Dimebag Darrel

Giovinezza
Darrell Lance Abbott crebbe a Dallas in Texas. Suo padre possedeva uno studio di registrazione (Pantego Sound Studios) a Pantego dove il piccolo Darrell poté vedere molti chitarristi di blues suonare e sentire Ace Frehley dei KISS comporre e così ben presto volle egli stesso imparare a suonare. 

Iniziò con la batteria ma, vedendo il fratello Vinnie Paul più bravo e veloce, decise di provare con la chitarra. Iniziò a partecipare ad alcune competizioni per chitarristi dalle quali fu escluso all’età di 16 anni perché troppo vincente. Spesso competeva con chitarristi con 12-13 anni di esperienza in più vincendo. Attraverso i soldi vinti poté finanziare la sua prima band i Pantera

Bands: Pantera
I Pantera si formarono come band glam metal nel 1981 con il fratello di Dimebag Vinnie Paul alla batteria. Negli anni 90 la band divenne una delle principali nel campo del trash metal. Il gruppo si sciolse nel 2003 dopo una lite tra i membri. Damageplan Dopo lo scioglimento dei Pantera, Darrell e suo fratello Vinnie continuarono con una nuova band, i Damageplan, con Patrick Lachman come cantante e Bob Zilla al basso. Il loro album di debutto, New Found Power, arrivò alla #37 nelle classifiche del 2004. La band si sciolse dopo l’assassinio di Dimebag.

Altri progetti
I fratelli Abbot suonarono nella band di David Allan Coe per il progetto “Rebel Meets Rebel”. Dimebag suonò assoli per gli Anthrax e nell’ album “Vodoo” di King Diamond Musica

Equipaggiamento
Agli esordi Dimebag usò chitarre Dean ML, un modello di chitarra con corpo a 3 punte dal design molto aggressivo che lo accompagnerà come un simbolo per tutta la sua carriera di chitarrista. Successivamente quando esse finirono di essere messe sul mercato, iniziò ad usare le Washburn. Entrambe queste marche hanno ricreato modelli in ricordo di Dimebag identici a quelli usati dal chitarrista stesso. La Dean produsse la “Razorback”, oggi usata da Matt Heafy della band Trivium), praticamente identica alla ML di Dimebag.

Abilità musicale
Darrell è considerato come uno dei chitarristi più dotati di tecnica, impeccabile nel condurre la chitarra, capace di rendere il suo suono potente ma piacevole. Era capace di usare una grandissima varietà di suoni, dal dolce arpeggio ai più violenti acuti. Sapeva unire il potente suono prodotto dalla sua chitarra elettrica alla tipica matrice blues dei suoi riff, il tutto unito al particolare stile ricco di armonici e di ritmiche elaborate, preferite ai noiosi assoli velocissimi di tanti suoi contemporanei. Il suo stile è ammirato da tanti chitarristi, tra cui Kerry King, Marty Friedman e Zakk Wylde, che hanno sempre espresso pareri molto positivi per la sua bravura (nonché per la sua personalità).

Influenze
Le principali influenze musicali di Dimebag furono Ace Frehley, Eddie Van Halen, Ted Nugent e Tony Iommi ma ammirava anche Kerry King, Zakk Wylde, James Hetfield, Tommy Victor, Page Hamilton e Vito Rulez. Le sue influenze, tuttavia, non si limitavano all’Heavy Metal e ascoltava anche vari autori di musica blues e country come B.B. King, Robben Ford, Johnny Cash e Kenny Rogers.

La tragedia
L’8 dicembre 2004 mentre suonava con i Damageplan all’Alrosa Villa a Columbus nell’ Ohio, Dimebag Darrell Abbott fu colpito e ucciso a colpi di pistola sul palco da Nathan Gale. Abbott fu colpito 5 volte, 2 delle quali a bruciapelo alla testa. Aveva 38 anni. Altre tre persone furono uccise quel maledetto giorno: Nathan Bray, 23 anni, di Columbus; stava assistendo al concerto nErin Halk, 29 anni, di Columbus; impiegato del locale nJeff “Mayhem” Thompson, 40 anni, del Texas; guardia di sicurezza dei Damageplan nIl tecnico John “Kat” Brooks e il manager del tour Chris Paluska furono feriti. Secondo la polizia, Gale sparò 15 colpi, caricando una volta, nascondendosi attraverso gli spari. Quando la security e il pubblico salirono sul palco per fermarlo, Gale gli sparò, uccidendo Thompson e Halk, che lo cercavano di fermare con un tavolo di legno, e ferendo Paluska. Gale quindi prese Brooks sul palco, gli puntò la pistola alla tempia ma il tecnicò riuscì a divincolarsi e iniziò a lottare con il folle. Quando l’ostaggio si mosse, un poliziotto di Columbus, James D. Niggemeyer, sparò a Gale alla nuca con una 12 pollici. Durante l’azione, un infermiera e lo spettatore Mindy Reece, 28 anni, cercarono di rianimare Abbott praticandogli la respirazione bocca a bocca. Secondo alcuni Nathan Bray fu ucciso mentre cercava di aiutare a rianimare Darrell. Egli fu sotterrato al Moore Memorial Gardens Cemetery a Arlington nel Texas.

La lista delle condoglianze è quasi infinita e arrivano da Tony Iommi, Ozzy Osbourne, Motörhead, Slayer, Kiss, Ace Frehley, Zakk Wylde, Ted Nugent, Rob Halford, ZZ Top, James Murphy, Sebastian Bach, David Allan Coe, Van Halen, Mike Portnoy, Slipknot, Sepultura, Metallica, Morbid Angel, Dave Mustaine, Skid Row, Marty Friedman, Brian May, Testament, Motley Crue, Limp Bizkit, Rob Zombie… A causa dei pochi posti, i familiari di Darrell furono accompagnati fuori dai funerali o uscirono di loro volontà a causa delle volgarità dette da alcuni. Eddie Van Halen suonò un assolo durante il suo funerale e pose la sua chitarra nella bara di Dimebag, griffata dai Kiss. Tutti questi affetti dimostrano come Darrell fosse una persona rispettata e ammirata. Phil Anselmo, il quale aveva litigato aspramente con Darrell e in un’intervista disse che egli meritava di essere picchiato, accusandolo di essere l’artefice della scissione dei Pantera, si pentì della sua dichiarazione e decise di non andare ai funerali, per rispetto della famiglia che non desiderava la sua presenza. L’uccisione di Darrell avvenne durante il ventiquattresimo anniversario della morte di John Lennon. Nel Maggio 2005, il poliziotto Niggemeyer testimoniò di fronte alla giuria riguardo l’uccisione di Gale ma fu prosciolto. Molti si interrogarono riguardo al motivo del folle gesto di Gale. Forse la scintilla fu il recente scioglimento dei Pantera o la lite pubblica tra i fratelli Abbott e Phil Anselmo. Un altra ipotesi sostiene che Gale, nella sua pazzia, credeva che Darrell gli avesse rubato delle canzoni, un’ipotesi che farebbe solo ridere se non ci fosse stata quella strage. La famiglia Abbott ha deciso di citare in tribunale il locale dove Darrell fu ucciso, affermando l’incapacità delle guardie. La battaglia legale è ancora in atto. Zakk Wylde, ammiratore e amico fraterno di Dimebag , gli ha dedicato una canzone, In This River contenuta nell’album Mafia, e in tempi prossimi, dovrebbe pubblicare un album contenente riff e assoli di Dimebag, da loro registrati. Il mondo ha perso, con la sua uccisione, uno dei più grandi innovatori dell’ Heavy Metal, nonché un istrionico personaggio.

Profilo inserito da Maffei Salvatore

 

admin

41 Comments

  1. grande dime, per me unodei migliori, avevauna tecnica tutta sua, potente, rabbioso. ci mancherai

  2. unico… il chitarrista del migliore gruppo metal di tutti i tempi… i PanterA… ci mancherai…

  3. e un gran figlio di bip in senzo buono lui ha stravolto il mondo del heavy matal.basta pensare alla canzone cemetery gates album cowboy from hell e tutto l album oppure walk una cosa ke nn mi piace di lui e la kitarra ke fa schifo se avesse un mmosso di fender strato caster sarebbe stato meglio xro il migliore e sempre jimmy page oppure angelo sanfilippo oppure petronaci oppure pappalardo

  4. era il più grande chitarrista metal e ce l’hanno portato via..era semplicemente unico e inimitabile..rest in peace brother dime!!

  5. NN SN UN AMANTE DEI PANTERA E DI QUEL GENERE DI MUSICA,MA STA DI FATTO CHE ERA UN GRANDE E COME TUTTI I GRANDI CI HA LASCIATO.SPERO STIA SUONANDO INSIEME AL GRANDE JIMI LASSU IN CIELO.UN GRANDE.

  6. uno tra i più grandi chitarristi metal della storia ,una leggenda.

  7. Leggendario chitarrista dei Pantera, ucciso nel 2005 da un “fan” durante un concerto dle suo side-project, i damage plan. Darrel è una leggenda dell’heavy metal, ed il suo stile veloce e caratterizzato da un suono molto secco ed “essenziale” è rimasto pressochè inimitato. Tecnicamente probabilmente non è stato da Top 10, ma il suo apporto al genere è stato fondamentale dal punto di vista ritmico e compositivo.

  8. Mi dispiace di aver conosciuto i Pantera e l’arte di Diamond dopo la sua scomparsa… Consiglio a chiunque di cominciare con l’ascolto di questi 5 pezzi “Cowboys from hell”, “Walk”, “Drag the water”, “Domination” e “Cemetery Gates”… Ed è solo un assaggio. Inconfondibile, originale, mostro. Grazie per esserci stato.

  9. Dimebag Darrel. Senz’altro uno dei più grandi chitarristi trash dagli anni 90’ fino ai giorni nostri…Comunque il suo assassino è gia morto, idiota di un Eddie che scrivi senza sapere un cazzo.

  10. Tempo fa leggo su un magazine di chitarre una sua intervista fatta ad un concerto tenuto a Milano…poche righe dopo su delle domande tecnico/teoriche lui dichiarò che il massimo che aveva raggiunto sulla teoria della chitarra era una scala maggiore, una scala minore ed una pentatonica (apprese da suo papà quando gli dava un pò di lezioni). Ma sentendolo suonare direi che era veramente in gamba e possedeva un ottimo orecchio, molto abile nella tecnica, pulito nelle scale ed un uso estremo della leva! Da ragazzino diventato ormai abbastanza capace, fu iscritto dal padre ad alcune competizioni regionali per chitarristi che, senza problemi, vinse, pur gareggiando con musicisti con 12-13 anni di esperienza in più di lui. Proseguì ad esibirsi in tali contesti fino a che, all’età di 16 anni, ne fu escluso perché troppo vincente! (Senza Parole direi!) Nel primo disco dei Pantera ha espresso a mio parere il meglio di se tra cuore,tecnica e feeling. Alla notizia della sua morte sentita per radio una mattina mentre andavo al lavoro, mi ha fatto veramente molto dispiacere. Che R.I.P.

  11. Semplicemente unico e inimitabile ogni volta che ascolto i suoi assoli (il migliore cementery gates) sembra di sognare!!! RIP dime!!!

  12. M’han detto che era particolare perché usava gli amplificatori transistor invece che valvolari come fanno tutti.Comunque un chitarrista di un certo calibro.Riposa in pace.Ciao a tutti.

  13. era uno dei più grandi chitarristi e uomini che esistevano sulla faccia della terra, un metallaro a cui piaeva molto ridere scherzare , prendere per il culo tutti, ed inoltre aveva una grande capacità di improvvisare, guardatevi i video watch it go e cowboys… video. RIP brother darrel

  14. …..nn ci sn parole… il NUMERO UNOOOOOO AL MONDO pace all’anima sua

  15. semplicemente il più grande chitarrista metal che suonava nella più grande band di tutti i tempi

  16. …i suoi armonici vanno dritti al cuore e il suo stile unico,la sua tecnica e la sua varietà di suoni geniali!!uno dei miei preferiti in assoluto!!!Dimebg R.I.P….we’ll meet again!!!

  17. spendo due parole in memoria di un grande uomo oltre che di un grande chitarrista…una persona le quali note resteranno per sempre impresse sulla superfice liscia di un cd come nella mente di milioni di fan che come me hanno assistito a questa triste perdita..rip dimebag..dimostra chi sei in quel cazzo di inferno e se puoi fagliela pagare a quello stronzo di gale..

  18. il suo punto di forza è stato il suono,uno dei + cattivi,forse il più cattivo.i riff!la cosa sua più importante,il suo è un metal che viene imitato tuttora con mediocri a volte ridicoli atteggiamenti e successi.il ragazzo ha fatto scuola.pace all’anima sua.

  19. non conosco molto di dimebag darrel,anzi sinceramente so proprio poco sul suo conto,essendo però io un fanatico del metal fatto bene mi hanno consigliato i pantera ed il suo chitarrista per farmi un idea di cosa significhi sentire musica decente.posso dire solo una cosa…sempre i migliori se ne vanno!!!Mitico darrel,anche da morto rimani una leggenda!!!!!

  20. Dimebag Darrell…Un’ispirazione…Un idolo…Il più grande chitarrista metal della storia…I miss you Dime… GETCHA PULL!!!

  21. Dimebag Darrell, il suo nome rimarrà per sempre scolpito nella storia del metal ed in primis in quella della musica, era talentuoso senza ombra di dubbio, tecnico, preciso, ma soprattutto aveva un estro compositivo spiccatissimo. Io quando ascoltai i pantera per la prima volta rimasi colpito da dimebag, senza parole. A me ha trasmesso tante emozioni. Ho il massimo rispetto per questo grande musicista e il mio cuore ancora piange per la sua scomparsa, a breve sarà nuovamente il triste anniversario della sua scomparsa, quindi sono giù, la sua musica però alimenterà sempre il suo ricordo in me e nei suo fans.

  22. RIP…oggi è l’anniversario della morte di uno dei più grandi chitarristi mai vissuti.Un grande,lui suonava “con un cuore grande due volte il Texas”.RIP Dime.

  23. dall’e.mail potrai notare la mia devozione al grande slash!un altro genere!ho 20 anni e posso dirti k purtroppo la mitica musica dei pantera nn alloggia piu’ nei cuori dei mie coetanei..anzi..per loro quella nn è musica!purtroppo ho “conosciuto” e iniziato ad ascoltare e adorare i pantera solo qnd ho saputo dell’uccisione del REVERENDO Darrel!è proprio vero..sl qnd nn c siamo piu diventiamo importanti!sn un fan accanito dei guns e dei velvete revolver..ma cm i pantera nn ce ne..e nn ce ne saranno mai piu..anzi cm il REVERENdO nn ce ne saranno piu . . bel profilo ciaooooooooooooo!

  24. Purtroppo non ho fatto in tempo a vederlo in azione dal vivo 🙁

  25. Una leggenda della chitarra metal.Non si può definire in un altro modo questo unico chitarrista che ha saputo avere una tecnica strabiliante nei suoi solo(Walk,Godnam Electric)precisione e potenza.Rimarra sewmpre nella soria………….Addio Dimebag

  26. Dimebag è il migliore nel suo genere, e lo dice uno a cui il country non piace molto..

  27. Dimebag 6 stato 1 grande e lo sarai x sempre e vorrei dire a gio k i pantera sn thrash metal e nn country

  28. tecnicamente molto bravo, una personalita tutta sua, un grande, gli spetta a pieno titolo stare nell’olimpo dei guiar hero…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *