiscutibilmente il migliore…ovviamente questa è una mia opinione….grazie a tutti…grande John

  235. E’ vero che Petrucci è uno tra i più grandi chitarristi esistenti, hanno detto bene che ognuno suona come vuole e per questo non mi piacciono molto i paragoni,ma non sono d’accordo con chi dice che è il migliore, ce ne sono altri al pari suo, solo per citarne un paio Vai e Malmsteen (questi sono peggiori per alcuni aspetti e migliori per altri). Secondo me un chitarrista o meglio un gruppo che basa il suo successo principalmente sulla tecnica, potrà essere elogiato e ammirato (soprattutto da chi, suonando lo stesso strumento, vorrebbe essere come lui), ma non sarà mai il migliore…i migliori sono quelli che usano la tecnica come mezzo e non come fine, quelli che per creare canzoni usano tre note e tanta improvvisazione …e alcuni tra questi non ci sono più..Ciao Jimi, Ciao SRV…riposate in pace.

  236. 0 melodia…0 emozioni…ragazzi questo è un chitarrista ke nn ha capito un cazzo di come si suona la chitarra…i veri chitarristi regalano emozioni, non scale pentatoniche a 1000

  237. Matteo è a te che petrucci non regala emozioni…..comunque andare a quella velocità è comunque un’abilità….e poi petrucci sa essere molto melodico….sei tu che non hai sentito a fondo i dream.E’ chiaro che petrucci privilegia il lato tecnico….ma se a te non garba lascia perdere nel dire che PETRUCCI ha capito ben poco ,a meno che tu abbia voluto provocare il lettore.A me petrucci piace….ma ti deve piacere lo stile, il genere….se a te non va cambia canale….la musica è vasta per cui si può scegliere.E poi parlare di petrucci vuol dire parlare dei dream…..tu sei capace di riprodurlo?A tratti può sembrare freddo, ma l’iper tecniciscmo a volte può portare ad una sorta di fredezza nell’esecuzione di un pezzo.W John….lo adoro….ma sopratutto adoro i dream….musicisti troppo eleganti….finezze esecutive…..pugno di ferro in guanto di velluto…..fine…..YEAH!

  238. Ho sentito dire che Petrucci non ha capito “un cavolo di come si suona” io rispondo a questa persona dicendo, sei semplicemente ignorante in materia. Questo chitarrista, attualmente è il migliore al mondo come tecnica, se pensiamo al G3 con (Satriani, Vai, Petrucci) Bhè, forse hai notato che non utilizzava effetti, ma era tutta robba sua. Ti garantisco che non lo puoi imitare.

  239. I Dream Theater sono un gruppo di virtuosi,abbiamo:Mr.Portnoy che quando suona sembra che abbia 6 braccia e 8 piedi,il signor John Muying che parla attraverso il suo basso,Jordan Rudess un tastierista straordinario,il signor James Labrie che c’ha una voce bellissima e infine abbiamo JOHN PETRUCCI un GENIO della chitarra a sei e a sette corde,sentendolo si capisce subito che stiamo ascoltando qualcosa di strano ma maledettamente originale, melodico,tecnico,creativo e preciso.WOW!Anche se non è la mia preferita è la miglior band con images&words

  240. ma signori, ma vi rendete conto di quello che dite? come fate a dire che jhon petrucci è il migliore? certo, si, la sua tecnica è sublime e la velocità uguale… ma ci sono chitarristi che john guarda dal basso… molto basso… che ne so.. ce ne sono un monte… che voi molto probabilmente non conoscete dato che siete così fissati su jhon. basta prendere paul gilbert, che fa sestine a 150 tacche di metronomo sui salti di corda ( scopiazzato da un commento su paul! hehehe) cioè queste cose jhon se le sogna… ma manco ci prova a farle. sennò timo tolkki, chitarrista degli stratovarius, che negli assoli ti regala delle emozioni incredibili… combina perfettamente il melodico neoclassico con l’heavy o il pawer. cioè pallini (con tutto il rispetto e sensa offesa eh! 😛 ).. prima di dire qualcosa informatevi bene sul mondo chitarristico CON le vostre teste e nn con quelle degli altri.

  241. L’unico che non sta ragionando di testa proprio, sei proprio tu. Copiando alcuni commenti su altri chitarristi. Quì nessuno è fissato su niente, almeno io prima di dare la mia conclusione ho sentito e ascolatato molti chitarristi, e ti posso dire che Petrucci riesce a fare delle cose che sicuramente gli altri non sanno fare, emozioni o no, quelle sono sensazioni personali, io parlo di un giudizio tecnico.

  242. La sua tecnica è inimitabile…. un vero Divo.I veri chitarristi e compositori di classe sono quelli che hanno fantasia per fare stili propri, non quelli che su una base composta da altre persone fanno un assolo con 3 note differenti dall’originale………………Questi sono tempi duri per il Rock, a prescindere dal fatto che la gente ascolti MUSICA-SPAZZATURA come la House o il Rap.

  243. Quoto in pieno, la musica di adesso non vale niente, che poi musica non è.

  244. la cosa che mi fa ridere di piu,e che, sembra che credete veramente ha cio che scrivete.il più sopravvalutato dei chitarristi.è bravo,ma non è inimitabile e ne tantomeno il più tecnico,potrei elencarvi 1000 chitarristi migliori di lui in quanto a qualità…ne cito solamente 2 :GEORGE LYNCH E JAKE E.LEE STUDIATE GENTE STUDIATE.

  245. vorrei fare una domanda a tutta la gente ke dice ke petrucci sia il miglior chitarrista:ma voi avete per caso sentito parlare di hendrix,vaughan,clapton,b.b.king,jimmy page,gilmour,richards,albert king,robert johnson,muddy waters,chuck berry,wes montgomery?se no,andate a ascoltarli e pensateci 2 volta prima di scrivere certe cose.se si,scusate ma voi non capite niente di musica.

  246. (per fabio nardozzi)ti informo che io conosco tutti i chitarristi che possano esistere, dato che sono un vero e propio sparaflesciato di chitarra, chitarristi e musica rock, hard rock e blues… ho fatto scuola di composizione, suono l’elettrica da 13 anni. non sono uno come molti in questo sito, che vengono e non capendo nulla di chitarra fanno commenti affrettati solo perchè gli piacciono i dream teathre… certo anche a me piacciono, ma non vuol dire che siccome mi piacciono, il loro chitarrista è il migliore in assoluto… questi discorsi li fanno i bambini, lo sai. sono solo sconvolto perchè, in questi commenti, la gente lo considera il migliore… ma non è il migliore! ce ne sono tanti più bravi di lui… lo sappiamo tutti, i migliori sono sempre i meno conosciuti

  247. A me petrucci piace perchè suona bene e mi trasmette qualcosa.A me piacciono da morire anche i dream theater perchè fanno delle belle canzoni ma non li ritengo i migliori.A marco:ma chi sei?chi ti conosce?che cosa vuoi per dire a uno sei un bambino,non capisci nulla di chitarra drovresti essere malmsteen o satriani per farlo ma dato che non lo sei(e non lo sarai mai) risparmiati parole come”sono sconvolto”e parla per te.Non puoi dire che i migliori sono i meno conosciuti,è vero che ci sono dei buffoni più famosi di certi mostri della sei corde ma dicendo così vuoi solo far capire che forse perchè sono meno conosciuti ti piacciono.

  248. sono daccordo con giacomo, e alla sua lista aggiungo io altri 100 chitarristi degni di questo nome, mi dispiace che oggi chi suona la chitarra abbia come esempio gente come petrucci, cominciate gia col piede sbagliato.

  249. Bhà, a me fa ridere semplicemente il modo in cui scrivete, criticate e sopratutto pensate di fare bella figura, venendo quà e dire “non è il migliore, io studio e suono bla bla bla” Io dico semplicemente che esistono gusti musicali e basta. Ribadisco e tengo l’idea che Petrucci sia un pilastro in tecnica, esegue dei numeri veramente fenomenali. Che poi ce ne siano altri più bravi come dite voi, a me la cosa interessa molto relativamente.

  250. Edo, se Petrucci non ti piace preferendogli i chiatarristi vecchio stile perchè non scrivi i tuoi commenti su di loro e lasci in pace chi stà discutendo su un chitarrista che fa cose che i tuoi cari beniamini non riuscirebbero a fare nemmeno tutti quanti insieme? E fai attenzione a dare giudizi sui gusti degli altri perchè oltre a rispettare i gusti degli altri dovresti averne le “facoltà” per permetterti simili affermazioni.

  251. x andrea deluxe…sì hai perfettamente ragione. non sono un amante di questo genere musicale e non lo sarò mai. ma ciò non toglie che io possa fare un commento su petrucci… va bene adoro hendrix, clapton, gilmour, page,bb king, santana e,perchè no?, george harrison ma io credo che se uno vuole cominciare a suonare la chitarra BENE e con stile questi chitarristi elencati sono per forza un punto di riferimento, soprattutto l’ immenso jimi. perchè questi vengono chiamati hero guitars e petrucci no? perchè questi hanno fatto la chitarra elettrica e petrucci no? perchè verranno ricordati e imitati per ancora molti decenni (vorrei dire per sempre, ma mi pare un’ esagerazione…)e petrucci (e tutti quelli della generazione di van halen)no? commentatemi, ma prima pensate a queste domande…

  252. Mamma mia matteo mi sembri un pochetto prevenuto su zio john…zio john e zio eddie non si meritano le ultime 6 righe del tuo commento perchè sono una menzogna che infanga la loro carriera che tu ti sogni di notte.Che c’entra hendrix,teo?Il petruccino tu non me lo tocchi perchè il petruccino è il miglior chitarrista a partire dagli anni novanta fino ad oggi.E non per la tecnica perfetta,non per la velocità e neanche per i suoi occhioni da cucciolo(oddio cosa mi tocca scrivere…)ma per la creatività,genialità,originalità che ha saputo darci in mezzo a questa marmaglia di camaleontici licantropici cloni del passato o buffoni(vedi richard benson).Sul palco non fa le piroette ma secondo me perchè è anche una questione caratteriale..forse è un po timido..se lo guardi bene nelle interviste è molto composto e arrossisce.Non è freddo è molto raffinato e preciso.Nel tuo commento parli dell’influenza di van halen come una cosa negativa che secondo me è stata fondamentale per l’hard rock e soprattutto l’heavy metal,è abbastanza comprensibile che dici così perchè tu stesso dici di non amare questo genere però nemmeno a me piace il blues eppure ammetto che è stato molto importante.Volevi essere commentato?Bene,io l’ho fatto!;)

  253. ho scritto tempo fa su questo forum…torno dopo tanto tempo e la situazione e’ sempre la stessa…vi prego basta! Ritengo assolutamente indecoroso che un sito di questo prestigio venga preso d’assalto da una sfilza di “falsi” musicisti che vanno ancora alla ricerca del miglior chitarrista del mondo,roba da non credere.Posso dire tranquillamente che amo qusto musicista alla follia come tantissimi altri,tutti diversi tra loro.Lui in particolare rappresenta il lato che adoro di piu’ della chitarra,tutto quello che fa mi emoziona alla follia.

  254. Per umiltà io dico che quando saprò suonare come Petrucci mi permetterò di criticarlo,per gusto penso però che la musica non sia la velocità,ma l’espressività.

  255. è basta era da un sacco di tempo che non andavo in questo sito e mi ritrovo sempre a paragonare petrucci agli altri ognuno si specializza nel suo genere (Mary hai perfettamente ragione)

  256. basta non litigate più petrucci è il migliore se non ci credete sentite in the presence of enemies part 2, in the name of god live at budokan e constant motion e poi vediamo se è vero che i più bravi sono i più sconosciuti cmq nn me ne frega niente se qualcuno suona la chitarra elettrica da 13 anni perchè costui nn studia quella classica cm john and Co.Ps (mary hai ragione)

  257. grande petrucci e i dream theater c’é lui che è un grande portnoy con quella batteria che le braccia non si vedono myung che con il suo nuovo music man suona che è una bellezza labrie con gli acuti che ti spaccano i timpani e non per ultimo rudess un genio

  258. Matteo,ma sei fuori?I chitarristi della generazione di van halen non sono imitati?scusa ma,la generazione dei chitarristi degli anni ’80 è forse la più imitata in assoluto…ragazzi per cortesia,su sto sito ci sono fin troppi commenti buttati li tanto per..prima di sparare a zero informatevi,guardando un pò al di la del vostro naso,senza disprezzare un chitarrista bravo solo perchè ha molta tecnica.

  259. John Petrucci è un bravo chitarrista, anche se a volte si perde in virtuosismi fine a se stessi, più che altro per fare notare la sua tecnica esecutiva, molto al dì sotto di chitarristi ?Fusion/Sperimentali?.

  260. ebbè…che i chitarristi anni 80 siano stati imitati moltissimo questo non lo nego…ma sapete a mio parere non erano sicuramente al livello immaginario di quelli del ’60 ’70…negli anni 80 c’ è stata la grande ricerca della tecnica e della velocità, ricerca che a mio parere ha fatto perdere alla chitarra tutta la sua pura bellezza perchè i chitarristi non facevano altro che studiare chitarra in una buona scuola ed esercitarsi fino a raggiungere velocità incredibili senza dare un vero senso alla loro musica. con l’ era van halen la chitarra ha avuto una perdita di qualità notevole…provate a fare un esperimento: prendetevi un disco di van halen e ascoltatevelo a fondo. poi prendetevi at fillmore est degli allman brothers e ascoltatevelo a fondo. poi ditemi quale è meglio…sono curioso…

  261. petrucci per me è semplicemente fantastico proprio perchè non appare mai perfetto. la sua attenzione nei solo difficili, quasi temesse di sbagliare, il suo poggiapiede, il suo modo riservato di suonare,la sua faccia pulita e sincera, ne fanno l’esatta controfigura del guitar hero o del musicista maledetto. L’adoro per tutte queste cose, per il suo non inneggiare alla droga e per gli 11 minuti di brividi che mi fa provare scoltando “Learning to live”.

  262. ahahah!Mary…in effetti petrucci in un’intervista che ho arrossisce tantissimo…che è timido non è una novità magari adesso l’ha un po vinta la timidezza ma da giovane ce ne aveva tanta.Forse è anche segno di umiltà rispetto a certi che si credono al centro dell’attenzione.E bravo johnny!

  263. CERTO RAGAZZI MIEI CHE SE PETRUCCI A IL TRIPLO DEI COMMENTI DI MICHAEL ANGELO SIGNIFICA CHE CAPITE BEN POCO DI CHITARRA!!!MA CREDO PROPRIO DI MUSICA IN GENERALE!!!PETRUCCI QUELLO CHE FA ANGELO NON RIUSCIREBBE A FARLO NEMMENO CON OTTO MANI!!! BASTA GUARDARE SPEED KILLS 2!!! CREDO CHE SIAMO TUTTI D’ACCORDO TRANNE VOI CHE PETRUCCI NON è NEMMENO LA METà DI MICHAEL ANGELO!!! CONSIGLIO PER CHI PROBABILMENTE NON LO CONOSCESSE DI VEDERE UN QUALSIASI VIDEO DI MICHAEL SU YOU-TUBE!!!E PREPARATEVI ALL’IMAPATTO!!!!!!!!!!!!!!!!

  264. Li ho tutti visti, stravisti e rivisti proprio per capire cosa lasci sgomenti tanti giovani polli che arrivano a non separare più la musica dalla pagliacciata a esclusivo scopo scenico, contrapponendola alla grandiosa sensibilità e all’ animo delicato e innocente di Petrucci. Ebbene, alla fine del mio attento, minuzioso e accuratissimo studio sono orgoglioso di poter dire a tutti i fan di quel bellimbusto che se si mettessero con il puntiglio di superarlo (tecnicamente intendo, perchè musicalmente lo supera anche un trattore…) gli basterebbero tre ore di esercitazione sulle scale e sull’improvvisazione per grado congiunto e un’oretta sugli sweep picking più comuni che si possono trovare su qualsiasi volume per chitarristi principianti…provate e poi ditemi se non avevo ragione…

  265. CARO VALERIO….cosa mi tocca leggere.Il paragone proprio non c’è tra il petrucci e il batio:petrucci per apprezzare la sua musica basta ascoltarlo,non appena metti le sue canzoni chiudi gli occhi e ammiri ogni passaggio.Il clown batio purtroppo è da guardarlo suonare più che sentirlo suonare perchè appunto è un clown e i clown si guardano da moira o su youtube.Qui parliamo di musicisti quindi i musicisti si ASCOLTANO.a zio john dell’immagine non gli frega un cacchio(con questo non voglio dire che chi la cura non sappia suonare)io so solo che michael angelo sarà il più veloce ma non è proprio paragonabile a petrucci..puo essere paragonato al metronomo se mai.

  266. ma basta con ’sto metal(ke è solo casino),ascoltate musica e artisti veri con ideali come jimi hendrix.il migliore è lui,lo sanno tutti,senza lui e altri miti come eric clapton,srv,b.b.king la chitarra sarebbe scomparsa a causa dell’avvento di hilary duff,la house e il rap.è solo grazie a loro che esistono petrucci,vai,satriani

  267. Non esageriamo, Petrucci avrà i suoi difetti, ma non credo che un trattore avrebbe potuto produrre cose come “Images And Words”…si esprime bene anche lui, è vero non è l’espressività in persona, ma da qua a dire che è pura tecnica c’è un abisso…secondo me non bisogna poi trascurare il fatto che i dream theater giocano molto sulla scomposizione ritmica e quello è un loro modo di esprimersi…john sa esprimersi in entrambi imodi, ed è una buona fusione delle due mentalità…ammetto però che i suoi ultimi lavori, con i dream e solisti, lasciano un po’ a desiderare

  268. E meno male che avevi fatto un minuzioso studio per arrivare a questa inutile conclusione. Complimenti, dimostri di capirne di musica.

  269. ma siete voi che proprio non leggete ragazzi o uomini.yngwie si riferiva a michael angelo mica allo zio john non siate così avventati a dare risposte impulsive:così si commette l’errore di lasciare la testa a casa e scrivere commenti senza senso.fabietto mio…come fai ad avere la facoltà di dire a yngwie che non capisce molto di musica?non sei nessuno al di fuori del tuo nome(vero o falso che sia)per dirlo.ciao fabio e stammi bene!

  270. Ben detto Aurelio, così come Portnoy se la gioca sui tempi dispari della batteria, anche petrucci suona in uno stile particolare, come hai detto giustamente tu, i Dream suonano con un ritmo molto particolare.

  271. Credo che John Petrucci sia uno dei migliori chitarristi della storia, la prova sta anche in questo forum:come mai tanti commenti?Forse sono mossi da un pò di invidia? Secondo me solo i grandi artisti ricevono nello stesso tempo tanti elogi e tante critiche!Credo che ognuno abbia i propri gusti musicali e le proprie preferenze, però é strano sentire critiche così dure ad un maestro della chitarra, ad un professionista che mescola ritmiche progressive dispari al limite dell’umano ad assoli melodici, intervalli dissonanti puramente jazz ad una tecnica di esecuzione velocissima!Visti i suoi studi jazz alla berklee è un chitarrista che suona la nota giusta ed importante (intervalli tensivi, diminuiti, scale modali ecc…) su ogni accordo!faccio notare che suonare un solo di chitarra degno di essere ricordato su una base ritmica tipicamente progressive (e quindi dispari) richiede una preparazione musicale assoluta!non è come suonare su un semplice 4/4! in pochi riescono a raggiungere il suo livello tecnico e compositivo.

  272. secondo me è troppo sopravvalutato, è un chitarrista che possiede un tecnica precisa ed inimitabile,ma se devo essere obiettivo,rammento a tutti i suoi ammiratori,ke non è certo lui o i Dream Theater ke hanno fatto la storia del Metal.

  273. Caro Aurelio, devo doverosamente farti notare che è Michael Angelo che ho paragonato a un trattore e non il superbo John Petrucci. x Fabio: forse non hai colto la “leggera ironia” con cui l’ho detto, e poi ti consiglio di pensare a quello che capisci TU di musica, piuttosto che sparare stupidaggini su chi non conosci neanche…

  274. Caro Mary o cara mary!!! si vede proprio che non sei un musicista!!! Ti consiglio di sentirti un brano dell’ALIENO MICHAEL ANGELO dal nome peace!!! e poi chiedi scusa al mondo perchè hai paragonato John clawn Petrucci all’innarrivabile Michael Angelo!!!! ma dimmi poi una cosa….Petrucci sa plettrare con la sinistra? le suona le scale con la mano sopra il manico??? suona quattro manici contemporaneamente?????Michael Angelo fà tutti queste cose dal 1987 quando stava con i NITRO!!!! Quindi caro mio prima di dire c….e vatti a informare su chi è Michael Angelo!!! Tanti saluti caro Mary

  275. Per edo:se non ti piace il metal puoi anche fare a meno di dire la parola “basta” perchè molta altra gente come te ha la piena coscienza di cosa è il metal e dei tanti mostri che tira fuori di generazione in generazione magari non lo apprezza ma non dice “basta”.Non si sta parlando di mtv che bombarda la televisione con modelli musicali osceni,stiamo parlando di musica composta perchè c’è ancora molto da comunicare,da dire al mondo e alla gente.Se non c’era petrucci il metal era ancora ignorantemente e paurosamente etichettato come “musica da satanisti” e lo è ancora adesso ma molto meno,perchè ormai si sa che questo magnifico e maestoso genere è:1.Molto vario.2.Difficile da suonare(specialmente il progressive e il neoclassico).3.Ricco di sfumature.4.Pieno di band geniali.5.Triste e tormentato(vedi death,black..)ma allo stesso tempo allegro e passionale(power,progressive)

  276. MESSAGGIO PER MARY!!! NOI DUE LITIGHIAMO TRA VIRGOLETTE…è INTANTO QUEL CLOWN DI PETRUCCI SI BECCA I COMMENTI!!! QUINDI TE LO RIDICO UNA VOLTA PER TUTTE!!! NON C’è PARGANOE TRA JOHN PETRUCCI E MICHAEL ANGELO BATIO!!!IL PRIMO SA SUONARE SOLO UNA CHITARRA CON UNA SOLA IMPOSTAZIONE IL SECONDO CIOè ANGELO SUONA 4 MANICI CONTEMPORANEAMENTE FA LE SCALE CON LA MANO SOPRA IL MANICO PLETTRA CON LE MANI INCROCIATE MA SOPRATUTTO PLETTRA CON LA SINISTRA E SUONA LE SCALE CON LA DESTRA!!! ANOTHER DAY MICHAEL ANGELO LA SUONEREBBE CON UNA PARTE DEL PORPO CHE NON SI PUò CITARE!!!! QUINDI QUINDI CARA MIA SMETTILA DI DIRE IDIOZIE!!! MICHAEL ANGELO è IL CHITARRISTA PIù TECNICO DEL MONDO è SIAMO TUTTI D’ACCORDO ESCLUSA TE!!!!

  277. che belle le parole di Mary sul metal…mi hanno commosso.Comunque petrucci,il raffinatissimo chitarrista dei dream theater,è e rimarrà il milgliore per me!

  278. Mamma mia che belle le tue parole Mary sul metal che,insieme a Petrucci,mi hanno fatto scoprire cos’è la vera musica.Grazie John

  279. Per Valerio: io conosco Peace di Michael Angelo…bella, è una di quelle che preferisco delle sue…ma conosco anche la versione di Burn, Wherever i May Roam ecc ecc del suo album “hands Without Shadows”…e fanno tutte una più schifo dell’altra, è solo un continuo alternarsi di picking e sweep che non hanno un minimo di coerenza o di ricerca melodica…Michael Angelo è uno buono a far spettacolo con la chitarra a due o quattro manici, è uno dei talenti più sprecati che abbia mai visto, perchè avrebbe le doti per essere un grande, ma si limita a dare spettacolo invece che fare musica…adesso, per quanto petrucci possa dare spettacolo, è innegabile che nella sua carriera ha composto bella musica…Ptrucci sa plettrare con la sinistra? sa suonare da sopra il manico? e che ne sai, solo perchè non l’hai visto non vuol dire che non lo sappia fare, ma il punto non è questo…il punto è: a che cazzo serve suonare con la destra, la sinistra, da sopra, sotto, lato con due mani contemporaneamente? a nulla, la musica è sempre quella…che tu metta una merda in un piatto d’oro, o in un recipiente di rame, sempre merda rimane…i chitarristi non si giudicano contando i modi in cui sanno suonare.

  280. per mary,incorraggiante il metal?i membri degli slipknot ed altri gruppi come loro misembrano tutto tranne ke incoraggianti.vorrei tuttavia precisare una cosa,con questa affermazione non intendo assolutamente etikettare l’intero genere metal,dato ke per esempio artisti come satriani,vai,petrucci sono completamente diversi da “artisti” come gli slipknot.quindi quando parli del metal,occorre fare una divisione.

  281. Mary, scusa una cosa, io non sono tipo che giudica le persone, ma ogni volta sento parlare gente che in realtà non dice nulla, bensì che Petrucci non sa suonare, e allora rispondo che non ne capiscono nulla, prima di tutto perchè non è vero, seconda cosa perchè non spiega nemmeno le motivazioni ma fa paragoni con altri chitarristi, e allora cosa dovrei rispondere ?

  282. dai petrucci facci un sorriso quando suoni e muoviti un po perche’ cosi facendo l’orgasmo lo dai solo alla tua chitarra elettrica e a noi che ti guardiamo cosa ci spetta?viva a jimmy page a jimy hendrix o van halen,quelli si che avevano estro e nervo! niente da togliere a petrucci che la sa suonare divinamente la chitarra ma ragazzi che noia!!!!!!!!

  283. Valerio, se io sapessi scrivere con ambedue le mani, con la bocca, con le orecchie, coi capelli, ecc. non vuol dire che sò scrivere meglio di un Manzoni o di un Leopardi…a cosa serve fare tutti questi numeri da circo fini a se stessi? La tecnica è un mezzo che ha il chitarrista per esprimersi, non il suo elemento principale. Certo, lo potrai anche trovare bello da vedere, pirotecnico, o persino divertente, ma un musicista coesì come un artista in genere, lo giudichi prima di tutto dalla sua opera, non dal modo in cui compie quest’ultima. Uno scrittore lo giudichi dal contenuto di quello che scrive, non se lo scrive col gomito o col tallone; un pittore lo giudichi in base ai suoi quadri, non se li ha dipinti a testa in giù o mentre faceva bungee-jumping, e così via. Sei libero di pensarla come credi, ma ti assicuro che non fa onore nè a te, e nè alla categoria che rappresenti, o quanto meno, che dovresti rappresentare…

  284. Semplicemente mio bel fabietto non devi rispondere perchè le tue belle e vellutate dita consumate dai calli sui polpastrelli sarebbero sprecate a rispondere a queste affermazioni provocatorie.:)

  285. PER YNGWIE…..CARO CHITARRISTA O MUSICISTA O INTENDITORE MUSICALE DA QUATTRO SOLDI!!! NON FARE TUTTI QUESTI DISCORSI SENZA SENSO!!!! QUI SI PARLA DI TECNICA CHITARRISTICA DI SCALE DI PLETTRATE ALTERNATE E VIA DICENDO!!! LA RIVISTA GUITAR-ONE HA ELETTO COME MICHAEL ANGELO BATIO IL CHITARRISTA PIù TECNICO DELLA STORIA DELLA CHITARRA E ANCHE IL PIù VELOCE DEL MONDO!!! QUESTO NON TI DICE PROPRIO NIENTE?? NON TI CONVINCE NEANCHE LA RIVISTA??? ALLORA GUARDA FAI UNA BELLA BELLA COSA!!! VAI SU YOU-TUBE E GUARDATI IL VIDEO nitro(MICHAEL ANGELO) – FREIGHT TRAIN E DIMMI TU QUELLO CHE VEDI!!!! TANTI SALUTI DA VALERIO

  286. michael angelo è un chitarrista inutile per un pubblico inutile.fate un favore,basta con queste idiozie.io voglio che si parli di chitarristi che rappresentano davvero qualcosa.mi riferisco al demente(perche di demente si tratta).magari non sai suonare nemmeno la chitarra,quindi taci per cortesia.vai a combattere il male al reparto merendine vai.cosa mi tocca leggere,roba da matti…comunque,ALLAN HOLDSWORTH stop.

  287. ciap a tutti scrivo qui perche sono sicuro che tutti leggono i commenti su petrucci. suono da poco la chitarra acustica da autodidatta (circa 1 anno esercitandomi di rado per mancanza di tempo) e volevo chiedervi se è normale il fatto che dopo un po che provo ad eseguire dei bending o dei vibrato comicino a consumarsi le corde in corrispondenza dei capotasti o è colpa mia… spero di essermi spiegato bene e che rispondiate grazie

  288. i chitarristi non vanno giudicati dalla tecnica ,è come prendere il calibro e misurare l’anima!!..impossibile!!!la musica non è qualcosa che si può esprimere come si fa con la matematica con schemi precisi e univoci per tutti!!!tutti i chitarristi e tutti musicisti vanno innanzitutto rispettati;poi è nostro diritto apprezzare la loro musica o meno ma non dobbiamo giudicarli!!!ognuno ha i suoi preferiti come è giusto che sia e credo che questo sia dovuto dalle emozioni che un artista faccia provare!!!dico:rispettate a tutti gli artisti del mondo!!!i miei preferiti sono:malmsteen,petrucci,van halen,romeo,Dimebag,wylde,schuldiner,batio,satriani,becker e tanti altri ecc.!!poco mi importa se sono i migliori o meno,sono quelli che mi danno le emozioni più forti!!una cosa solo mi spiace,che in questa lista del sito non ci sia Chris Impelletteri…per tanti sarà uno sconosciuto..non vi dico è il migliore e altre cose inutili!!vi dico solo provate ad ascoltarlo;magari vi regalerà le stesse forti emozioni che regala a me questo chitarrista semisconosciuto!!!ciao a tutti e continuate ad ascoltare tutta la musica che potete conoscere!!

  289. Direi che Petrucci è un chitarrista unico…sì, è l’unico che mi dà fastidio!!! Non lo sopporto, e che musica suona?! Tecnicamente è un grande, concordo, ma il feeling dov’è? Può suonare solo quello che suona, non mi trasmette nessuna emozione. Convertitevi al jazz, al blues, alla classica, alla fusion…e non ascoltate questa musica robotica per ragazzini!

  290. Caro aaa, nei bends la corda interessata viene schiacciata sul manico e alzata, o in alcuni casi abbassata con le dita. Nello spazio che tocca il manico, la corda si appoggia sui capotasti compresi tra le dita, e striscia quando la si alza. Quindi è perfettamente normale che le corde si consumino in particolare nei punti da te indicati.

  291. le corde ti si consumano di continuo..e in particolare quando le sforzi con bending e cose simili.Cmq (anche per renderti le cose più semplici) ti conviene scordare la chitarra,diciamo un tono sotto,in modo tale che le corde rimangano piu lente e maneggevoli.

  292. sono daccordo con francesco qui sotto,trovo petrucci un chitarrista eccezionale,anzi fenomenale,ma non riesce a trasmettermi nessuna emozione,è come una gran bella gnocca pero’ amorfa

  293. ottimo chitarrista.ma se penso al g3.ahahahahahah.dio mio che frana,e che delusione.lo capirei con mr.vai e satch.(anni luce lontano da malmsteen).noto anche parecchi errori.lo perdono,nessuno è perfetto.images e awake le cose migliori secondo me.fatemi un favore non voglio più sentir parlare di quel pippone di angelo.ahahahahahah,dio mio orribile.ALLAN HOLDSWORTH…ci siamo capiti.

  294. raga..sn sicuro ke tutti leggete i commente su petrucci,mi consigliate un distorsore x kitarra x fare blues-rock

  295. grazie per avermi risposto e spero che lo facciate anche in futuro qualora ne avessi bisogno ciao e grazie ancora

  296. nono edo…allora ti dovresti documentare perchè il nu metal è un genere osceno.Col metal vero non c’entra niente.ti consiglio gentilmente di andare su wikipedia e di leggere sia la pagina sul metal(tutta)che quella sul nu metal e vediamo se capisci le mie idee.Ciao caro edo:)

  297. MESSAGGIO PER VALERIO…Ho visto molti video d angelo e cazzo…m scendono le p…. dp 20 secondi…Invece Petrucci…ascoltati l’assolo d Hollow Years…possibilmente quello d live at budokan e quella si che è un assolo…o altrimenti dreaming d Malmsteen…E poi nn dimentichiamoci che stiamo parlando d chitarristi che devono trasmettere qualche cosa…Angelo s sa che trasmette qualcosa come un termossifone spento…e poi…W IL METAL!!!…

  298. facile dire ke petrucci è il miglior kitarrista dal ’90 in poi,me ne sapete dire altri?

  299. Francesco…se ti dà così tanto fastidio forse è perchè sei invidioso non credi?Ti spiego meglio:a me certi chitarristi non mi piacciono ma non per questo dico che mi danno fastidio perchè poichè non mi piacciono non li considero proprio.Perchè Petrucci ti dà così tanto fastidio?cosa ti ha fatto?forse suona meglio di te?forse ha composto canzoni che hanno fatto storia nel metal?forse ha una carriera che tu ti sogni di notte ma non lo dici perchè lo invidi talmente tanto da non vedere più i suoi pregi e a creare difetti che il buon zio Jhon non ha?

  300. Cara Mary, scusami tanto, non avrei potuto nemmeno immaginare che John ti stesse tanto a cuore! Ho forse offeso il tuo idolo?! Hai ragione a dire che suona meglio di me, io la chitarra l?ho presa in mano solo poche volte, suono la tastiera. A parte questo, dico solo che amo la musica in ( quasi ) tutti i suoi generi, ammesso che essa venga suonata con cuore e passione: la tecnica è molto importante ma viene dopo?Per quanto riguarda l?invidia, ti assicuro che esistono tantissimi chitarristi la cui carriera, almeno secondo me, è certamente più ? decorosa ? di quella di Petrucci: potrei invidiare Steve Lukather, Michael Landau, Larry Carlton, Pat Metheny, Jeff Beck, Scott Henderson, Frank Gambale, Lee Ritenour, Allan Holdsworth, Al di Meola, John McLaughlin, Pat Martino, Stevie Ray Vaughan, Eric Johnson, Wes Montgomery, Joe Pass, John Scofield, Mike Stern e moltissimi altri?ma, in questo caso, riesco a provare più ammirazione che invidia!

  301. E’ vero, tralaltro il cosiddetto nu-metal è un termine coniato solo da pochi anni per definire un determinato tipo di band che propone un sound osceno in un contesto prettamente commerciale. Nulla a che vedere con il genere puro ed immortale a cui tu, scelleratamente paragoni quest’ultimo. Dato che professi la tua conoscenza del jazz e del blues (due generi che amo profondamente e che ritengo assolutamente validi), scrivi su questi ultimi ed evita di dottoreggiare su argomenti che non conosci, e soprattutto: rispetta i gusti degli altri.

  302. Amavo Petrucci da impazzire,ora che comincio a capirci qualcosa di più di chitarra, mi sono reso conto che sa fare solo le scale molto velocemente,e non ha questo bel tocco che tutti dicono, il tocco bello ce l’hanno hendrix,malmsteen(anche lui fa le scale veloci ma le suona meglio)Jason Becker(magari neanche lo conoscete!vergogna!)Page,Uli John Roth!Ma non voglio essere troppo cattivo, diciamo anche che Petrucci ha composto delle canzoni eccezionali e qualche bel solo che non sia solo dimostrativo l’ha fatto,forse era meglio che lo suonava qualcun altro però!Secondo me se prende in mano una strato si perde per strada molte note.

  303. e basta sempre petrucci è meglio di ….. meglio di…. meglio di tutti c’è angelo che quando suona dopo 2 minuti mi addormento ,malmsteen che sa fare una scala e la ripete per 20 anni, vai che senza leva nn sa fare niente, page che si crede chi sa chi, angus young che quando lo vedo correrre ad una gamba mi viene da vomitareilo blues poi mi fa schifo nn so….. forse i migliori sn i Dream Theater? chiedete a page e a young se sanno fare il unisoni che fanno petrucci e rudess tipo un esempio…. in the name of god,take the time,this dying soul,just let me breath e chi dice che petrucci sul palco nn si muove nn è vero.Siccome petrucci è un artista nn è come gli iron maiden,gli acdc ecc. che si riducono alla fine del concerto sudati come delle bestie E poi cerchiamo di riflettere prima di scrivere che petrucci nn ha espressione l’espressione nn è il blues fatto cn le gibson con la cagata multieffetto ma sn canzoni cm another day e lost without you di suspended animation basta petrucci è il migliore

  304. secondo me l’apparente inespressività di questo chitarrista deriva molto dal suono della sua chitarra..un po troppo artificioso,soprattutto da quando usa le Music Man.

  305. Ciao a tutti…premetto che a me i Dream Theater piacciono quindi nel commentare Petrucci potrei essere di parte ma non lo sarò…concordo con chi critica Petrucci quando dicono che è freddo o che usa la tecnica e velocità fine a stessa…questo però negli ultimi 4 album ovvero da six degrees a systematic chaos passando per octavarium e train of thought dove qui da proprio il peggio di se stesso nell esecuzione di assoli…per carità iper veloci puliti tecnici e tutto il resto ma sinceramente senza senso…e fin qui sono daccordo anch io…però il petrucci da images and words a scene from a memory è impeccabile…qui nessuno può dire qualcosa…ovviamente può non piacere ma non si può dire che è senza cuore, freddo che usa tecnica fine a se stessa ecc…esempio:the spirit carries on assolo spettacolare con cuore sentimento e velocità usata nel punto giusta nella maniera giusta…senza esagerare…another day non merita commenti…la canzone parla da sola…hell’s kitchen…surrounded…metropolis…innocence faided….per non parlare del capolavoro change of season…canzone incredibile…oppure voices velocità al momento giusto…take the time enomenale…petrucci da il meglio di se stesso…ho citato soltanto qualche canzone ma tutti questi album sono spettacolari…tutte le canzoni…quindi ripeto il petrucci degli ultimi 4 album da fastidio anche a me che sono un fan dei dream theater ma fino a scene from a memory non si può dir niente…purtroppo da 7 anni a questa parte ovvero dall uscita di six degrees petrucci ha avuto un cambiamento negativo e secondo me lo si può capire nel suo album da solista suspended animation dove personalmente salvo 2-3 canzoni…riff pesanti assoli ultra veloci ovvero il marchio degli ultimi album dei dream…peccato…grande John ma torna come 7 anni fa…ciao a tutti e fatemi sapere cosa ne dite del mio commento.PS:come dicevano i nostri amici latini DE GUSTIBUS NON DISPUTANDUM EST…dopo questa perla vi saluto…ciao a tutti

  306. X Francesco:ma cosa significa “carriera piu’ decorosa”?qui stiamo analizzando il chitarrista in se,che cosa c entra paragonare Di Meola a Petrucci,o Henderson,come si fa ad accostare un tipo di approccio chitarristico ad un altro totalmente diverso……..cioe’ Gambale(che a me piace)è conosciuto soprattutto per essere il chitarrista di Chick Korea,non penso abbia avuto una carriera mooolto decorosa,pero’ sappiamo tutti che è un alieno ma ne di piu’ ne di meno di Petrucci,è DIVERSO!!!!!!

  307. Io John non l’ho mai capito, come non capisco tutti coloro che studiano anni in conservatori o scuole di musica… è vero che la teoria è molto importante, ma alla fine la musica la devi avere dentro… tutti ormai fanno musica proprio perchè tutti hanno la possibilità di imparare, però quelli che lasciano il segno sono davvero pochi, soprattutto ora… c’è gente come Dennis Chambers (batterista Fusion, Jazz…) che nonostante sia un autodidatta, secondo me molti Jezzisti che hanno studiato se li mangia tranquillamente, per il fatto che si sente che ha qualcosa in più dentro e soprattutto che riesce a trasmetterlo… ritornando a Petrucci, non ascoltando molto lui o i Dream, ho notato la sua freddezza nel suonare e la sua paura di sbagliare che lo spinge, secondo me, ad essere troppo meticoloso e concentrato, dal G3 2005, durante la Jam sopratutto, dalla quale si capisce anche che non è capace ad improvvisare in modo sciolto, nonostante con la preparazione che ha dovrebbe suonare ad occhi chiusi… Ahimè questa freddezza deriva anche dalla chitarra e da tutto l’armamentario di effetti che usa… Secondo me è MEGLIO UNA GIBSON O UNA FENDER, con le quali puoi suonarci di tutto, ma soprattutto con un suono più “sincero”…

  308. JHON 2 ti dico una cosa poi tu la puoi pensare come cazzo vuoi,hai detto eresie nel tuo messaggio, due artisti come Page e Yung dovrebbero essere rispettati soprattutto da uno che a mio vedere ama la chitarra elettrica,ovvero il rock! petrucci è un grande e te lo dico tranquillamente,è bravissimo con lo strumento ma non deve essere minimamente paragonato a questi qui perchè primo erano altri tempi e secondo se non ci fossero stati loro il tuo idolo probabilmente starebbe suonando qualcos altro e non la citarra elettrica in questo momento(perchè ricorda che Page,Yung,Blackmore,Hendrix ecc…sono i padri del rock,e se veramente ne capisci qualcosa di musica,soprattutto se la ami,li dovresti rispettare!

  309. OTTIMO COMMENTO SU PETRUCCI ANZI DIVINO MELAZ,QUELLO CHE STO CERCANDO DI FAR CAPIRE A QUESTI POVERETTI.AHAHAHAHAHAH,DIO MIO CHE FRANA.IO CHE SONO ABITUATO AD ALLAN HOLDSWORTH DA 25 ANNI.NIENTE DI PIU ALIENO SULLA TERRA SECONDO ME.SCALE DI UNA VELOCITA IMBARAZZANTE,(LE PIU DIFFICILI,NON QUELLE CAZZATE DI ANGELO,CHE BUFFONE) FRASEGGIO INIMITABILE, MELODIE JAZZ,ACCORDI DI UNA DIFFICOLTA CHE LASCIA STECCHITI.INARRIVABILE.IL RESTO MI SEMBRA INUTILE AGGIUNGERLO.DOVREBBE AVERE UN PUNTEGGIO DI 100.000 VOTI.ALTRO CHE TUTTI QUESTI FINTI EROI.

  310. Per Cristofer. Forse non hai ben compreso il mio commento; non mi sembra di aver fatto paragoni, ho solo elencato alcuni chitarristi che, per una caratteristica o l?altra, ammiro: so che Stevie Ray Vaughan è DIVERSO da Holdworth, so che Knopfler è DIVERSO da Gambale?ma non m?importa, a me regalano emozioni e basta! Amo la varietà degli stili e non mi piace paragonare un chitarrista all?altro, ognuno ha le proprie peculiarità e i propri, differenti, modi di esprimersi: ciò che conta è quello che arriva a chi ascolta, non credi? E poi vorrei aggiungere che a me non dispiacerebbe affatto suonare con Chick Corea, si fa accompagnare da musicisti mostruosi da anni?ma temo che non sia disposto ad assoldarmi tra i suoi!! Ciao a tutti?

  311. ehi john2 , hai troppo ragione ,john è il meglio ma nessuno riesce ha capirlo tu hai detto ciò che avrei voluto dire io ma non ci sono riuscito ,complimenti.

  312. Io non so…mio caro giacomo chi ti abbia fatto da educatore,risparmiati le tue orangoidi parolacce e cerca di portare rispetto ad un chitarrista come zio John che è un artista a 360°.Se poi a te non piace quelli sono gusti ma non permetterti di dire che Petrucci è un finto eroe perchè diresti solo una grande menzogna,piccolo giacomo.Lo dico e lo ridico…rispetto per chi ha avuto l’ingenio di creare un suo modo di suonare e di aver appreso tecniche espressive impensabili negli anni novanta dove il pop rumorreggiava e obbrobriamente serpeggiava nelle radio.Abbiate rispetto per lo zio perchè è un chitarrista unico ed inimitabile,fuori da ogni schema,preciso,espressivo…insomma uno dei migliori in circolazione.Vi prego non uccidete la mia fredda sensibilità..non toccatemi lo zio John potete dire che non vi trasmette niente ma non che è finto,tutto tranne quello

  313. Vorrei paritre da lontano parlando del metal rock in generale per restringere il cerchio su come la vedo io a proposito dei Dream Theater e di Petrucci di conseguenza.

  314. dai mary,petrucci è un mezzo chitarrista,smettila di difenderlo,ha un velocità impressionante,sa fare le scale in 2 secondi,il tapping,ma poi?quale la cosa ke diffenzia un grande kitarrista da uno mediocre(perchè petrucci è questo)?è la passione,il cuore.prendiamo come esempio b.b.king,guardatelo in un video e vedi la sua espressione e confrontala con quella di petrucci.b.b.king(ma anche come stevie ray-eric clapton-jimi hendrix)sicuramente ha studiato – di john petrucci ma cio che conta nella musica e l’emozione,il sentimento,il cuore,xkè la musica è un’arte e cosi’ come la pittura,la letteratura deve trasmettere senzazioni,emozioni,ke non si imparano.cosa trasmette uno ke ti suona do-re-mi-fa-sol ecc. in 2 secondi?niente.stevie ray vaughan quando suonava si trasformava,guarda la sua faccia quando suona texas flood,little wing,voodoo child,quelle si ke sono senzazioni,la musica bisogna averla nel sangue,sentirla dentro x poterla trasmettere,e per suonare le scale veloci basta suonare 5-6 ore tutti i giorni,ma l’improvvisazione,la fantasia,non te li crei,nasci cosi’.l’arte deve esprimere senzazioni(non mi stankerò mai di ripeterlo).

  315. scusa Edo,ma non concordo…Tu non puoi prendere BB King come termine di paragone.Il Chitarrista Blues è quasi per definizione un musicista che conta sul Feeling…il Blues è 80% feeling e improvvisazione,20%tecnica.Ma il Progressive Metal è tutt’altro campo.Gia tendenzialmente un chitarrista metal conta parecchio sul virtuosismo,figuriamoci nel prog metal.Io riconosco che spesso i suoi soli sono spassionati,ma mettere i bei bends alla Gilmouur o i fraseggi alla Stevie Ray vaughan su un pezzo in 9/8 è più di pessimo gusto di quanto lo siano le sfuriate in trentaduesimi.E poi molti di voi sottovalutano il vero punto di forza di Petrucci:La strutturazione dei brani (è lui il principale compositore nei Dream Theater),pezzi che (soprattutto nei primi album) espongono un grande talento compositivo e un’eccezionale quanto spaesante capacità di creare connubi tra piu linguaggi musicali.John le sensazioni le esprime Signori,perche io quando ho sentito per la prima volta il solo di Another day o di Peruvian Sky ci sono rimasto,quando ho sentito Take the Time o la frasetta di Through her eyes mi sono venuti i brividi..quindi pesiamole le parole prima di scriverle.

  316. edo, hai colto il punto focale di tutta la faccenda… e aggiungo: come è facile dire che uno non esprime niente, è anche facile dire che il chitarrista bisogna capirlo più a fondo… il problema è che negli anni 70, 80 non c’era Internet e l’artista doveva per forza farsi “capire” dalla musica che faceva con le parole, ma sopratutto con il modo in cui suonava la chitarra… adesso è troppo facile, ti vai a leggere la biografia e ti leggi le interviste, e basta che uno dice un artista, che sia una cosa in cui crede o è solo una cosa pre-pensata, ecco che tutti: “ah hai ragione… ah, è un grande”… e nel caso di zio John (come lo chiama Mary:-)) a me non frega se lui in un’intervista mi viene a spiegare perchè hanno scritto quella determinata canzone, con quel tipo di atmosfera ecc… perchè questo per me è un sinonimo del fatto che non si sente abbastanza espressivo da pensare di far capire alla gente quello che vuole dire solo con la musica… non so se mi sono spiegato… E’ TROPPO FACILE COSI’

  317. sicuramente uno dei chitarristi più controversi della storia. tanti ammiratori, troppi che lo idolatrano e troppi che lo denigrano. oggettivamente john è un chitarrista molto preparato, con uno stile personale e caratteristico. e sicuramente nella storia della musica ha contribuito in modo pesante alla definizione di un genere musicale (se così si vuole chiamare il prog-metal). dopodichè come tutti i chitarristi può piacere o meno. la musica è una forma di comunicazione o meglio di espressione, non una gara a chi è più bravo. a me john di emozioni me ne regala sempre tante. forti e intense come nessuno mai. resta il mio preferito…

  318. Allora, direi sicuramente “Images and Words” e “Metropolis pt.2 Scenes from a Memory” per quanto riguarda i cd. Inoltre c’è un suo didattico estremamente interessante “Rock Discipline” e se vuoi vederlo nei live, ti consiglierei “Images and Words live in Tokyo” e “Metropolis 2000 Scenes from New York”. Non dimenticare che il suo gruppo di appartenenza è quello dei Dream Theater.

  319. Ti consiglierei scontatamente Images&Words e Metropolis 2:Scene from a memory,aggiungerei anche Awake 🙂

  320. per srv…concordo con mary e yngwie…vai sul sicuro con images and words che a parer mio ( e non solo mio ) è un capolavoro…poi ti consiglio a change of season che però è una suite da 23 minuti…spettacolo…questa doveva entrare in images and words però non è stato così…poi awake e scene from a memory ovvero metropolis pt. 2…concept album stupendo…metterei anche six degrees ma il secondo cd ( essendo un doppio ) anche se già in questo album si sente il cambio di petrucci e dei dream theater…Grande john!!!

  321. petrucci ha superato i 400 commenti ditemi voi chitarristi cm young, page quando li raggiungeranno i 400 commenti e anche se fosse quando li raggiungeranno petrucci sarà già a 1000 grande john petrucci e i dream theater (systematic chaos fa paura)

  322. john2,cosa vuol dire il numero di commenti?ci sono kitarristi come b.b,king.robben ford,jimi hendrix,clapton e altri 20 ke sono 300 volte meglio di petrucci e ke non sono neanke a 50 commenti.W il blues

  323. a yung e page non occorrono i 400 commenti,a loro è bastato vendere piu di 180 milioni di dischi in tutto il mondo, complimenti comunque a petrucci uno dei pochi a fare ancora buona musica, jhon2 sei tristissimo!

  324. ehm… caro john 2, petrucci ha più commenti degli altri, ma molti anzi moltissimi sono commenti negativi. Altri chitarristi come Young e Page non hanno così tanti commenti semplicemente perchè su di loro c’è poco da discutere. Sono colonne portanti del hard rock e della musica contemporanea in generale.

  325. b.b.king 12 commenti e john petrucci 411,scandalo!ma per fortuna nella musica l’importante sono i fatti,in questo john petrucci fa una pi..a a b.b.king

  326. secondo me nessuno ha ragione…non si puo dire che petruci è il migliore solo perchè ha 400 commenti come non lo si puo dire in base alle vendite.Mi sembra molto limitato un modo così superficiale di valutare un chitarrista,vi consiglio di riflettere un attimo su quello che avete scritto perchè i soldi con la musica non devono proprio combaciare come il numero di commenti

  327. le vendite non sono importanti,è vero ma le parole di jhon2 sono eresie,non solo per il messaggio qui sotto ma per altri messaggi lasciati in altri contesti… io penso che artisti come gli Zeppelin,Deep purple,hendrix ecc… meritano rispetto perchè sono stati i padri del genere che tutti noi amiamo,ovvero il rock e senza di loro molto probabilmente Petrucci non esisterebbe!il mio messaggio e rivolto alle persone che di musica ne capisce veramente qualcosa e vorrei anche esprimere nuovamente il mio elogio a Jhon Petrucci che è sicuramente un chitarrista eccezionale!

  328. Allora, prima di tutto volevo dire che non c’è bisogno di dare del c……e a chi la pensa in modo diverso. E poi, petrucci ha il blues di Jimmy Page, il genio dei Pink Floyd, l’energia degli Iron Maiden, la velocità dei Rush e degli Yes ed è supportato da una band altrettanto geniale: a questo punto chi è il più brillante?

  329. ragazzi…sto ascoltando un cd di jimmi reed,mammia mia!!con una armonica e una semplice chitarra su un blues in 12 battute in E fa cose ke petrucci non fa neanche se avesse 20 mani.Blues is best

  330. eh no mary… non è esattamente così. Non si sta parlando di soldi o di semplici numeri. Quando si parla di Led Zep, Beatles, Eagles, AC/DC etc, le loro vendite sono costanti negli anni e non si tratta di fenomeni modaioli. I loro numeri in vendite sono lì a dimostrare quanto la loro musica abbia coinvolto le generazioni di tre o quattro decenni. Il che significa che la loro arte è ormai un tassello saldo del rock e della cultura moderna. Per cui, tornando al commento ridicolo di John 2, i vari Page, Young, Blackmore, etc etc sono ben poco discutibili in termini di commenti. Siete liberi di esaltarvi davanti alla tecnica di Petrucci e simili, ma di fronte alla genialità compositiva semplice e disarmante di chi ha scritto le pagine fondamentali del rock, bisogna stare solo zitti e portare rispetto. I numeri di Petrucci, John 2 li ha quantificati contando i commenti su questo forum. I numeri di Page, Young, Hendrix etc sono le decine di milioni di persone che negli ultimi quarant’anni hanno riconosciuto il genio della loro arte comprandone i dischi.

  331. Benchè Petrucci è molto bravo è lontano anni luce da Page..Ma basate la bravura sul numero di commenti??..allora Dodi Battaglia è meglio di Steve Vai!! Ci sono chitarristi come Shawn Lane che erano molto più talentuosi di Petrucci ed hanno pochissimi commenti, non scomodiamo poi i pilastri del rock e del blues…

  332. Edo….va bene lo sappiamo cheapprezzi il blues..fusion e via dicendo.Ma la domanda è questa:cosa ha a che fare con John Petrucci e la sua musica cio che dici?a me non importa niente se a te piace reed…mi importa se dai una tua opinione di zio John.stammi bene edino adorato

  333. Ehm scusami John 2 ma è questione di gusti. Devo contraddirti perchè le mie orecchie di buon intenditore e di chitarrista di mestiere, Petrucci NON HA PER NIENTE il blues di Page, il genio dei PINK FLOYD (inarrivabili non solo per Petrucci ma per chiunque), l’energia degli IRON. la velocità (?!?) dei Rush… a proposito i Rush sono la mia band preferita da 25 anni, conosco ogni loro canzone in ogni dettaglio… scusami ma cosa c’entra la velocità coi Rush?!? Spiegami.

  334. cara mary,lo dico xkè purtroppo ci sn kitarristi poco conosciuti ke valgono molto di più di altri ke sono considerati insuperabili(e ke non lo sono affatto)

  335. Mary guarda che EDO la sua opinione su Petrucci la ha data eccome,leggi meglio,e a me sinceramente interessa!

  336. Anche a me interessa l’opinione di edo,dario,è proprio per questo che lo invito a non scrivere sempre “il blues è meglio,reed è meglio di petrucci ecc..”e a dare un opinione senza per forza fare un confronto con un altro chitarrista.Va bene farlo una volta,ma farlo sempre.;-)

  337. cara mary,in queste pagine di commenti anke tu scrivi molto spesso,petrucci è il migliore,van halen è meglio di….,hammett è meglio di…,satriani,vai sono meglio di….

  338. Quoto Mary, e sopratutto basta col giudicare i chitarristi dalla loro tecnica o velocità. 😉

  339. No assolutamente…mi è capitato qualche volta ma non lo faccio mica tutte le volte come fai te…ahahah..e poi edo va bene non la mettere giù così dura.Solo che veramente sei monotono e io so che sei intelligente,quindi perchè non scrivi un commento dove l’unico nome proprio di persona menzionato sia petrucci? stammi bene caro edino

  340. Ma per piacere guido… che l’unica cosa buona che hanno fatto gli Europe è The Final Countdown… ancora adesso vivono di rendita da quella canzone ahahahahahaha

  341. Melaz è evidente che tu non conosca la storia degli Europe. A parte il fatto che ti consiglio i cd Europe omonimo e Wings Of Tomorrow, precedenti a The Final Countdown e ottimi lavori di hard rock stile Rainbow (se sapete chi sono i Rainbow, ma forse ascoltate solo ’sti 5 carciofi dei Dream Theater…).

  342. Io ascolto di tutto mio caro fabri…e anche i rainbow come i dream theater e dire che sono dei carciofi non ti fa per niente onore..piuttosto mi sorge una domanda:che ci stai qua a fare se parli di europe nello spazio di petrucci?parla degli europe nello spazio del loro chitarrista..ammettendo che esista

  343. Grazie del consiglio Fabri… comunque credo di averlo già sentito… a me piace molto l’Hard Rock!!!!… forse ho sbagliato a dire Europe, io volevo riferirmi a Norum… per quanto riguarda Kee Marcello, lo preferisco di più che a Norum…

  344. Fabri… ora che li ho riascoltati gli Europe (i 2 CD che mi hai detto), mi sono accorto che non è Norum il problema, anzi se prima non mi piaceva, ora mi piace (grazie;-))… il problema sono il gruppo secondo me… sto ascoltando anche qualche album solista di John (qui si che “tira”)… e mi sono ricordato perchè Norum se ne è andato dagli Europe (credo tu lo sapppia), e tutto mi è più chiaro ora… gli Europe erano troppo commerciali per il tempo, e riascoltandoli adesso, secondo me, lo si capisce… Grazie ancora!!!!

  345. Melaz, sono felice che a volte lo scambio di opinioni serva come nel nostro caso.

  346. i dream theater sono un signor gruppo di artisti e professionisti, iper tecnici e molto competenti. scondo me con gli anni hanno perso parte dello charme che avevano ai tempi degli album images nd words e awake, probabilmente i veri capisaldi della loro carriera artistica. poi come accade a tutti gli artisti è difficile sapersi reinventare in continuazione. Per quanto riguarda gli EUROPE, suggerisco massimo rispetto per la band. RICORDO A TUTTI che se ne sono usciti con due album recenti, START FROM THE DARK , e SECRET SOCIETY, nei quali altro che reinventati, sono semplicemente rinati.Guardatevi gli infiniti video recenti live su u tube.A proposito di John norum, che è l attuale chitarrista, vi ricordo che si, non è un super tecnico come kee marcello (davvero mostruoso quest’ ultimo, ascoltatvi il suo album solista melon demon divine) ma ha una potenza e un feeling incredibili, che probabilmente ricordano john sykes, o quel genio di Michael shenker. John norum poi ha militato a fianco di don dokken, nel suo periodo los angeliano. RICORDO A TUTTI CHE è A LOS ANGELES CHE L HAIR METAL si è sviluppato ed è cresciuto.(nuno bettencourt, van halen george lynch,reb beach,paul gilbert, steve vai,solo per citarne alcuni etc etc..)

  347. ah nella parentesi los angeliana relativa al mio commento in merito all’ HAIR METAL ritengo opportuno citare almeno altri due nomi.. l’ immenso Vinnie Moore, a Vivian Campbell..

  348. Mi spiace approfttare delllo spazio dedicato a Petrucci per parlare di altri artisti, ma almeno i più giovani leggendo le nostre righe impareranno a guardare al di là del loro naso. Accidenti Guido cosa mi hai ricordato… Mark Richard Diglio il chitarrista dei primi due albums degli XYZ era fenomenale. Abbiamo gli stessi gusti, per non parlare di Norum che in quanto a vibrato e scelta melodica mi scuote l’anima. E poi Michael Schenker, Sykes (che considero lo Zakk Wylde degli anni 80), l’immenso Gary Moore etc etc etc. 20 anni fà i talenti uscivano come funghi ed è normale che Petrucci a noi ci lascia indifferenti… essendo cresciuti ascoltando certi nomi abbiamo il palato e le orecchie fini. Consiglio a tutti Doug Aldrich con i suoi Burning Rain (a parte i DVD live con Whitesnake e R.J. Dio). Veramente impressionante… Petrucci chi?!? No entendio :-))

  349. GRANDE FABRI… Io non 37 anni come te fabri, bensì 19, e sono contento di essere cresciuto in questi pochi anni che ascolto musica, ascoltando quella del periodo per me (e non solo) migliore della musica… negli 80s si che c’erano i talenti, adesso ci sono solo dei musicisti “piatti” che pensano che mettendo 2 parole profonde insieme ed una tecnica “pazzesca” (secondo loro) si faccia musica…

  350. comunque…si può tranquillamente e assolutissimamente affermare e confermare ch RUSTY COOLEY a petrucci lo manda a raccogliere castagne.

  351. Si sta esagerando però…john petrucci puo non piacere ma ad arrivare a dire che non è nessuno ce ne vuole.Tenetevi il vostro john norum e andate a scrivere sul suo spazio al posto di riempire quello di zio john con affermazioni inutili e poco(forse per niente)costruttive.Capisco se ci fosse un blog unico dove si parla di chitarristi in generale e allora lì si che erano costruttive le vostre informazioni,ma veramente quando sono entrata nei commenti dello zio mi sembrava di aver sbagliato spazio.Un saluto e buon trasloco:-)

  352. ma chissenefrega del vostro hair metal.qui se parla del petrucci..ma fateme il piacere ahahahahahahaah

  353. ah..caro fabry.. e che mi dici dei tapping melodici che era in grado di produrre vito bratta?

  354. boh qua si continua a straparlare di musica e di petrucci. non facciamo paragoni (talvolta scomodi) con altri tipi di chitarristi. norum e compagnia non ci azzeccano con petrucci e viceversa. basta pensare a systematic chaos…solo petrucci poteva suonare così, non perchè altri non siano in grado tecnicamente, sto parlando di pensare certe canzoni, comporle, non di esecuzione. e poi si tira in ballo cooley che a tecnica fa neri tutti.

  355. ah..caro FABRY.. e che mi dici dei tapping melodici che era in grado di produrre vito bratta?

  356. ah..mi sono dimenticata di dire una cosa importante:quando parlo bene dello zio john mi riferisco agli anni d’oro,quelli sino a metropolis 2..poi veramente troppa tecnica trabordante tranne che nel suo album solista “suspended animation”…veramente splendido,lo consiglio a tutti gli appassionati!un saluto!

  357. ebbasta! io suono qua, io faccio la, io conosco tutti i dischi del mondo….troppi che se la tirano. petrucci ha suonato in tutto il mondo. spacca. la sua band spacca. e poi arriva il primo che passa che al massimo ha suonato per cinque persone (facciamo cinquanta?) e comincia a criticare. un bagno di umiltà no? imparate da petrucci che non se la tira neanche un pò lui che potrebbe. per essere dei grandi poi non è nemmeno necessario essere dei fenomeni. il mondo è pieno di chitarristi bravi e tecnicamente preparati. magari pure più di petrucci. ma pochi hanno fatto quello che ha fatto lui…

  358. Secondo me Petrucci non se la tira, perchè sa che se lo facesse lo criticherebbero il triplo di quanto viene criticato ora, e molti direbbero quello che pensano di lui… con l’umiltà non si suona la chitarra, ma si suona con la passione e ci si nasce col talento… magari nella prossima vita anche lui saprà suonare come si dovrebbe… e basta con “ci sono molti chitarristi che sanno suonare” pitipim e pitipam, percè sono solo cavolate!!! E la gente che lo dice e perchè non ne capisce nulla di musica!!!

  359. sono ricapitato nella pagina di petrucci, un motivo c’è, a parte guido fabri, mary, e qualcun’altro, mi sembra( magari sbaglio) che la maggior parte degli amanti di petrucci,stia valutando le canzoni e non il chitarrista, oppure è troppo giovane e non ha ascoltato gli alri:

  360. guarda fabri che sono d’accordo con te su tutto. le tue sono opinioni che come tali meritano rispetto. io ho le mie e sono pronto a condividerle con tutti. volevo solo fare un invito a parlare di petrucci visto che il forum è dedicato a lui. in ogni caso con “quello che ha fatto lui” mi riferivo certo alla qualità delle cose che JP ha fatto e non certo alla quantità.Mike Patton? lo conosco daal’inizio della sua carriera e non mi serve wikipedia. Io uno che mette Petrucci sul piedistallo che pensa che è un genio? no. ascolto migliaia di chitarristi, molti più bravi di petrucci ma lui resta il mio preferito. che ci vuoi fare? anche tu come me pensi che non bisogna essere degli artisti per apprezzare l’arte

  361. ciao a tutti…premetto che sono un fan dei dream theater e mi piace petrucci come chitarrista…sono assolutamente daccordo con chi critica john sulla mancanza di melodia e cuore ma solo ultimamente da six degrees a systematic chaos perche effettivamente usa troppo tecnica e velocità fine a se stessa ma non si può dir niente sul primo petrucci ovvero da images and words a scene from a memory passando per awake change of season(che non è un album)e falling into infinity.in questi album c è un gran chitarrista che usa velocità quando vanno usate.c è da dire una cosa:per il genere che suona(prog-metal)a parer mio è il migliore…mi vengono in mente michael romeno dei symphony x i 2 chitarristi dei pain of salvation e altri che non ricordo il nome ma nel prog degli anni 90 john secondo me a una marcia in più…con ciò non voglio dire che i chitarristi che ho appena elencato siano scarsi…anzi sono molto bravi.questo oviamnete è un mio parere quindi potete leggere il mio commento e mettervi a ridere però la penso cosi.quindi paragonare john a chitarristi che sono vissuti a epoche diverse secondo me non a senso perche negli anni 70-80 vivevano la musica in modo diverso di adesso.come dicevano iromani:de gustibus on disputandum est…dopo questa perla di saggezza 🙂 vi lascio…ciao a tutti

  362. volete sapere in quali circostanze ascolterei petrucci:in caso di amputazione al posto dell’anestesia per addormentarmi oppure nel bagno x c…re

  363. Bel concerto a Roma..non venitemi a dire che Petrucci non sa essere melodico..sentitevi la versione di Sourraunded che hanno proposto..roba forte

  364. caro mattia i romani dicevano il giusto… ed è giusto anche il commento su petrucci, però ricordati che è un vero amante della musica e sopratutto della chitarra elettrica, non si ferma agli anni 70-80 ma per crescere ascolta tutti compreso petrucci, un saluto da un chitarrista anni 70-80

  365. Senti chi parla.edo,quello che dice a mary di non disacrare e invece è lui il primo a farlo.Povero e da ricovero!!!!!!

  366. ciao a tutti sono lorenzo e non potevo fatre a meno di intervenire xche’leggo un sacco di cavolate soprattutto da chi si reputa un profondo conoscitore dei theater criticandoli facendo riferimenti e paragoni assurdi!!!I D.T. non avranno avuto l’importanza storica di altri(es.i gruppi appartanenti alla NWOBHM),ma cio’ non vuol assolutamente dire che non scrivano buona musica.Personalmente credo che,in modo particolare i primi dischi siano veramente belli.I D.T. sono musicisti completi che preferiscono dedicare tempo e sforzi nello studio del proprio strumento piuttosto che che darsi le solite arie da superstar(mi riferisco al tipo che li definisce privi di spirito rock)e comportarsi da cazzose rockstar vanitose(tra cui cito gli Eureope tanto cari ad alcuni di voi).Petrucci ha uno stile unico e un suono di chitarra mai sentito prima!!!Non riesco proprio a carire perche’ si parli di Norum…(bo???)che con Petrucci non centra asslutamente niente,ne’come tecnica,ne’come eleganzae,ne’ come classe,e se il contributo musicsale di petrucci dal punto di vista del progersso non fosse indispensabile(come alcni,anzi molti sostengono)di sicuro non lo e’ stato quello di Norum.Inoltre e’ veramente ora di finirla coi soliti commenti infantili e luoghi comuni:bla Petrucci!Solo tecnica e poco sentimento,solo virtuosismi inutili e bla bla bla…AVETE ROTTO!!!A un musicista il minimo che si chiede e’ quello si saper suonare visto che lo fa x lavoro.Che Chopin o Strauss siano criticati x la tecnica eccessiva delle loro composizioni non si e’ MAI sentito(e vi assicuro che Petrucci con la chitarra non e’ piu’ sborone di Al di Meola o Paco De Lucia etc etc…),anzi e’ proprio grazie alla sua preparazione che dare mille sfumature a una frase,arpeggio o che altro di chitarristi meno completi.Altra CAVOLATA enorme riguarda il suo scarso senso melodico:ma li avete ascoltati i D.T.?!?(e con ascoltati intendo seriamente,non dieci minti cosi’ a tempo perso)Petrucci e’ uno dei chitarristi piu’ melodici e che solo in qualche circostanza si concede alla velocita’ spasmodica x cui e’ tanto criticato,infatti a conti fatti in un CD intero dei Dream Theater ci saranno al massimo due o tre assoli folli,numericamente in minoranza di quelli melodici.P.s.:non sono un fan dei Dream Theater ma su di loro vengono dette un sacco,ma veramente un sacco di ca…te.Inoltre volevo dire che io suono(Chitarra)da qualche anno e se a un chtarrista non piace nulla di Petrucci allora non gli piace la chitarra elettrica(fa delle cose veramente fighe e non parlo solo di assoli ma anche e soprattutto di ritmiche spesso ottenute con incastri,non cambi proprio incastri,di tempi diversi e dispari)oppure asclta green day et simili,e in tal caso non perda tempo in un forum dedicato a Petrucci!Ciao a tutti scusate il prediconzo…

  367. sarabibidi….innanzitutto per dissacrare qualcuno bisogna ke questo qualcuno sia veramente sacro(petrucci nn lo è,mentre jimi hendrix si),inoltre questo è un sito di musica quindi nei commenti se non lo hai capito ci vanno tue considerazioni sui chitarristi e non su di me

  368. dopo il concerto a milano il 29/10/2007 sono rimasta allibita dalla bravura di petrucci ma nn solo!i dream sono fantastici!nn venitemi a dire che petrucci nn sa suonare o nn è melodico!chi dice che petrucci fa cagare probabilmente nn conosce la musica…….W john!!!!!!!!

  369. Gianni, io preferisco fermarmi agli anni 70-80, perchè la musica di oggi non è nemmeno degna di essere chiamata tale.

  370. OK ragazzi calma…l’unico indiscusso e l’icona dei guitar man e’ sempre lui…Jimi Hendrix… poi arrivano altri che hanno in qualche modo modificato ed ampliato il modo di suonare… ho una lista che non finisce piu’…e non mi sembra il caso…e comunque ascoltate la musica a 360°… prima di dire e’ il migliore in assoluto…non lasciatevi trasportare solo dalla velocita’ e i tempi…di esecuzione…se vogliamo ve’ ne’ cito uno che poverino non c’e’ piu’ ma…faceva veramente paura…a suonare…Shown lane…e chi lo segue ora, in stile un po’ diverso ma con una notevole versatilita’ e’Guthrie Govan-…non seguite la massa..se’ non ci credete fino in fondo….io ad esempio ho una Music Man By Petrucci,una bella chitarra…ho visto 3 concerti..e’ bravo nel suo stile…ma fidatevi c’e’ gente che neppure conoscete, che gli passa sopra e di tanto…qui chiudo che e’ meglio!!! Aprite gli occhi e le orecchie !!! ciao

  371. per il MAGO:quando hai riportato la mia frase ti sei dimenticato(volutamente o no questo non lo so)di scrivere che sono daccordo con chi critica petrucci per troppa velocità e poco cuore però il petrucci degli ultimi tempi da six degrees ad oggi ovvero dal 2000.invece dal 1992 uscita di images and words(Capolavoro!!! non la C maiuscola) fino a scene from a memory su petrucci non c è niente da dire…bisogna solo ascoltarlo in silenzio…non c è niente che non va o che non ci stia bene…tutto incastrato nel punto giusto con la velocità e tecnica usate quando vanno usate…melodia non ne parliamo perchè è stra-melodico…il petrucci degli anni ’90 è assolutamente inarrivabile…Per SILVIA:c ero anch io al concerto dei Dream il 29-10-07 a Milano…Dov eri?Eri nella bolgia o in gradinata?…ciao a tutti

  372. non l’ho metto in dubbio..anche xche’ io ho una music man by Petrucci…in quanto a lui e bravo…ma attenzione nel suo genere…non e’ versatile in tutti gli stili…e poi ti diro’ che c’e’ gente piu’ brava di lui…che tu neppure conosci…xche’ non sono famosi…ma bravissimi e versatili… ciao!!! cmq bravo…ma c’e’ ne’ tanti altri come lui fidati!!!!!!

  373. non condivido la classifica x niente…attenzione ho quasi tutto di loro…dove sono i chitarristi come Andy Timmons-Shown Lane-Guthrie Govan-Carl Verheyen….ecc ecc…non sto’ parlando arabo!!! ciao….

  374. gianni, anche io, come te e come dice Malmsteen, sono d’accordo che è giusto anche sentire le nuove generazioni di chitarristi, però non si può prendere tutto per buono, cosa che molti fanno. Perchè chi lo fa evidentemente non conosce l’evoluzione precedente che la musica ha avuto… anche nel passato c’erano degli artisti che “non sapevano di niente”, però al contrario di oggi, erano la minoranza.

  375. …..scusa mattia ma nn lo ho visto kmq x quanto si sforzi nn ce la farà mai petrucci a diventare km jimi,slash,blackmore,gilmour,burns, paige,knopfler….ecc….questa è la verità uno xk lo devono kriticare x accorgersi ke fa delle canzoni senza senso…..kissà se nn ci fosse stata questa critica!!!!!

  376. ..ho avuto la fortuna di vedere J. PETRUCCI dal vivo in concerto, straordinario, mi ha lasciata senza fiato,è semplicemente un grande!!!!!

  377. scrivo in questa pagina perchè ho visto che è la più frequentata…(senza nulla togliere a petrucci)quando leggo un commento su di un chitarrista, mi sono accorto, che parlano tutti di : pentatoniche banding ecc.. a questo punto devo per forza dar ragione a melaz(vedere commento malmteen) ai mie tempi(e non stò parlando dell’era glaciale) un chitarrista suonava, ma non si è mai domandato cosa fosse una pentatonica o tutto il resto, quello che inportava era che il chitarrista trasmettesse qualche cosa di positivo,se dovessi perdere tempo con i termini usati finirei per suonare l’armonica (con tutto il rispetto)concludendo… per essere diverso e bravo, non devi per forza fare quello che fanno i chitarristi più estremi, ma devi fare quello che ti piace con il cuore

  378. per gianni: forse tu hai più esperienza di me (ho solo 19 anni), però secondo me si è condizionati dall’epoca in cui si vive. Il problema è però che nel tuo caso lo hai fatto negli anni di cui parlavamo prima dove contava più qualcos’altro che la tecnica; ora invece che vengono proposte queste nuove leve di chitarristi che di poco “sanno” a parer mio, si capisce cmq chi veramente ha quel qualcosa in più, perchè sono convinto (basta guardarmi attorno) che nessuno abbia capito cos’è veramente la musica (non è solo fare le facce presi da quello che si sta suonando anche se fa c****e, facendo credere che sta uscendo dal cuore, ma bisogna dimostrarlo tramite quello che si suona, anzi come lo si suona), ma segue solo le tendenze di questa era, non conoscendo quelle del passato (o conoscendole solo per sentito dire).

  379. scrivo qui perchè tanto mi pare che è questo il forum un po’ piu’ frequentato,

  380. per mary: una volta ti ho fatto un complimento per come scrivi, questa volta te ne faccio un’altro(non perchè ti chiami mary…) mi hai fatto capire con il tuo comportamento

  381. Grazie a te gianni,è sempre un piacere ricevevre un complimento soprattutto se è intelligente e fatto da persone intelligenti.Ti ringrazio,un saluto!

  382. lo scrivo qui perchè(purtroppo)è la pagina + vista:consiglio agli amanti della buona musica i cd d john scofield “A GO GO”e”En Route”,mammia mia che sound!

  383. E’ vero Mary, Malmsteen è molto vario, pensa che da un concerto all’altro cambia almeno 4 note, l’ho visto una volta anche girare la chitarra intorno al collo nel senso opposto a quello solito…e poi c’è chi dice che fa sempre le stesse cose!!

  384. Sono contento che petrucci sia il chitrista più popolare del sito,infatti lui è il mio chitarrista preferito,un uomo che davvero prendo come modello.Tecnicamente uno dei più preparati,sposa alla sua tecnica indiscutibile una grandissima abilità nel comporre.Un esempio della sua tecnica è dance of eternity,assurdo pezzo strumentale preso dal concept metropolis pt 2 :scenes from a memory(uno dei miei cd amati).Esempio di abilità compositiva è the spirit carries on,non molto difficile tecnicamente(giusto qualche nota armonica,3 scale alla velocità della luce e 3 sweep picking),ma molto bello e con molto pathos(direi uno degli assoli con più pathos è another day).Oltre alla bravura nella solistica e la precisione pazzesca nel mantenere i tempi dispari di quel pazzo(in senso buono ,ovviamwente )di mike portnoy,tipo un cambio di ritmo da 37/16 a 15/8 e poi a 9/8,lui riesce a fare composizioni addirittura maestose(ministry of lost souls,tanto per citarne una)con arpeggi molto melodici.Ho scritto un papiello ,lo so…ed è anche inutile,perchè per un chitarrista così le parole non saranno mai abbastanza…

  385. X Fabio… viso che su Malmsteen si scrive sempre la solita storia… prima cosa Malmsteen nei live non riesce mai a riprodurre perfettamente i suoi assoli (lo dice anche lui)… secondo come ho già scritto, e magari se avessi letto i commenti precedenti e non ti fossi fermato (forse) solo alla prima pagina avresti letto quello che ho scritto su sto fatto… è comunque indipendentemente se ti piace Petrucci o no… preferisco vedere uno come Yngwie che fa il pirla sul palco e fa girare la chitarra, che Petrucci che è tutto perfettino e non si muove dalla sua spia per paura di sbagliare (su questo fatto potresti leggere un altro commento che ho fatto precedente mente).

  386. A guido:nuno bettencourt?certo che lo conosco è stato il chitarrista degli Extreme…nel suo genere è un grande…veramente…ha un groove un tiro uno stile formidabile…ed è anche bravo tecnicamente…grande nuno…mi vengono in mente decadence dance(pornograffiti)che ha un grip pazzesco…sempre in pornograffiti c è get the funk out…song for love assolo stupendo…da brividi…eh si nuno è un grande però qui si parla di petrucci…nel suo genere petrucci secondo me non ha rivali…gli ultimi 4 album dei dream theater da troppa importanza a tecnica e velocità…effettivamente ne fa troppo uso…il Vero petrucci con la V maiuscola va da images and words a scene freom a memory…in questo lasso di tempo dal 1992 al 2000 petrucci da l anima scrivendo pezzi come another day the spirit carries on hell ’s kitchen metropolis surrounded e molte altre…in questo periodo appena citato petrucci padroneggia la chitarra come pochi…tecnica velocità usate nel punto giusto e nella maniera giusta senza eccedere…cuore melodia insomma un gran chitarrista e secondo me il migliore degli anni ’90…ciao a tutti

  387. hai ragione guido ma nuno è un chitarrista troppo strano… tecnicamente eccezionale, dal vivo non sbaglia una nota, però( anche se lo ascolto parecchio) non mi da sensazioni nuove, anche se è uno dei chitarristi che non riesco proprio ad imitare, per esempio preferico(in questo momento) petrucci, nonostamte abbia scritto in un commento : basta rallentarlo ed in mezzora ho imparato il pezzo, è vero con nuno è quasi impossibile, però mentre petrucci mi da la sesazione di avere le idee chiarissime, bettencourt mi sembra un incrocio tra van halen e steve vai.

  388. guido mi ero dimenticato, per farti capire che la mia è una critica sincera ti posso solo dire che il mio caro fratellino si è comprato(il mese scorso) 4 cd live degli extr.. lui si che ti rispoderebbe come vorresti, suona solo pezzi di nuno(magari gli faccio fare qualche commento)

  389. Melaz…anche io preferisco ascoltare Malmsteen a Petrucci anche se Petrucci pesando almeno 30 kg di meno sicuramente fa le scale più veloce (almeno in salita).

  390. per piacere..è giusto fare citazioni degli altri chitarristi ma qui la situazione sta degenerando,nuno bettencourt..perchè qualcuno non pensa a costruire un profilo su di lui,al posto di continuare a citarlo nei commenti di zio john?date a zio john quel ch’è di zio john!un saluto a tutti!

  391. MARY: SONO ANDATO SU YOUTUBE E HO ASCOLTATO PETRUCCI… ADESSO PERO’ DEVI FARMI UN FAVORE(E NON SONO UN FAN DI PETRUCCI) VAI DAI QUEI DEFICENTI CHE DICONO CHE E’ FREDDO GLACIALE PRATICAMENTE UNA MACCHINETTA

  392. Caro GIANNI mi dispiace deluderti ma io non ho la facoltà di insultare coloro che hanno espresso comunque una loro e piu sincera opinione su zio john..anche se non la condivido.Posso solo invitarli a vedere il video che ho indicato precedentemente.Un saluto a tutti!

  393. scusa mary ma due o tre commenti che “ho scritto”… non sono esattamente miei, io non uso mai il maiuscolo, non sono euforico(almeno in un commento) e non sono, a parte rarissimi casi volgare, oltretutto non saluto con CIAO,, ma purtroppo i commenti arrivano dal mio computer, chi ha scritto la pensa esattamente come me, non sono io ma mi assomiglia parecchio….mi sono letto i “miei” ultimi commenti, non mi sembrano uno scandalo, a parte il paragone su come ascoltare malmteen(ma 10 anni fà l’avrei scritto anche io) comunque ho già provveduto(e ti assicuro che con lui sono stato volgare)in ogni caso la responsabilita’ è mia anche perchè il computer è mio, mi scuso con la redazione con te e con tutti gli amanti di guitarlist, però mary se vai a rileggere i miei commenti(se hai tempo) vadrai che l’unica parola volgare è “stronzata” in una risposta a fausto, poi altre parole in un’altro commento su slash ma per riportare quello che avevano detto altri, chi ha scritto mi conosce bene ma direttamente, ha voluto scrivere come me, si è dimenticato un particolare: io via mail non sono MAI volgare ed il motivo c’è a parte quitarlist, ma non voglio annoiarti con i dettagli, comunque come diceva… chi usa “parolaccie” ha finito i suoi argomenti e ti assicuro che non è il mio caso.

  394. Il caro john è criticato da tutti perche è il migliore. Ma perche invece di criticare la gente non si sofferma ad ascoltare?

  395. ma siamo in un sito di chitarristi o in un convento? e tu Gianni vai anche a scusarti,ma per cosa? ma per favore

  396. CERTO CHE SE JOHN PETRUCCI CHE è UN NORMALISSIMO CHITARRISTA A 504 COMMENTI MICHAEL ALIENO ANGELO QUANTI NE DOVREBBE AVERE 888.000.333 DI COMMENTI???? SIETE TUTTI MUSICISTI DA 4 SOLDI

  397. “CERTO SE UNO LO ASCOLTA MENTRE SI STA? “SC..ANDO”(NEL MEZZO C?è OP) LA TIPA DI TURNO…”be gianni..se questa non è una volgarità…comunque lasciamo perdere!non preoccuparti gianni!un saluto!

  398. giò ma stai delirando?????…..il migliore?????…..in ke kosa in tecnica????…..nn kredo anke se nn mi interessa…..in espressività?????????……..(no comment)…….nn kredo ci sia bisogno di risposta!!!

  399. Andrea xfavore nn dire kose senza senso ma ki è sto marcangelo batio ma fatemi il piacere tu e sto kitarrista da circo lo sai qual’è l’unica kosa ke nn sa fare forse e fare le scale kn i piedi!…digli ke si impara anke qst pagliacciata kosi l’orfei forse gli aumenta la paghetta!……se dovremmo kommentare i + grandi a mio avviso (anke se nn c’entrano i commenti kn la bravura dell’artista)….kmq dovremmo trovare blackmore ,slash , paige , hendrix , santana , van halen ecc….sopra tutti!!!

  400. Allora dario…mi dispiace contraddirti ma il messaggio che hai precedentemente inviato potevi risparmiartelo;gianni è stato molto gentile a scusarsi per cio che lui o suo fratello ha scritto nello spazio di Yngwie Malmsteen.Non siamo in un convento,per fortuna,siamo su un sito musicale e quindi è meglio utilizzare un linguaggio correttamente moderato,il termine “sc**are”non mi sembra adatto soprattutto perchè rende,cio che è sacro,profano e soprattutto perchè non so cosa abbia di analogo alla musica di Yngwie Malmsteen per essere citato.Se per te,le persone sensibili come me a certe parole troppo audaci e volgari sono delle suore o dei preti allora,facendo il tuo stesso ragionamento dovrei dire che chi utilizza certe parolacce molto offensive(almeno per me)sono scostumate….Gianni non preoccuparti,lascia perdere e riguardiamoci tutti il video di zio john per placare le nostre inquiete menti.Un saluto!

  401. andrea(da non confondere con andreaz) vai su you tube e digita”woodstock improvisation”,e vedrai michelangioletto batio solo come un banale escecutore di esercizi ginnici.non e’ certo il numero di commenti che conta per valutare un chitarrista,e prima ancora un artista,ci vuole qualche pensiero in piu’…

  402. allora ragazzi, mi sono scusato(e non me ne sono pentito) primo: perchè il commento non l’avevo scritto io, secondo: perchè è vero che non siamo in un convento, ma abbiamo tutto il tempo per dedicarci ad un linguaggio diciamo… moderno, però non in guitarlist, e se ho fatto un giratone alla persona a qui tengo di più, per un termine che fra un po entrerà nel vocabolario, ci sara pure un motivo: le persone non sono tutte uguali, chi più chi meno sensibile, basta poco per spezzare l’equilibrio,

  403. per andrea: NOI saremo magari tutti chitarristi da 4 soldi, ma se il tuo amato ci darebbe tanto(uno per uno) per la nostra “incomprensione” saremmo tutti(in questa pagina) miglionari: in euro, se devi fare i conti economici su di lui, vai nella sua pagina e cercati un bel commercialista

  404. Si lo ripeto il migliore!! tecnicamente è perfetto. Ha un espressività assurda. Ma dico veramente non riesci a coglierla? ma ascolta, apriti le orecchie, te lo dico con affetto. Cmq vedo che ascolti slash, il miglior chitarrista in studio. Ho visto live dal vivo ed è inascoltabile. Ha ragione malmsteen, impara ad essere intonato prima e poi suona fuori.

  405. ragazzi qua si parla di petrucci, ovvero un genio. evitiamo quindi d nominare gente come michael angelo che è solo un fenomeno da circo.

  406. Slash inguardabile nei live????……ma sei sicuro di esserti visto i live di Saul Hudson nato il 23 / 07 / 1965 chitarrista dei velvet revolver???….nn kredo!……kmq a me lo ripeto petrucci nn mi dice assolutamente nnt!….poi se a te si , nn so kosa il tuo udito percepisca di bello nei suoi assoli nei suoi fraseggi in tutto!……boh nn kapisco x me è freddo!

  407. Slash inguardabile nei live????……ma sei sicuro di esserti visto i live di Saul Hudson nato il 23 / 07 / 1965 chitarrista dei velvet revolver???….nn kredo!……kmq a me lo ripeto petrucci nn mi dice assolutamente nnt!….poi se a te si , nn so kosa il tuo udito percepisca di bello nei suoi assoli nei suoi fraseggi in tutto!……boh nn kapisco x me è freddo!

  408. valà gianni prima di scrivere su petrucci e suonare la kitarra impare a scrivere in italiano.ke ho visto delle scempiaggini ortografike

  409. gianni… si era già detto da qualche parte… L’evoluzione, non è sempre la via della “verità“, sinceramente, per quanto non possa piacermi, preferisco il Petrucci del video che si muove, scuote i capelli, ed esprime con le note della chitarra, quello che ha “scritto in faccia”, che il Petrucci evoluto che per paura di sbagliare si è dimenticato di sognare, e proiettare il “sogno” (con la musica e la faccialità, le movenze), mentre suona sul palco…

  410. Per GIANNI: non capisco se ti piace petrucci o no…a me john piace tantissimo ma il primo petrucci quello che va da images and words a scene from a memory…in questo lasso di tempo che occupa 8 anni è il miglior chitarrista di sempre…tecnica velocità melodia e cuore usate nei punti giusti senza eccedere…questa è una mia idea…il petrucci di adesso da six degrees a systematic chaos è tantissimo tecnico e poco melodico e questo purtroppo a me non sta tanto bene però è sempre una mia idea…adoro petrucci dal 1992 al 2000…chittarista impeccabile!!!

  411. edo hai pienamente ragione la prossima volta uso la K in tutte le frasi,se vuoi un commento senza errori ti posso mandare una raccomandata, ma sul mio modo di suonare non puoi giudicare, o sbaglio… mattia: petrucci non è tra i miei preferiti, ma è un fenomeno, il mio precedente commento era sincero; quello che ha scritto melaz è giusto,quando dico petrucci si è evoluto, non penso che sia dovuto necessariamente a lui e sai bene(melaz) a cosa mi riferisco

  412. Esatto gianni,secondo me quello è il Petrucci migliore che ora sia diverso è anche vero,e ti ricordo che è statico anche perchè è molto concentrato:sarebbe un problema se non avesse paura di sbagliare…riguardo all’armonia:ci sono tantissimi modi per crearla e non uno solo;per esempio tramite la varietà images and words è un album armonioso perchè alterna brani lenti a brani molto movimentati,brani molto introspettivi a brani piu estrospettivi,brani che parlano di aspetti universali di questo mondo e brani che parlano di aspetti personali…secondo me images and words è un ottimo prodotto artistico:gia ogni singolo brano è armonioso,posti nelle giuste posizioni rendono un insieme equilibrato.Vedi gianni che l’armonia si ottiene in tanti modi,bisogna imparare a coglierla!;-)

  413. mary: io ascolto da poco petrucci, sono praticamente stato obbligato da un amico che aveva bisogno di un chitarrista per delle cover , peccato che mi ha fatto ascoltare un triplo live di qui non ricordo il titolo, bello ma troppo sofisticato per i miei gusti, a parte i cambi di tempo interessanti, poi petrucci in quel live si basa solo sulla velocità(nei soli)ed i pezzi sono troppo lunghi, a parte qualche pezzo pulito niente che mi abbia fatto impazzire(non chiedermi i titoli, non ricordo neanche quelli di van halen..) ma visto l’interesse e l’entusiasmo… ho ascoltato altri cd o live e mi sono dovuto ricredere, come vedi anche a 40 anni si impara qualche cosa,se avessi ascoltato prima il solo da te consigliato, l’avrei suonato al posto del classico solo di van halen…comunque mi piaceva di più con una ibanez, la music man non è “sua” ; melaz che è un batterista(ed il batterista dei Dream T. è bravissimo) la pensa diversamente per la monotonia attuale, ma se non cambiavano in quel modo, sarebbe saltata la “giostra” ed il petrucci “vero” avrebbe dovuto fondare un altro gruppo, non sarebbe stata ne la prima ne l’ultima volta per un grande chitarrista, ma petrucci non è un ribelle, anche non conoscendolo si vede lontano un miglio; per melaz: dai melaz non puoi dire che il cantante dei DREAM ha una brutta voce…

  414. ciao MELAZ:cos è che non ti piace di LaBrie(cantante dei dream theater)?è spettacolare!!!ultimamente non ha perso un po della sua verve però ha una voce pazzesca….ma i dream theater li ascolti o fai finta!!!ascoltati innocence faided(awake) another day(images and words) wait for sleep(images and words) lifting shadows(awake)…te ne potrei citare altre ma non sto qui a romperti le scatole…ha un timbro di voce pauroso…prende note altissime ed è pulito…ovviamente col passare degli anni la voce la sta perdendo(anche se in score con l orchestra del 2006 sembra che abbia 20 anni) senza dimenticare il fatto che nel dicembre del 1994 ha subito un grave infortunio:gli si sono strappate le corde vocali e a detta di lui non si è sentito vocalmente a posto fino al 1997…cmq è un tuo giudizio e quindi lo accetto…di certo non posso giudicare io…i gusti sono gusti…ciao

  415. povera italia c’è anke ki critica il miglior kitarrista di tutti i tempi… ahhhhhh abbina gusto a tecnica cm nessuno altro…. ragazzi piegatevi davanti a sua maesta JP…JOHN PETRUCCI from DREAM THEATER

  416. extraterrestre, disumano, nn mai visto nessuno suonare in qll maniera!!! nn ho parole

  417. extraterrestre, disumano, nn mai visto nessuno suonare in qll maniera!!! nn ho parole

  418. Grande chitarrista punto! John sei un mito! Ricordo votato come miglior chitarrista rock metal degli anni ’90

  419. Per mattia: un bravo cantante non è quello che arriva più in alto come tonalità… bisogna saper equilibrare anche i bassi e i medi della voce… non ci posso fare niente, ma secondo me è un cantante troppo “studiato” come del resto gli altri componenti del gruppo… non mi fanno impazzire… secondo me un Jeff Scott Soto ci starebbe meglio nei Dream… cmq sono gusti…

  420. ovvio che se dico “esatto gianni” sto rispondendo a gianni.Be lo zio non mi sembra proprio un ribelle(per fortuna)a differenza di molti che si credono chissà chi nel distruggere una chitarra o,peggio,lanciarla;lui la chitarra l’accarezza…comunque auguro un BUON NATALE a tutta la REDAZIONE e,SOPRATTUTTO,AI COMMENTATORI,ANCHE A QUELLI PIU PAZZOIDI,MA CHE COMUNQUE VOGLIONO ESPRIMERE LE LORO IDEE…in particolare:YNGWIE,gianni,melaz,john2 BUONE FESTE io me ne vado a Lecce 🙂

  421. Ciao Gianni…probabilmente il triplo cd live che parli tu dei dream theater è live in budokan…purtroppo quel live fa parte del tour di train of thought che effettivamente è molto metallaro e poco(a parte in alcuni punti) prog…qui petrucci si basa soprattutto sulla velocità e sulla tecnica…ascoltati però live a new york del 2000…tour da scene from a memory…sentirai che differenza…spettacolare…live in budokan infatti viene dopo di new york e si sente il cambio dei dream…

  422. Si ovvio anch’io volevo augurare un buon “bianco” natale a tutti,in modo particolare a steve Mcqueen

  423. ok gianni nessun problema anzi…del live che hai tu premetto che non è il massimo come scaletta perchè come ti ho anticipato nell ultimo messaggio questo live fa parte del tour di train of thought che è molto metallaro però ci sono dei pezzi interessanti…Le canzoni che ti vado ad elencare ti consiglio di ascoltarle però da album se riesci…ci sono:endless sacrifice stream of consciousness(train of thought) pull me under(images and words) goodnight kiss(six degrees) hollow years(folling into infinity…questa ti consiglio vivamente di ascoltarla da album perchè nel live petrucci spara un assolo per carità iper veloce e iper tecnico che però non ci sta un cacchio!!! mentre da album è molto bella) e poi l instrumedley che è una cosa fenomenale…poi basta…di quel live non salvo nient altro…invece di riconsiglio il live a new york del 2000 nel tour di scene from a memory…ciao a tutti e tanti auguri…

  424. Non mi piace tanto a parte Awake, giudico questo chitarrista heavymetal molto tecnico, ma impersonale:cerca di fare il verso alla steve vai in qualche punto a steve morse e tanti altri.

  425. per mattia: grazie di cuore, adesso che per una settimana sono libero me li sento tutti, ti faccio sapere come è andata

  426. per massimo: solo una cosa… tu reputi Satriani, Steve Vai Greg Howe ecc… Maestri, ma volevo capire se quelli che hai citato dopo secondo te non sono maestri (Malmsteen, Van Halen, Randy Rhodes)… e poi per quanto riguarda

  427. Massimo, sono d’accordo su tutto quello che scrivi, tranne il fatto che metti sullo stesso piano Gilbert e Petrucci… insomma Gilbert è davvero originale per pulizia, precisione e invenzioni. Non mi sento di sminuirlo così.

  428. e bravo melaz(auguri di buon anno) mi hai “rubato un commento”… anche io vorrei sapere cosa ne pensa massimo su van halen, malmteen e c.; per quanto riguarda GILBERT, non lo cosidero un chitarrista mancato, magari troppo influenzato…al contrario di petrucci, che sarà tutto quello che volete ma è JOHN PETRUCCI! ps: melaz ci credo che preferisci GILBERT: è un miscuglio tra malmteen(il vecchio) van halen(il primissimo) e steve vai(il vecchio)ha provato a togliere la leva nella sua ibanez e non fare tapping ma… niente da fare, anche se è sicuramente uno dei migliori.

  429. Sono d’accordo con Fabri in merito alla pulizia di Gilbert che, unita ad una tecnica davvero prodigiosa e ad un eclettismo davvero encomiabile, lo rendono un chitarrista più completo di Petrucci.. La mia impressione, da ex estimatore dei Dream Theater, è che Petrucci oramai da tempo non riesca più a produrre assoli originali o carichi di quella espressività che rimane impressa negli anni, quali quelli presenti in albums come “Images and words” e “Awake”.. Così come è capitato con Yngwie Malmsteen, John Petrucci rischia di diventare una caricatura di sè stesso a causa del dominio del mero “shredding” sulla qualità della composizione..

  430. Sono d’accordo con Fabri in merito alla pulizia di Gilbert che, unita ad una tecnica davvero prodigiosa e ad un eclettismo davvero encomiabile, lo rendono un chitarrista più completo di Petrucci.. La mia impressione, da ex estimatore dei Dream Theater, è che Petrucci oramai da tempo non riesca più a produrre assoli originali o carichi di quella espressività che rimane impressa negli anni, quali quelli presenti in albums come “Images and words” e “Awake”.. Così come è capitato con Yngwie Malmsteen, John Petrucci rischia di diventare una caricatura di sè stesso a causa del dominio del mero “shredding” sulla qualità della composizione..

  431. Mah, non è che Petrucci non sappia fare il tapping, è solo che lo usa pochissimo. Attualmente non ne fà ricorso quasi mai, da giovane invece lo usava un pò più frequentemente.

  432. Be..Gilbert è un bravo chitarrista ma John Petrucci,lo zio john,insomma è…Lo zio john.ahahah

  433. ciao a tutti…qui si parla di petrucci ma devo rispondere ad una affermazione che mi ha lasciato un po di stucco:come si può dire che paul gilbert non è un chitarrista di livello mondiale!!!ah forse io conosco un altro paul gilbert quello dei racer x e dei mr big…non so se avete ascoltato l ultimo album da solista “get out of my yard”…è uno spettacolo…14 canzoni veramente eccezionali…cmq i gusti sono gusti però questa mi è sembrata un po grossa

  434. A me piace gilbert, ma ditemi un assolo di gilbert che fa venire i brividi dalla bellezza! Petrucci ne ha tanti, soprattutto in images and word e scenes from a memory

  435. io diventerò un grandissimo chitarrista anche se con questo non c’entra comunque giudico john petrucci un gran chitarrista anche se esagera con la plettrata e non giudica il fatto che ogni tanto bisogna spezzare con dei legati,non li usa quasi mai,credo che per me il migliore come ritmo sia paul gilbert è veramente il migliore come scelte tecniche e musicalità,vedete voi.

  436. è troppo freddo ..nei concerti è immobile ..è solo tecnica ..nient’altro ..è senz’anima

  437. Esatto Yngwie ;-).Si puo fare lo stesso discorso per il Maestro(e noi due sappiamo bene chi sia..;->)che lo utilizza raramente ma che comunque non per questo vuoglia dire che non lo sappia eseguire;anzi,ho visto un video dove si cimenta in un pulitissimo ed eccellente tapping,se non sbaglio in far beyond the sun in un live vecchio,veramente un chitarrista completo oltre che ad essere pazzerello ed irrequieto.Diciamo che quando lo guardo mi mette allegria.Un saluto Yngwie!Stammi bene.:-)

  438. per fabri: ho ascoltato vito bratta davvero bravo sa fare praticamente tutto, anche se come quasi tutti fa eruption (nelle quartine uniziali) come da spartito, comunque veramente bravo.

  439. Ehi Mary, vedi che a furia di scrivere si trovano punti in comune. A te piace Petrux, io invece non lo sopporto… (anche se devo ammettere che dopo più di 10 anni ho ripreso ad ascoltare Images quà e là).

  440. Grazie del consiglio Fabri!!!! Lo ascolterò, ma purtroppo Doug Aldrich non mi è mai piaciuto 😉

  441. Grande grande john. Adesso i dream non sono piu quelli d una volta a livello compositivo. Ma images and word , scenes from a memory. mamma mia. perfetti, stupendi.

  442. No, Fabri, mica sto scherzando… io Dug l’ho sentito con Dio e con i Whitesnake, adesso voglio anche ascoltarlo da solista (e per questo ti ringrazio), però non mi è mai piaciuto, perchè è troppo “moscio”… consiglio: Guardati il live dei Whitesnake In The Still Of The Night(2006), e sentiti come Reb Beach lo sotterra quando entra lui nei soli o nelle parti che gli spettano…

  443. dai melaz questa volta scherzavi veramente.. anche se capisco che malmteen non ci azzecca(sono diversi) con doug, ah ecco un chitarrista con ponte fisso che ha rischiato di frantumare il manico per ottenere un vibrato decente(tipo randy rhoads)

  444. Gianni sai che quando scrivo non scherzo… e se dico una cosa è perchè c’è un qualcosa dietro 😉 e poi non è che guardo sempre Malmsteen, prima di parlare di un altro chitarrista (non pensavo ti fossi fatto questa idea di me ;-))

  445. no melaz non ho questa opinione di te anzi solo che ha me il chitarrista piace, ho paensato a una battuta…(scherzo)so che non era una battuta, comunque a parte le battute può anche non piacere indipendentemente da malmteen.

  446. Gianni io non voglio fare la ragazza pittima ma la “H” si usa davanti alle vocali “o” e “a” nel caso ci sia un predicato verbale.Si potrebbe,per piacere,tornare a parlare di zio john?

  447. hai ragione mary ma nella fretta… guarda quando scrivo ad esempio: inparare… non è che non sappia l’italiano diciamo che sono una catastrofe quando scrivo mail

  448. scusa mary mi sono ricordato di aver dato una risposta diversa a edo per lo stesso motivo e non mi sembra giusto: non siamo in un sito di poeti, se vuoi criticarmi musicalmente fallo, ma grammaticalmente non mi sembra il caso..

  449. Be gianni..non è una questione di critica poichè qualsiasi persona riconoscerebbe l’errore grammaticale data la sua oggettività.Non è neanche questione di poesia…è questione di elementarità.

  450. be mary io le elementari le ho fatte e sono andato poco ma poco… oltre, potrei capire se di persona ti dicessi: cara mary avrebbi il piacere di ucsire con me? allora potresti(indipendentemente dall’invito) massacrarmi, ma se mi dimentico una h o addirittura l’aggiungo oppure che ne so.. storpio il nome di un artista,potrebbe anche voler dire che mi piace cosi tanto guitarlist che commento a costo di sbagliare(per la fretta) ma non hai risposto esattamante come ti chiedevo e chiedevi: parliamo di petrucci e dato che sei tu l’esperta… prima le donne

  451. Grazie john per quello che fai e hai fatto e farai ancora con i dream theater…..non sei propriamente un genio ma la tua musica è geniale……non solo tecnica, ma anche tanto feeling e cuore che alcuni non vedono o non vogliono vedere.Ricordatevi che John non è propriamente un chitarrista, ma un musicista e parte integrante di un gruppo che seppure con i suoi difetti ha scritto pagine bellissime e eleganti nel panorama metal , sempre che di metal si possa parlare…..tutto il resto è noia!!!

  452. AVVISO PER TUTTI I (TANTI) ?PETRUCCIOFILI? DI GUITARLIST: se volete apprezzare Petrucci in un contesto nettamente differente rispetto al suo progressive-metal vi consiglio (se non l?avete già fatto) di procurarvi e ascoltare l?album ?AN EVENING WITH JOHN PETRUCCI & JORDAN RUDESS?.

  453. “an evening with…”. questi cd (ne esistono diverse versioni) propongono il lato più “jazz” dei due con rudess che non è certo nuovo a esibizioni in questo genere musicale. novità invece per petrucci (che però in teoria e composizione jazz ci è pure diplomato, non so rudess). brani belli, intricati, coi due strumenti che si rincorrono in continui giochi di ritmi e melodie. che state leggendo ancora? andate ad ascoltarvelo al volo. anzi no. lasciate solo a me il piacere di sentire due grandi musicisti che sanno come suonare il proprio strumento…

  454. Ale io conosco bene il cd in questione. Un capolavoro assoluto, mostra quanto siano completi questi due artisti e la loro genialità. Adoro Rudess e Petrucci in tutto cio che fanno perche mostrano sempre d’ essere artisti veri. Consigliato a tutti coloro che definiscono il genio John un tritanote (facendomi soffrire tra l’altro ogni volta che lo fanno perche mi dispiace in primis per loro che si perdono la musica con la M maiuscola), consigliato a tutti coloro che ascoltano i dream (mitici, perfetti, geniali e soprattutto MUSICALI SEMPRE) e in fine a tutti gli amanti dell’ arte e dell buona musica!

  455. Ho ascoltato Evening with John Petrucci and Jordan Rudess stupendo la cosa che mi ha sorpreso e come in questo cd si possa fare Houglass così bene cn un finale a sorpresa spettacolare. Grande John e tutti i Dream Theater

  456. QUANTA IGNORANZA IN GIRO PETRUCCI AL PRIMO POSTO … se non ci fossero stati i Rush e gli Yes da chi avrebbero copiato i dream theatre..

  457. ehi pax hai mai visto un live di petrucci? non su dvd intendo… io ho portato un mio amico chitarrista che non era un ammiratore di john ad un concerto dei dream. è rimasto di gesso. mi ha detto che non pensava che fosse cosi “caldo” come lo ha sentito. era un altro che credeva che john è solo freddo e tecnica. ed ora è un suo grande ammiratore. mi ha detto che ci è rimasto per come “prende” le note. e per i tappeti ritmici che riesce a incastrare. io dico tecnica al servizio della musica…

  458. visto che qualcuno ha citato gli yes,mi viene spontaneo consigliare di ascoltatare i gentle giant(siamo negli anni 70).su e*** c’e’ un gran concerto del 1975…poi mi dite

  459. E se non c fosse stato l homo sapiens non c saremmo noi. Che vuol dire? mah guarda i dream e ascoltali per quello che sono ciao

  460. ahahahahah….bella questa dream sono daccordo, però devi ammettere che i gruppi menzionati ricordano qualche cosa… pensa che era venuto in mente a me prima del commento di pax..ma non pensavo assolutamente a petrucci,

  461. ke scandalo!!!!…commentiamo quasi 600 volte petrucci invece di commentare page blackmore santana stevie ray may knopfler gilmour young ecc….povera chitarra km la trattate MALE!!!!….

  462. Caro pax..puoi benissimo definirla PERSONALMENTE ignoranza,dunque io ti chiedo:preferiresti michael angelo batio primo,nella classifica dei commenti,oppure un vero chitarrista come john petrucci?

  463. MARY ma ke stai dicendo petrucci un vero chitarrista???….ma skerzi????….nei primi posti ci dovrebbero essere page blackmore young slash may stevie ray hednrix ecc……..nn petrucci!!!….e nn accetto critiche anke se ce ne saranno….lo dico davvero se avete buon senso nn fatemi leggere neanche una critica ke in qst caso sarebbe del tutto fuori luogo…..xk guai a chi paragona qst chitarrista kn i miei citati!!!!

  464. Più che MaGo dovresti chiamare Magoo visto il grado di cecità…ma come puoi inserire Slash, in un gruppo di chitarristi che hanno fatto la storia della musica…!?Veramente sono sorpreso da questa nuova generazione che non ha ne rispetto, ne valori musicali e che trattano tutti dall’alto in basso(leggevo che minacci chi non è daccordo con te…ed hai solo 16 anni…),io quando tu sei nato ero a Milano a vedermi un bel concertone di George Benson…scommetto che non lo conosci nemmeno…vero…!?Comunque forza Petrucci, anche se non è il mio preferito, e W la grande musica…

  465. ehi mago non t’adirare….che poi ti sale la pressione….qua nessuno paragona petrucci ai “tuoi” chitarrristi. anche perchè non c’è proprio paragone (a favore di petrucci ovvio!). poi i gusti son gusti. ti chiedo solo. quanti di quelli che hai citato hai mai visto dal vivo? io tutti. tranne hendrix purtroppo…

  466. Mago per favore mo’ non iniziare anche quà con i tuoi commenti da Bambino!!!

  467. Ecco la critica! Slash meglio d petrucci ma che film è questo? Stiamo parlando d un artista serio e un mediocre(Slash), ma dai un po d cultura.

  468. mago accetta questa citica: se petrucci non merita questa posizione(secondo me non la merita almeno così in alto) slash in che posizione lo mettiamo… ultima…

  469. MaGo non te le prendere così a male… anch’io sono del tuo stesso identico parere, ma mi sono arreso. E’ ovvio che molti dei nomi da te citati siano indiscutibilmente gli dei dell’olimpo chitarristico rock… ma anch’io a 20 anni adoravo Steve Vai e snobbavo Jimmy Page. Non c’è niente da fare, certe cose le si capiscono solo col passare del tempo ed è inutile cercare di convincere chi proprio non ci vuol sentire. Ogni cosa ha il suo momento… quì si parla di Petrucci. Vedila così Petrucci su questo blog ha più commenti di tutti… la metà di questi commenti sono negativi. Sui chitarristi che hanno fatto la storia c’è poco da commentare. Ahimè i più invasati giudicano secondo parametri che per me sono da tempo diventati secondari, ovvero tecnica, complessità delle tessiture ritmiche, suonare a testa in giù e baggianate simili.

  470. mary nn capisci niente di musica,mago slash per la prima volta concordo pienamente cn te.god save the guitar

  471. Cosa cavolo centrano Steve Ray, blues, Young, hard rock molto blues, e tutti gli altri???? Spero che quel “96” sia il tuo anno di nascita, altrimenti stiamo messi male….

  472. A REGà MA SIETE SICURI CHE PETRUCCI 587 COMMENTI E MICHAEL ANGELO BATIO 334??? SI VEDE PROPRIO CHE NON SIETE MUSICISTI!!! DIO A LA METà DEI COMMENTI DI PIPPA PETRUCCI!!! MA é PROPRIO VERO CHE IL MONDO VA AL CONTRARIO!!!

  473. mago per fvore eita di commentare petrucci perche non è cosa per te. Ascoltati il tuo caro slash che è un chitarrista mediocre che nulla ha a che vedere con petrucci,vai,satriani,lukater,morse,malmsteen,van halen,burns, stern,timmons,gilbert,ecc…su dai vai ad ascoltare il tuo eroe.ehehehehheh

  474. mago, riprendo una frase di dream(modificata) se tutti la pensassero come te la fine del mondo sarebbe già avvenuta, fortunatamente non è così e quindi anche la musica si evolve come tutto il resto, non metto in dubbio i gusti ma il passare degli anni si

  475. Caro Mago, i musicisti da te citati non saranno mai ai primi posti di questo sito per il semplice motivo che non c è tanto da discutere, i maestri non si toccano! ti posso dare un consiglio , prova eddie van halen! sei ancora molto giovane e sono contento di sapere che c è gente della tua eta’ con gusti musicali cosi raffinati,hai 14anni e gia ascolti musicisti come led zeppelin hendrix e via dicendo,complimenti.

  476. e poi mago come tu stai criticando accetta le critiche…oggi sono (veramente) buono..e quindi spreco poche parole ma se mi rispondi, il mio commento sarà diverso

  477. Certo dream,il mago continuera’ ad ascoltare il suo eroe come tu continuerai ad ascoltarti il tuo! e poi “evita di commentare Petrucci perchè non è cosa per te?!” ma stiamo scherzando!

  478. e poi musicman sei davvero triste,se tu sei sorpreso da una nuova generazione che non ha rispetto per nulla,io sono sorpreso da un quasi 30enne che scrive questi messaggi del ca. perchè un ragazzino si è permesso di esprimere un suo parere, discutibile quanto vuoi ma pur sempre un suo parere! poi la storia delle minacci,ma cosa tiri fuori? e per finire ecco il mio commento per john Petrucci: Grande tecnica.

  479. …sapevo ke mi sarebbero arrivate 1 miliardo di critiche….Edo la pensa kome me x fortuna e soprattutto grazie a Fabri ke adesso ho capito….giustamente ha detto ke petrucci è il + commentato xò la metà dei suoi commenti o forse anche + sn negativi invece i chitarristi strepitosi un esempio brian may ha pochi commenti ma ttt positivi….ecco è questo….criticate slash xk modestamente nn sn io quello ke ci perde…..xk nessuno di quelli ke piacciono a voi (VAI , PETRUCCI , MALMSTEEN e compagnia bella )nn mi hanno mai fatto sentire i riff di WELCOME TO THE JUNGLE o quello di SWEET CHILD O’MINE o l’assolo di NOVEMBER RAIN o l’arpeggio MITICO di KNOCKIN….nn li reputo dettagli….un saluto a tutti!!!!….abbiate pietà km faccio a rispondervi tutti????…..

  480. Io non so di che vi stupite,in fondo ve lo dovevate aspettare un commento del genere da parte di 96;non stupitevi più di tanto e lasciate pure stare la questione che non ha inizio come non avrebbe fine.Un saluto a tutti!:-)

  481. ciao a tutti….ho letto delle cose che mi hanno lasciato lì…di stucco…come:nei primi posti di questo chiamiamolo forum dovrebbero esserci blackmore hendrix young steve ray ecc e non petrucci… partendo dal fatto che i gusti sono gusti e quindi la si può pensare in maniera diversa tranquillamente io parto da una semplice realtà:non si possono paragonare questi chitarristi appena citati con petrucci perchè vengono da epoche diverse e da generi diversi…è come dire:è più forte cannavaro o kakà?non si può…sono 2 gran giocatori ma hanno ruoli diversi quindi non si può fare un paragone…si può dire sono dei gran calciatori e basta….si possono paragonare(anche se cmq è brutto) chitarristi calciatori ecc che fanno lo stesso genere hanno lo stesso ruolo ecc ecc…tipo a me petrucci piace molto quello degli anni 90 fino a scene from a memory compreso…quello che viene dopo purtroppo è tantissima tecnica e velocità fine a stessa in alcune parti…gli ultimi4 album dei dream theater sono molto metallari con parti ok melodiche ma soprattutto metallari e ha inciso sullo stile di petrucci…prima invece come ho detto in precedenza fino a scene from a memory petrucci è impeccabile….cose giuste a l momento giusto senza eccedere…gran chitarrista…tutto ciò lo dico da fan dei dream anche se cmq ripeto che l ultimo petrucci degli ultimi 4 album non mi piace…infine petrucci dei chitarristi metal progressive secondo è il migliore…ciao a tutti

  482. mary,incredibile ma nn sai una cosa,mago nn è del 96,ma del 91 l’ha detto nella pagina di slash(mi sembra),ma se nn leggi cs apri bocca a fare

  483. mary e altri petrucciofili provate a kiedervi xkè in sto sito nessuno critica mai b.b.king,eric clapton,jimi hendrix,stevie ray vaughan ma c’è sempre qualcuno(nn sl io)ke critica petrucci,vai,satriani,malmsteen????

  484. musicman sai cosa me ne frega ke te 6 andato a sentire benson quando nn ero ancora nato??1 CAZZO!!!!!!!

  485. questa volta(stò praticamente smentendo me stesso) devo dare ragione a dario: un ragazzo giovane ha tutto il diritto di dare la sua opinione bella o brutta che sia, sono le risposte dei più “maturi” che dovrebbero aiutare il mago…. ma risposte costruttive, io penso che anche lui inconsciamente stia cercando quello..

  486. edo evidentemente nessuno li critica perchè non li conosce abbastanza, e gli altri vengono criticati per lo stesso motivo!!!

  487. Come al solito bisogna spiegare sempre tutto parola per parola…evvabbè…quando vi dico che ho visto Benson non è per informarvi dei concerti che ho,penso che non importi a nessuno, ma per far capire che chi ascolta musica non deve mettersi i paraocchi e quando sento che un 16enne dice:non vi azzardate a dirmi che non ho ragione o non fatemi incazzare…un po’ ci rimango male ma soprattutto mi rattristo per una generazione che non ha rispetto e non sa ascoltare…Io ho 28 anni è vero ma a 16 anni cercavo di essere come una spugna per assorbire tutto quello che mi stava intorno…se oggi posso riconoscermi una discreta conoscenza musicale è anche grazie ad un approccio molto umile ed attento…cosa che non vedo in molti giovani…per il resto W John e viva la grande musica…che fatica…

  488. si Edo hai ragione lo ho detto mi sembra 2,3 volte e mi sn stancato di ripeterlo….il 96 è il mio num preferito il 91 è il mio anno di nascita ok????……poi mi sembra ke dario abbia detto tutto su petrucci…..GRANDE TECNICA…..e un grammo di espressività che aggiungo io (l’ho misurata cn la bilancia)…..sempre logicamente tenendo conto dei miei gusti personali….Edo ha anche ragione sul fatto dei commenti sempre positivi su b.b king ecc…alla quale io aggiungerei anche may page blackmore alla quale solo qualche xsona irragionevolmente ha espresso un suo parere negativo……Ciao a tutti!

  489. E cosi dandomi ragione ti saresti smentito Gianni? è una cosa molto particolare ed allo stesso tempo originale,complimenti!

  490. BHE RINGRAZIO IL CIELO CHE UN 16ENNE ASCOLTI SLASH…E SCRIVA LE SUE OPINIONI CONDIVISIBILI O NO SU GUITARLIST!

  491. ho dei video per chi ancora vuole conoscerlo,e per chi comunque lo vuole apprezzare nei suoi migliori assoli,godetevi lo zio john:

  492. vedi dario, io ho tutti i difetti del mondo, ma una cosa che riesco a fare benissimo è: ammettere un errore, nel caso del mago l’errore c’è stato…troppo giovane non capisce niente ecc ecc… ed infatti l’ho criticato sempre…ma anche io ho avuto la sua età, da solo non so come sarebbe andata a finire;

  493. Rubo un concetto di Fausto (vedi profile di Hendrix): la storia la sanno fare tutti… Marlon, il consiglio per Mago è giusto!;)

  494. ke tristezza i vostri commenti… lui e il migliore xke tecnicamente e un alieno.. il gusto lasciatelo ai singoli soggetti a qlkuno piace ad altri no cm del resto tutti i kitarristi ma JOHN PETRUCCI e il migliore tecnicamente nn ha rivali e ha un gusto mondiale… zittite davanti a sua maesta meno critike piu ascolti

  495. melaz ke cazzo dici,jimi nessuno lo critica perke sarebbe cm se il papa bestemmiasse….petrucci e un ghiacciolo.

  496. paul mr.marlon cs mi tocca a sentire,petrucci ha fatto la storia,mamma mia questa e la piu grande cazzata ke abbia mai sentito fino a ora nella mia vita……la storia lha fatta il blues,il rock,il jazz e la fusion

  497. edo…a mio parere i 100 o piu chitarristi citatiti in questo sito( a parte che manca gente come Ace dei kiss, richie kotzen, cris risola, vinni vincent prince…ecc…)e gente che ha scritto pagine importanti…e lo stesso Petrucci…(che ripeto non amo ascoltare e che non è assolutamente trai miei preferiti…)…nello shred metal ha dato tanto!E’ un dato di fatto pura cronaca…

  498. eh, edo… i c***i evitali, tieniteli per te, ti risulta difficile essere appena appena civile?… poi perchè menzioni solo jimmi?… se credi che Jimmi sia un Dio, bè allora mi sa che di lui non ha capito proprio niente… uso nuovamente una frase di Fausto, che in realtà l’ha detta Hendrix “Io sono solo un messaggero, non innalzatemi”…

  499. fabri. be questo ha la tecnica d petrucci? ahahahahaha be dai mi pare che capisci poco d tecnica

  500. A Fulvio: mi piacerebbe capire il tuo concetto di musica!! Petrucci ha una buona tecnica, e basta!!!

  501. Per Fabri:il chitarrista di cui hai postato i 2 video si chiama fernando miyata(spero di averlo scritto correttamente)…tecnicamente niente da dire, 10 e lode…bisogna solo inginocchiarsi e tacere…però per il resto, gusto ecc, voto 2…non puoi dire che è meglio di petrucci…o meglio lo puoi dire visto che è una tua idea e quindi va rispettata però secondo me petrucci è molto più bravo…chiariamo:tecnicamente può darsi di no(fernando può anche essere meglio di petrucci,anche perchè non ho mai visto petrucci andare in tapping a 8 dita, non so se perchè non è capace o cosa però non l ho mai visto…secondo me perchè non gliene frega un cavolo)però sul gusto mi dispiace ma non c è paragone…petrucci è meglio…assoli del calibro di another day, the spirit carries on, under glass moon tanto per citarne alcuni sono spettacolari…io rabbrividisco quando li sento…poi ok arriviamo al petrucci degli ultimi 4 album e te lo dico anch io da fan dei dream(fino a scene from a memory) che petrucci esagera con la tecnica e velocità…però fino a scene from a memory petrucci è impeccabile…tecnica velocità gusto cuore,tutto usato nelle dosi giuste nei punti giusti…niente è messo a caso o in eccesso…un gran chitarrista…ciao a tutti

  502. sottoscrivo Fabri. anche se so che a lui non piace petrucci mentre io sono un suo grande fan trovo che commenta sempre senza offendere e proponedo le proprie idee motivandole. comunque il chitarrista dei video non è uno sconosciuto. chiamasi fernando miyata. brasiliano. ha collaborato con chitarristi come loureiro e ardanuy (un altro di cui vorrei il profilo) e ha una scuola di chitarra in brasile. da poco ha fatto un disco coi boneland che ho dovuto sudare molto per rimediare. il suo modo di suonare lo trovo sbalorditivo con una impostazione molto “didattica” (insegnare è il suo mestiere). sicuramente ha esplorato la sei corde piu di petrucci, il suono secondo me un po meno.

  503. La maggiorparte delle persone critica petrucci per la sua freddezza ecc….intanto è stato nominato miglior chitarrista dell’anno 2007 su total guitar andate sul suo sito e verificate……cmq penso che nessuno lo supererà mai

  504. ma dai john2…. cerchiamo di non confondere la soggettività con l’oggettività… se ti piace ok, nulla in contrario, ma addirittura insuperabile..(senza contare che comunque all’apice ci sono altri chitarristi, oggettivamente!)

  505. ok guido l ascolterò con piacere. Questo sito a questo deve servire a scambiare opinioni e suggerimenti, invece che critiche inutili e stupide a chitarristi come john che sono inattacabili. Senti guido ascolta tu se ancora non l hai fatto images and word dei dream theatre e dimmi se hanno ragione chi considerano petrucci un tritanote.

  506. cmq “Leo” volevo dire insuperabile dal punto di vista compositivo perchè se ascolti take the time dei dream theater noti cm gli interlude e la parte finale siano unici nel suo genere come anche pull me under e l’assolo di under a glass moon……..Ciao

  507. Take the time è una canzone estremamente piacevole,bella da ascoltare come del resto pull me under anche se l’emotività delle due hanno orientamenti differenti.Be,dream le critiche allo zio john si devono pur accettare anche se infondate,d’altro canto i gusti sono gusti:potranno dire che a loro non piace ma non potranno mai dire che non sia un chitarrista.Mettere in dubbio questa verità assoluta sarebbe come rinnegare e confutare la definizione di “chitarra elettrica”.Un saluto

  508. Non capisco proprio il discorso della tecnica o non tecnica ci sono chitarristi definiamoli “shredder” che hanno un fraseggio stupendo come ad Esempio appunto Petrucci , garsed govan etc… ascoltatevi il solo di under a glass moon e provate a dire mezza virgola o dire che è freddo!!…..a parte questo crescere musicalmente non vuol dire ascoltare gilmour perchè fa poche note ma buone e snobbare la parola shredder!! la morale è che la merda c’è un pò in tutte le cose! e piu ancora il pregiudizio fine a se stesso di si schiera perchè lo deve fare! premetto io adoro petrucci come adoro il grandissimo brian may ma non si puo dire che uno suona meglio dell’altro perche piu freddo meno freddo e palle varie, sono talmente diversi come stile che inutile anche paragonarli!!

  509. devo dire ke dopo un attento ascolto di alcuni cd dei dream e dello zio john devo ricredermi riguardo alla sua effettiva bravura

  510. Adesso vorrei proprio sapere chi si è permesso di utilizzare il mio nickname scrivendo il commento precedente e rischiando di compormettere la mia coerenza in fatto di opinioni musicali:spero per questa persona che sia stato solo un semplice errore e spero inoltre che si scusi con la sottoscritta e la redazione.Se non fosse così gli auguro una buona riflessione sul suo gesto decisamente provocatorio.Un saluto e buona fortuna

  511. Per Mary…con questo tuo messaggio ovvero, devo dire ke dopo un attento ascolto di alcuni cd dei dream e dello zio john devo ricredermi riguardo alla sua effettiva bravura , cosa vorresti dire? non ti piace più petrucci?

  512. Per Mary…e poi dipende da che cd hai riascoltato: se ti ascolti da six degrees a systematic chaos te lo dico anch io da fan dei dream e di petrucci che esagera con la tecnica e con la velocità…ma da images and words a scene from a memory è un chitarrista impeccable e indiscutibile…le cose che fa sono usate nella maniera più perfetta che ci sia…niente è messo a caso o di troppo….tecnica velocità cuore sentimento usate nella maniera giusta…ciao

  513. petrucci……il piu grande con le sue note a raffica e le sue melodie ti fa andare fuori di testa 1 consiglio ascoltatevi l’asolo di the spirit carries on mi fa vibrare il cuore

  514. Petrucci è un vero genio e chi dice che non ha sentimento è solo perchè non capisce niente,io una volta ero solo per Slash…ma ora, ora mi rendo veramente conto di cosa significhi suonare la chitarra, e Petrucci è quello che la suona meglio….

  515. scusate volevo solo dire nel primo commento in cui forse non mi sono spiegata bene che riconosco la bravura di john ma solo da un punto di visto della tecnica

  516. Invito caldamente la persona che ha volutamente inviato il commento precedente con il MIO nome ad occupare il suo tempo(tanto)a studiarsi bene bene le tecniche chitarristiche piuttosto che cimentarsi in questi ingarbugliati sotterfugi che non giovano al suo onore(supponendo ne abbia)…

  517. per la redazione: sono sicuro che il vostro lavoro è stupendo: però state attenti

  518. per la redazione: sono sicuro che il vostro lavoro è stupendo: specialmente nella classifica assoli…

  519. Uhm quindi gianni e attilio sarebbero la stessa persona..wow!Uno psycho su guitarlist,ahahah!

  520. Ciao a tutti sono nuovo qui a dire il vero ho scritto un pò sulla pagina di Michael Angelo.Comunque che dire di John è una fonte di ispirazione continua per me un grande chitarrista dotato di grande tecnica ma anche grande senso della melodia.Visto che immagino che siate amanti del prog metal come me vi chiedo che ne pensate di quste band e dei loro rispettivi chitarristi:

  521. sempre uguali le sue canzoni,sempre scale quando lo sento riesco a dire sl monotono e noioso

  522. ueh ragazzi..io mi chiamo gaianno non attilio..magarri è un errore della redazione..anche se ha me attilio piace(musicalmente)

  523. Jon Petrucci?? Un mito!! La sua melodia è inconfondibile…gli assoli…la ritmica…inimitabile!! Grande!!

  524. Apprezzo molto la sua plettrata,soave ma decisa, precisa e tagliente. Sicuramente un ottimo chitarrista, ma i fan dei Dream Theater non possono capirlo veramente, devono vedersi qualche G3 o i suoi video istruzionali. Un pò sopravvalutato in questo sito.

  525. Esatto i video istruzionali sono perfetti per far conoscere lo zio john.Il lavoro con i Dream Theater ci offre solo spunti per capire a fondo questo fantastico musicista ed il g3 è altrettanto utile per comprendere il suo approccio allo strumento,il grado di improvvisazione su pezzi anche di hendrix.Un saluto a tutti

  526. Semplicemente fantastico nell’esecuzione, il modo in cui suona la chitarra è inimitabile, ma da chitarrista che sono, dico che non vorrei mai essere così. La sua musica è impersonale e priva di sentimento e poi alla fine stufa e così le uniche cose veramente ammirabili sono le sue mani.

  527. ciao a tutti…chi è stato nominato il miglior chitarrista del 2007?non lo sapete?beh ve lo dico io:john petrucci…e qui non aggiungo altro mi inchino e basta…grande john

  528. questo discorso cs c’entra mattia?????sai ki è ke vende + diski al momento:hilary duff,fabri fibra,eminem,la house,e allora?forse sn i meglio???nn penso proprio….eric clapton dice ke il miglior kitarrista vivente è buddy guy,di ki ti fidi d+?di clapton o di una giuria ke nn sa neanke ki sia clapton…

  529. Melaz non comprendo bene il tuo ultimo commento..ma gradisci o non gradisci lo zio?Riguardo al video Rock Discipline non credo ci sia nulla di male nel farlo,se fatto bene puo risultare un ottimo riferimento.Un saluto

  530. No, Mary, non lo gradisco… e questo è “grazie” ai live, il G3 e ai video istruzionali che sono fatti meno che bene 😉

  531. Riferimento a Smoke del G3: mentre gli altri due se la suonano e lasciano Petrucci in disparte, al momento dell’improvvisazione, si nota Petrucci zompare verso di loro e tenere gli occhi sulle loro chitarre per vedere cosa fanno… improvvisazione di Petrucci impersonale, e nemmeno tanto improvvisazione infondo 😉

  532. ciao edo…non penso che chi ha fato da giuria siano persone incompetenti…o no?cmq de gustibus non disputandum est….ah dimenticavo…petrucci è stato nominato miglior chitarrista anche degli anni 90…ciao a tutti

  533. Forse nn ci siamo capiti : io intendevo dire che i G3 e i video istruzionali aiutano a conoscere meglio questo citarrista, molti infatti lo associano esclusivamente ai Dream Theater. E’ proprio per questo motivo che ha 700 commenti su questo sito; i Dream Theater piacciono, tutti ascoltano questa musica “commerciale” e commentano in modo “ignorante” per certi versi, considerando John Petrucci semplicemente come “il chitarrista di questo o quell’altro gruppo” invece che “un chitarrista” o “un musicista”. Sicuramente è molto bravo, ma anche molto sopravvalutato…e comunque leggendo i commenti si capisce benissimo quali vengono da persone che se ne intendono, e quali vengono da semplici fan o simpatizzanti. Tutto ciò succede anche con Slash, Maurizio Solieri o Kirk Hammett per esempio: senza dubbio ottimi chitarristi, ma elevati a divinità solo perchè le loro band hanno molto successo. Questa non è una critica nè un’accusa : Petrucci obiettivamente ci sa fare, ma non è uno dei miei preferiti; nonostante ciò ho cercato comunque di conoscerlo a fondo prima di esprimermi.

  534. mattia…1)la giuria la possono fare ttt(anke uno ke nn ne sa distinguere una kitarra da un basso)..2)è stato nominato migliore negli anni ’90:mi sai dire altri kitarristi decenti degli anni ’90?…3)i voti di una giuria nn vogliono dire niente.

  535. Caro Mattia,ti consiglirei di non badare PER NIENTE alle classifiche..Un saluto

  536. ciao a tutti…le classifiche io non le guardo..la mia era solo una provocazione perchè giustamente non serve una classifica per valutare qualsiasi persone in qualsiasi campo…per edo…vuoi qualche chitarrista “decente”(te lo scrivo tra virgolette perchè sono dei gran chitarristi secondo me e quindi più che decenti)degli anni ’90?eccoli:paul gilbert,nuno bettencourt,richie kotzen,joe satriani…penso che questi possano bastare…cmq non puoi dire che il petrucci degli anni 90 non sia un gran chitarrista(o meglio lo puoi dire perchè è una tua opinione e quindi la rispetto)…quello che ha fatto con i dream dal 92 all 99 è pazzesco…partiamo da images and words per arrivare a scene from a memory passando da awake…poi ok dal 2000 nebbia totale…neanche a me piace il nuovo petrucci ovvero da train of thought(six degrees lo apprezzo ma si sente già il cambio dei dream e ovviamente anche il suo)…però il petrucci degli anni 90 ragazzi non c è niente da dire e non sto parlando per la tecnica e velocità anche se cmq ne fa uso ma per il cuore il sentimento che ci ha messo nelle canzoni e parlo di:another day under glass moon the spirits carries on, innocence faided,surrounded,hell’s kitchen, lifting shadows,potrei citarne molte altre ma mi fermo qui…queste sono delle canzoni spettacolari dove l ingegno la creatività di petrucci emergono…poi ripeto dal 2000 petrucci neanche ame piace, sia chiaro…ciao a tutti

  537. io credo invece che petrucci sia sottovalutato e molto. etichettato come il chitarrista dei dream theater. una etichetta che sicuramente resta stretta a chi lo conosce bene. i video didattici sono molto ben curati secondo me. traspare la principale caratteristica di petrucci chitarrista: uno che non lascia mai nulla al caso nella preparazione come nella esecuzione della sua musica, nessun fronzolo, niente che non sia necessario. porto un esempio: a una clinic non ha stretto la mano a nessuno prima perchè aveva da poco terminato il riscaldamento…il rivolto della medaglia è una apparenza un pò distaccata anche in fase di improvvisazione come al g3 quando la musica non è la “sua”. vai e satriani hanno fatto di quel genere di esibizioni il loro marchio di fabbrica petrucci è tutt’altro chitarrista. comunque io uno che si mette a guardare gli altri che fanno lo ammiro e parecchio perchè è segno di umiltà. trovo il suo stile e la sua tecnica in costante evoluzione. sicuramente il chitarrista col migliore approccio allo strumento che conosca…

  538. Guarda non penso che Petrucci sia solo robaccia che esalta i principianti.è un chitarrista fenomenale che ha scritto pagine importanti nella storia della musica coi Dream fino a Metropolis 2.Per quanto riguarda l’aspetto tecnico avrei qualcosa da ridire sul fatto che sia il migliore.Prendi Romeo dei Symphony X è perfetto nell’uso di ogni tecnica usa il tapping in diverse situazioni armoniche(petrucci è molto scolastico in questo senso) ha una grande padronanza nello sweep picking e anche nella plettrata alternata e ciò che secondo me lo contraddistingue è uno spettacolare legato.Lega tre o quattro note per corda con una fluidità inusuale per un chitarrista metal.Petrucci è un chitarrista che sostanzialmente ha sviluppato la sua tecnica in modo unidirezionale(alternate picking e string skipping) ma è il suo stile e a me piace così.

  539. caro matti se secondo te i kitarristi stratosferici sn quelli ke hai citato allora….ti consiglio di ascoltare qualcos’altro

  540. ah cmq mattia si scrive de gustibus non est disputandum(nella perifrastica passiva si mette prima il verbo essere e poi il gerundio)

  541. ciao a tutti…ascolta mister sapienza che proprio non me par(parlo di edo) innanzitutto la frase de gustibus non disputandum est la si può scrivere anche così quindi ti invito a tacere…prima cosa…poi seconda terza cosa cmq non si scrive così ma COMUNQUE ,kitarristi non si scrive così ma CHITARRISTI quindi ti invito ancora a tacere…è inutile che fai tanto il figo per niente se poi scrivi così…ok???visto che i chitarristi che ho scritto io sono delle cioffeche per te dall alto della tua immensa sapienza illuminami verso il cammino delle sei corde…se non hai capito il discorso(come penso) voglio sapere da te quali sarebbero i chitarristi che secondo sarebbero meglio…ciao ciao

  542. bene edo che dici di garsed, lane, buckethead, loureiro, ardanuy, greg howe? scarsi pure loro? o altri figli degli anni novanta, culla di una grande generazione di chitarristi?

  543. va bene mattia dall’alto della mia sapienza(parole tue che io non ho mai detto)ti elencherò dei chitarristi che reputo migliori di petrucci:jimi hendrix,stevie ray vaughan,john scofield,david gilmour(e già questi sn straordinari),jimmy page,b.bking,freddy king,albert colins,albert king,albert collins,robben ford,mike stern,wes montgomery,david fiuczynski,tom morello,kenny burrell,pat metheny,t-bone walker,duane allman,eric clapton,robert cray,chuck berry,keith richards,lightnin’hopkins,otis rush,buddy guy,antonio jobim,joao gilberto,john mayer,muddy waters,george harrison,bill frisell,george benson,grant green,charlie christian,django reinhardt..poi ce ne sarebbero tanti altri…ascolta questi(o almeno la metà)e poi fammi sapere…

  544. mattia innanzitutto parole cm kitarristi cn la k nn sn citazioni e quindi possono anke essere abbreviate..mentre espressioni cm de gustibus sn detti e quindi nn si possono scrivere altrimenti….cmq de gustibus non est diputandum si scrive solo cosi’…al max sei te ke nn capisci i discorsi visto le risposte ke ne dai

  545. di quelli ke hai citato luca conosco greg howe e buckethead,sn kitarristi ipertecnici(e basta)ke a me nn piacciono per niente…cm del resto i figli degli anni ’90(se ne salvano 2 o 3)

  546. Ma perchè discutete di queste stupidaggini ? comunque edo quell’affermazione sugli anni 90 non è esatta : sicuramente piano piano il livello della musica in generale è andato un pò scendendo dalla fine degli anni 80 a oggi,però non puoi parlare solo ed esclusivamente di ipertecnicismo…se Greg Howe e Buckethead sono ipertecnici,non hai visto niente…E Rusty Cooley cos’è allora? Un Robot?

  547. Edo, da una parte sono d’accordo con te… però la musica non si ferma al blues o al jazz, bisogna anche “saper cogliere” negli altri generi “nuovi”…

  548. edo mi aspettavo il commento che hai fatto sui chitarristi che ti ho proposto. o meglio me lo aspettavo nei confronti di buckethead che ad una conoscenza superficiale risulta ipertecnico e basta. su howe però mi stupisci visti i tuoi gusti (che non conosco ma intuisco dai chitarristi che hai scrittto) sei sicuro di conoscere bene tutti gli artisti di cui parli? perchè i nomi che ho fatto sono artisti mica semplici chitarristi. e poi non conosci garsed e lane? credo ti possano piacere…magari anche loureiro in “universo inverso”. se mi dici questo mi piace, quello no ti do ragione i gusti non si discutono. ma se mi dici che negli anni 90 non ci sono grandi chitarristi la fai tutta fuori dalla tazza…io conosco tanti chitarristi di cui ammetto la bravura anche se magari non mi piace il genere che fanno vedi metheny o clapton da te citati. molti poi sono diventati dei grandi anche senza essere bravissimi tecnicamente vedi page o gilmour. secondo me “grandi” si diventa per merito della critica e dell’opinione pubblica, bravi lo si è oppure no. gli anni 90 hanno partorito bravi chitarristi, grandi chitarristi e grandi chitarristi veramente bravi tra cui petrucci ad esempio. piaccia o no sicuramente non si può dire che non è ben sopra la media e che non sia riconosciuto dalla critica.

  549. Ciao Edo da quel che ho capito non ti garba Petrucci..anzi sostieni pure che ci sono chitarristi migliori di lui.Adesso devi argomentare:spiega con quali criteri tu definisci un chitarrista migliore di un altro;dire “quello è migliore di..”è troppo facile,mi dispiace ma le affermzaioni bisogna motivarle.Quando darai un buon motivo,giusto e personale allora potrò capire finalmente il perchè di tanto astio nei confronti di Petrucci.Un saluto!

  550. ciao edo…non capisci un cazzo…scusa se te lo dico…mi hai chiesto quali sono altri chitarristi decenti degli anni 90 quando io ti ho detto petrucci…ti ho elencato gilbert bettencourt satriani ecc e mi hai invitato ad ascoltare altro…alla mia domanda quali sarebbero i chitarristi migliori di questi mi dici tutti chitarristi che nessuno fa parte degli anni 90…mi dispiace edo ma c è qualcosa che non va in te…prima mi chiedi degli anni 90…ti rispondo…non ti vanno bene…e tu alla mia domanda di chi sarebbero meglio mi scrivi gente degli anni 60-70-80…io ti ho detto che petrucci e gli altri erano i migliori del 90…non puoi tirarmi fuori chitarristi che non c entrano un cazzo di questo periodo…non so se è chiaro il concetto…forse per te è un po complicato da capire…e cmq va su wikipedia e scrivi de gustibus non disputandum est e leggi cosa c è scritto…poi fammi sapere mister sapienza

  551. ciao edo…ho visto adesso che nei 1000 chitarristi che hai scritto qualcuno degli anni 90 c è ma non puoi dirmi che sono meglio di vai satriani zakk wylde ecc…in più ho già capito da che mondo musicale vieni…la maggior parte dei chitarristi che mi hai elencato fanno blues o jazz…ho capito tutto…a me i jazzisti non piacciono…si credono troppo superiori…cmq de gustibus non disputandum est…te lo riscrivo così perchè si può…ti reinvito ad andare a vedere su wikipedia…e ti assicuro che l ho letto dopo averlo scritto..ciao ciao

  552. ke cavolo vuol dire ke a te i jazzisti stanno sul cazzo perkè si credono superiori…tu nn mi hai affatto kiesto kitarristi degli anni ’90(al max lo pensarai tu nella tua testolina),questi per me rappresentano il meglio(ne ho però omesso qualcuno)……..mary1)ti do un sl argomento per giustificare il fatto ke a me petrucci nn piaccia:crede di essere un grande solo perkè sa fare le stesse cose ai 10000all’ora….quando deve uscire dagli skemi(vedi varie jam)va totalmente in palla….vedi il g3 cn vai e satriani…..è troppo legato a frasi imparate a memoria…e questo a me nn piace affatto

  553. mattia a me sembra ke tu sia molto condizionato dai pregiudizi…….vai calmo cn gli insulti o è troppo difficile capirlo

  554. mattia tu dici a me ke nn capisco un cazzo….ma tu hai denigrato nel commento precedente kitarristi cm hendrix,gilmour,stevie ray….nomino sl loro perkè sn i più eclatanti….ma dovresti solo vergognarti perkè kiunque ami la musica dovrebbe portargli rispetto…cioè tu osi paragonare miti indiscussi della kitarra elettrica cm hendrix a gentaglia cm petrucci e satriani ke se nn ci fosse stato jimi loro adesso venderebbero pomodori al mercato….adesso kiedo agli altri frequentatori del sito di dire qualcs perkè ok siate d’accordo sul fatto ke petrucci vi piaccia + di tom morello o di scofield….ma denigrare james marshall hendrix…è troppo per ttt

  555. melaz degli anni ’90 ke piacciono ci sn tom morello,john frusciante,quello dei soundgarden(nn mi ricordo il nome),john scofield(a go go è del ’98),pat metheny,david fjuczinsky,slash(use your illusion),satriani mi piace in alcune canzoni tipo always with me,satch boogie e surfing with the alien…..avrete notato ke a parte satriani nn sn del metal…vi consiglio vivamente l’ascolto di A GO GO di john scofield,può piacere a ttt,fidatevi..

  556. melaz nn vuole dire fermarsi al blues o all jazz,perkè sn 2 generi talmente vasti ke ne contengono altri mille altrettanto incredibili tipo il funky-la bossanova-la fusion e altri ke nn sto qui a elencare…ad esempio il blues si snoda in altri 10000 tipi,il chicago blues,il texas blues,l’electric blues,ecc.ecc….vi consiglio di andare a fare un giro al proposito nel sito all music,è fatto molto bene

  557. cmq mattia questo sito nn è fatto per sgridare solo…quindi ti consiglio cm ho fatto io cn i kitarristi citati da luca di ascoltare qualcs dei kitarristi ti ho detto….

  558. cmq melaz ho dimenticato di citare john mayer tra quelli degli anni ’90

  559. Mary è certo ke ce ne sn CHITARRISTI migliori di lui…ma stiamo skerzando…nn vorrei elencarli xfavore nn fatemi sprecare tempo inutilmente…e poi sul fatto degli anni 90’…decennio in cui la vera musica ROCK è finita nn si possono tirar fuori molti chitarristi xk l’ultimo chitarrista della storia del rock è stato slash cn gli album USE YOUR ILLUSION e THE SPAGHETTI INCIDENT?…anzi proprio cn lo scioglimento dei GUNS ultimo vero gruppo rock della storia…c’è stata la fine della chitarra xk l’unico negli anni 90’ ke meritava qst nome è stato solo slash…ah si dimenticavo satriani…anke se cmq nn è che abbia fatto sempre lavori molto belli…ragazzi JOHN PETRUCCI si può ammirare soltanto x una cosa la TECNICA xk x ammirare il CUORE bisogna ascoltare qst chitarristi:JIMMY PAGE , RITCHIE BLACKMORE , STEF BURNS , SLASH , JIMI HENDRIX , STEVE RAY VAUGHAN , MARK KNOPFLER , DAVID GILMOUR , BRIAN MAY , SANTANA , ANGUS YOUNG.

  560. Edo, su Petrucci sono d’accordo con te, perchè l’improvvisazione è tutto nella musica… come dice anche Malmsteen: “Improvvisation Is The Genesis Of Compositions”…

  561. John Petrucci non è nemmeno 1/3 della tecnica di Michael Angelo Batio confrontateli su you-tube e capirete che i messaggi per questo chitarrista sono sprecati!!

  562. ciao edo…quando mi hai chiesto se ti dicevo altri chitarristi decenti degli anni 90 e te ne ho scritti alcuni tu hai detto che non andavano bene…allora ti ho chiesto quali sarebbero secondo te quelli più bravi rispetto ai miei però era sottointeso che parlavo degli anni 90 visto che il discorso era quello…il mio “non capisci un cazzo” era riferito a questo discorso ovvero parliamo degli anni 90 e tiri fuori chitarristi di 2-3-4 decenni fa…non si può fare un paragone tra di loro…petrucci degli anni 90 nel suo genere è il migliore sempre secondo me…è come dire:chi è più forte tra totti e michael jordan…fanno 2 sport diversi non puoi paragonarli e a mio avviso non lo si può fare con i chitarristi elencati da noi…cmq dei chitarristi che hai scritto tu li conosco quasi tutti…ciao ciao

  563. mago elencare kitarristi del feeling solo quelli da te citati mi sembra ruduttivo…dove li metti ttt i bluesman

  564. certo mary ke sei strana…..quando io dico ke nn mi piace petrucci tu salti su subito dicendo ke nn argomento mai le mie affermazioni…..quando qualcuno(vedi mattia)difende i guitarhero e dice contro a tipo un bluesman o un jazzista(vedi mattia)nn argomentando affatto ciò ke dice tu nn dici niente…..secondo me il problema cn te nn è l’argomentazione,ma il fatto ke a te rode incredibilmente quando qualcuno dà addosso ai tuoi cari petrucci,malmsteen ecc. e tu però nn vuoi ammetterlo….

  565. Allora edo..non so se tu abbia mai ascoltato i primi lavori dei Dream Theater:se no,te li consiglio amorevolemtente e compassionevolmente,nella speranza che ti tolga quel velo prevenuto nei confronti di ciò che è metal,shredder,guitar hero e quant’altro.Critichi l’affermazione di Mattia “a me non piacciono i jazzisti,si credono troppo superiori”dicendo “ke cavolo vuol dire ke a te i jazzisti stanno sul cazzo perkè si credono superiori..”,poi nel commento in mia risposta hai tentato di argomentare sul fatto che Petrucci non ti piaccia,dicendo “crede di essere un grande”…credo che con questa affermazione tu ti sia commentato da solo.Un saluto!

  566. melaz io cm miti indiscussi della kitarra intendo jimi hendrix….e penso ke nel fare un’affermazione del genere basti avere buon senso e nn pregiudizi…..cioè se nn si può neanke riconoscere la mostruosità di jimi allora tappiamoci la bocca e iniziamo a pelare le patate…

  567. mattia fare paragoni tra totti micheal jordan è impossibile,perkè praticano 2 sport diversi…..nn perkè sn di 2 periodi diversi(anke se nn lo sn)

  568. cara mary se ci sn persone ke detesto sn quelle ke falsano le affermazioni altrui e lo fanno cn arroganza,perkè tu a me potrai dire ke nn capisco di musica,ke scrivo male e ke me ne esco cn semplici insulti e ke nn argomento,ma almeno dico le cs cm stanno e nn faccio il furbetto cm te…io nella risposta a mattia ho aggiunto anke ke petrucci nn ha fantasia(vatti a rileggere il commento se nn lo ricordi bene)e nn sl(cm hai riportato tu cara mary)ke crede di essere un grande…..stai bassa mary

  569. melaz cmq per improvvisare è ovvio ke un minimo di struttura te la devi creare…jimi disse:”basta una nota,il resto è improvvisazione”,ma ti serve una nota ke ti faccia da punto di riferimento,una parte della tastiera,nn si possono fare frasi nell’improvvisazione staccate le une dalle altre,nn puoi fare un flusso libero..la spontaneità è fondamentale,ma nn è ttt,il difficile però è nn essere cmq troppo rigidi(nn in senso fisico)cm petrucci….questo intendevo dire

  570. ciao edo…se vuoi che argomenti petrucci ecco qua:do man forte a quello che ti ha detto mary sui primi lavori dei dream theater….ascoltati images and words del 1992….solo questo album è già un vasto argomento…qui non si può dire che petrucci non sia un chitarrista in quanto non c è niente fuori posto…assoli veloci e tecnici ma allo stesso tempo melodici e con sentimento basti sentire another day…idem per under glass moon…per non parlare poi dei fraseggi strumentali…pazzesco…poi ok sono daccordo anch io su chi dice che petrucci di adesso usa troppa tecnica e velocità fine a se stessa(infatti adesso non mi dice assolutamente niente) ma non il petrucci degli anni 90…potrei anche aggiungere awake ma images è già abbastanza…ciao ciao

  571. ciao edo…è una cavolata quando dici che se non ci fosse stato hendrix petrucci e satriani sarebbero a vendere pomodori al mercato perchè io ti rispondo così:se non ci fossero stati gli uomini primitivi non ci sarebbe neanche la musica e quindi neanche hendrix ecc…gli antropologi affermano che alcune tribù attuali vivono come i primitivi vivevano migliaia di anni fa con i loro riti religiosi ecc facendo ritmi musicali ecc…quindi non dire se non ci fosse stato hendrix adesso petrucci e satriani sarebbero a zappare perchè la musica viene un po prima(ovviamente ironicamente)di hendrix…e qui chiudo…ciao ciao

  572. mary io petrucci,i dream theter,joe satriani,steva vai.malmsteen li ho ascoltati e li ho visti in numerosi video….nn ti offendere per loro ma nn piacciono proprio,nn posso farci niente….

  573. cmq melaz ti comunico ke i soundgarden hanno ftt i lavori cm badmotorfinger e superunknown negli anni ’90….pat metheny ha ftt lavori straordinari cm i can see your red house from here(collaborazione cn john scofield)nel ’93,ha ftt nel ’91 works…..in teoria tra quelli del ’90 potrei citare anke keith richards e eric clapton….hanno lavorato anke negli anni ’90

  574. Vedi Edo, il buon senso è già un pregiudizio di suo, come il buon gusto… è inutile dare del mito ad uno, sopratutto se quel uno disse: “sono solo un messaggero, non innalzatemi”…

  575. mattia……intendo dire ke per il genere musicale di petrucci è stato assolutamente fondamentale jimi hendrix..su questo penso ke nn ci sia nulla da discutere

  576. Be se dici che non ti piacciono edo non c’è motivo per offendermi:se dicessi che non sono musicisti ti chiederei subito di motivare,ma se è un’opinione non c’è offesa,tranquillo!Un saluto!

  577. Quando sento qualcuno dire che petrucci non ha cuore ed è solo un freddo esecutore di note mi viene una tale rabbia!!!!MA dico siete scemi?AVETE PROVATO AD ASCOLTARE ROBA TIPO ANOTHER DAY,LINES IN THE SAND,EROTOMANIA,HOLLOW YEARS A MOLTE ALTRE..IO NON LO SO,SOLO PERCHE PETRUCCI HA UNA TECNICA INVIDIABILE NON PUò SFRUTTARLA SENZA ESSERE GIUDICATO UN FREDDO ESECUTORE SENZA CUORE?pETRUCCI A MIO PARERE è UN CHITARRISTA COMPLETO PIENO DI CUORE MUSICALE E SENTIMENTO, NONCHE UNA PERSONA UMILISSIMA CHE SI è DATA DA FARE CON LA CHITARRA IN TUTTI QUESTI ANNI è SOLO CHE LA GENTE LO GIUDICA MALE SOLO PERCHE O NON CONOSCE BENE I SUOI LAVORE O SOLO PERCHE VA VELOCE!GRANDE MARY,TI AMO!SARESTI LA MIA SPOSA PERFETTA!VIVA LO ZIO JOHN…..

  578. Regà ho visto su questo forum la foto di Michael Angelo Batio e poi incuriosito sono andato su you-tube!!! Per me sono finiti i commenti ed è finita la storia della musica!!! Questo chitarrista viene da un altro pianeta!!! Non è un essere umano!!Addio Petrucci Addio Van Halen etc etc etc…Addio chitarristi di tutto il mondo!!!

  579. ciao a tutti…grande Melaz…vedo che tu hai capito il senso del mio discorso di quando parlavo con Edo di chitarristi degli anni 90…grande…Per Guido…sono daccordo con te…bettencourt è una chitarrista fenomenale…geniale…grandisso stile…non ho più parole per descriverlo…Per Edo…quando dici che hendrix per il genere musicale di petrucci è stato fondamentale ti sbagli…petrucci come idoli ha avuto steve morse al di meola allan holdsworth steve vai alex lifeson e altri ma non hendrix oppure lo è stato meno…ma di certo i suoi punti di riferimento sono stati questi chitarristi da me elencati…ti do ragione su michael angelo…chitarrista ridicolo…ciao a tutti

  580. Quando ascolto Petrucci per me si ferma il mondo è la mia enfasi.E’ tutto quel che si deve pretendere da un chitarrista,raffinatezza,classe,potenza,perfezione,supertecnicismo.Suspended animation ne è la testimonianza. Poco dopo di lui c’è solo Satriani,grande com’è stata l’idea di investire in un progetto quale il G3 dove li vede entrambi protagonisti.Che dire,li adoro!!!

  581. Petrucci e un pagliaccio è un fantoch delle 6 corde!!! è la più pippa che c’è in circolazione!!! Il più forte è tomy Macalpine!!! Poi c’è Michael Angelo ma non si può classificare perchè a Dio non si dà il voto!!!

  582. Concordo in pieno su quanto detto a proposito di Nuno Bettencourt, fenomenale. Petrucci, chitarrista nella media, fa nè più ne meno il suo compito ovvero quello che dovrebbe fare un chitarrista prog metal, bravino ma spesso noioso.

  583. petrucci è un mito il n°1 per me!poi assemblato alla classe dei dream theater è uno spettacolo!john petrucci the king of the guitar!

  584. kitarristi anni 90 melaz ti cito tom morello,john mayer,david fiuczinsky

  585. mayer nn fa sl jam….ascoltati l’album continuum e il live TRY e fa degli assoli stupendi

  586. cmq melaz nn si porta rispetto sl aki è perfetto,ma semplicemente a ki si stima,e jimi hendrix è una persona ke stimo molto(musicalmente parlando)……lo dico in risposta a un tuo vekkio commento

  587. be edo,con il precedente messaggio credo che tu abbia fatto il ragionamento più valoroso della tua carriera di commenterìa.Complimenti(non è sarcastico,credimi),un saluto!

  588. grazie mary…peccato ke io non possa dirlo di te in generale

  589. sarebbe un’ottima cosa scrivere i commenti di bettencourt nella sua pagina…ma visto che ci sono rispondo a PAUL MR.MARLON: gran bel cd pornografiti..e grande nuno, ma “he man woman hater” non mi entusiasma, il pezzo è stato fatto con un trucchetto ed è semplicissimo,

  590. John petrucci è un virtuoso eccezzionale,il mio preferito.Ha una tecnica mostruosa ed invidiabile,non so come faccia ad eseguire assoli con tale velocità e precisione,io lo definisco un velocista per la sua velocità di esecuzione.Con i Dream Theater sfoggia assoli straordinariamente belli. PS(andate a sentire cosa si fa nel suo Amazing Guitar Solo)

  591. no paul..anzi il rif della canzone iniziale è realente difficile(specialmente la stoppata) mi riferisco a quando fa il pezzo con il metronomo quando l’ho ascoltato mi sembrava disumano…certo che comporlo è diverso dal copiare..comunque e piu semplice di quanto sembri..solo una questione di esercizio, ripeto la destra non fa quasi niente

  592. Gianni usa un echo!ma al di là di questo appunto ricomporre il volo del calabrone in quel modo e veramente originale!

  593. Che bello io ho scritto una ventina di commenti su michale angelo e non sono visibili!!! ecco perchè questo buffone di petrucci ne a così tanti!! passano solo i commenti di petrucci probabilmente i gestori di questo blog sono a favore di questo pagliaccio qui sopra!!!

  594. Ovviamente non sono io quel dario… per chi mi conosce da oggi saro’ Dario Bla Bla Bla.. hahaha… un saluto a tutti